Gli interventi di CIIP nelle aree del sisma


Proseguono senza sosta gli interventi di Cicli Integrati Impianti Primari (CIIP) sulle reti del sistema idrico del Piceno e del Fermano, che hanno risentito degli effetti del sisma. In particolare, ha spiegato il presidente dell’azienda Giacinto Alati, gli operai stanno monitorando il Monte Vettore e stanno effettuando numerosi interventi di riparazione sulle condotte.
I tecnici CIIP stanno lavorando intensamente sull’acquedotto del Pescara ed è stata richiesta l’autorizzazione per passare nelle zone rosse per avere libero accesso alle sorgenti.
Alati ha anche spiegato che è a rischio l’adduttrice principale di Pescara del Tronto, che deve essere abbassata di almeno di 70 metri dalla posizione nella quale si trova ora, arrivando quasi alla Salaria per poi risalire tra Borgo d’Arquata e Piedilama per ricongiungere la nuova condotta con la galleria di Colleforno, realizzata di recente.
Due i progetti approntati da CIPP: uno da 30 milioni di euro e un altro da 35 milioni. Si tratta di lavorare prima per l’emergenza, ovvero sulla condotta di Pescara del Tronto, per poi costruire un altro pezzo di un acquedotto che oramai ha sessant’anni di vita.
Il numero uno del gruppo ha poi rassicurato in merito alla qualità dell’acqua: “Abbiamo fatto molte analisi e confermo assolutamente che l’acqua è potabile nonostante il calcare che viene smosso con le attività sismiche. Le bugie che sono state dette su Facebook sono un vero e proprio danno sociale ma siamo supportati da analisi che garantiscono la qualità delle nostre acque”.

Didascalia foto 1: Giacinto Alati, Presidente CIIP


Leggi anche

Progetto PFAS acquevenete cartografia

Avviate le verifiche per il rilevamento di eventuali residui bellici, propedeutiche agli scavi per la realizzazione del nuovo sistema acquedottistico che porterà acqua di qualità e priva di contaminanti perfluoroacrilici ai comuni di Montagnana e del basso vicentino. Una mega opera dal costo di oltre 25 milioni di euro, che vedrà la posa di 22 chilometri di condotte e di un grande serbatoio della capacità di 10.000 litri…

Leggi tutto…

sede AQP

Approvato dal consiglio di amministrazione della società il bilancio relativo allo scorso esercizio. L’anno si è chiuso con un valore della produzione salito a 563,5 milioni di euro e con un utile pari a 29,5 milioni, in crescita di 7 milioni sull’anno precedente. Saliti anche gli investimenti, pari a 160 milioni, con il settore depurazione che ha assorbito la quota maggiore…

Leggi tutto…

Lavori Acque Veronesi

La società riapre i cantieri ripartendo da due opere strategiche per il territorio. La prima riguarda gli interventi conclusivi per la messa in sicurezza idraulica della Veronetta, quartiere di Verona che sorge sulla sponda sinistra dell’Adige. La seconda la realizzazione della dorsale Belfiore-Lonigo, che approvvigionerà con acqua pura e di qualità i territori della provincia di Verona, Vicenza e Padova colpiti dall’emergenza Pfas…

Leggi tutto…

I lavori, avviati a metà marzo e conclusi un mese dopo, hanno interessato un tratto fuori terra della condotta del Mille che approvvigiona la città. L’intervento si è reso necessario perché la condotta, già molto deteriorata, ha subito un ulteriore danneggiamento in una sua curva, che metteva a rischio la continuità del servizio. I tecnici sono intervenuti realizzando dei pezzi speciali su misura che poi hanno applicato alla tubazione mettendola in sicurezza…

Leggi tutto…

Grazie al protocollo messo a punto nell’ambito del consorzio Viveracqua, che prevede lo sviluppo di un piano anti-contagio per ogni singolo intervento, riprendono in piena sicurezza i lavori bloccati per via dell’emergenza sanitaria. Si tratta in totale di 62 interventi, tra i cantieri da riavviare e quelli in consegna per un valore complessivo di oltre 59 milioni di euro…

Leggi tutto…