GeoDatabase con Asset Management, Modellazione e Distrettualizzazione della rete PNRR-compliant: come AmAmbiente sta affrontando la sfida della digitalizzazione


Roberto Bortolotti
– Direttore Generale, AmAmbiente SpA

Alessandro Panzieri
– Technical Sales Manager, I&S Informatica e Servizi

 

 

AmAmbiente, multiutility della Valsugana (Trentino), insieme ad I&S ha intrapreso un processo di digitalizzazione e di asset management della rete Idrica e del sistema fognario di ben 19 comuni che, oltre a garantire la ARERA-compliance e la gestione smart delle reti, consente al Gestore di ottimizzare le proprie risorse.

Tutti i dati sono memorizzati in un unico GEODB che permette l’accesso alle informazioni degli asset tramite piattaforma web profilata in base alla figura professionale, al ruolo e alle competenze dell’utente. L’applicativo desktop invece, dedicato al personale tecnico specializzato, oltre a consentire l’accesso allo stesso GEODB, permette la progettazione, modellazione e distrettualizzazione della rete tramite una serie di funzionalità avanzate.

Il costante aggiornamento dei dati e della geometria della rete, seguito da un processo di validazione, è invece garantito dalle applicazioni mobile che consentono agli operatori in campo di comunicare direttamente con il GIS e il DB.

L’interoperabilità e la condivisione dei dati e delle informazioni tra diverse fonti consentono ad AmAmbiente di organizzare, pianificare e progettare gli interventi necessari non soltanto legati alla manutenzione della rete ma anche agli adempimenti ARERA che a breve saranno introdotti anche per il Trentino.

Un approccio coraggioso e innovativo che mira all’efficientamento delle risorse umane ed informatiche per una governance lungimirante.

 

 

 

 


Leggi anche

Notevoli i risultati conseguiti dal gestore idrico nella tutela della risorsa idrica, a dirlo sono i dati sulle perdite, passate dal 31,9% del 2017 al 27,9% dello scorso anno, con conseguente risparmio di oltre 11 milioni di metri cubi di acqua. Ciò grazie ad alcuni importanti progetti, come la distrettualizzazione dell’infrastruttura e il suo monitoraggio in continuo, non ancora completati che garantiranno nei prossimi anni livelli di efficienza ancora maggiori….

Leggi tutto…

La creazione di sette distretti regionali, il potenziamento degli investimenti in quattro aree, la digitalizzazione completa delle fasi di gestione e controllo del sistema idrico calabrese: è questa la strategia intrapresa da Sorical per raggiungere rapidamente una gestione più efficiente del servizio idrico calabrese. …

Leggi tutto…

Bureau Veritas ha insignito acquevenete del riconoscimento “Responsibility Award”, a conferma dell’approccio responsabile ai tre pilastri della gestione aziendale, Qualità, Ambiente e Responsabilità Sociale d’Impresa. Un impegno che ha portato il gestore negli anni al conseguimento di importanti certificazioni: UNI EN ISO 9001:2015, UNI ISO 45001:2018 e UNI EN ISO 14001:2015….

Leggi tutto…

Il gestore idrico della provincia di Belluno ha presentato il piano industriale 2024-2026, che prevede investimenti per circa 130 euro all’anno per abitante nel triennio. Gran parte delle risorse andrà in ambito depurazione e fognature, dove l’azienda sta realizzando e potenziando diversi impianti in tutto il territorio. Quest’anno entrano nel vivo le opere per l’abbattimento delle perdite idriche, finanziate per oltre 20 milioni con fondi PNRR, e prenderà forma il progetto di fusione con Bim Infrastrutture….

Leggi tutto…

Prende il via in questi giorni il cantiere di Acquedotto del Fiora per la bonifica di un tratto di condotta idrica, lunga più di un chilometro, ubicata in località Colle Malamerenda a Siena. Per l’opera è stato previsto un investimento di oltre 127mila euro da parte del Gestore….

Leggi tutto…