Gori potenzia le reti idriche e fognarie di Mercato San Severino

Sono partiti i lavori di Gori per il potenziamento delle reti idriche e fognarie a servizio del comune di Mercato San Severino, in provincia di Salerno. Due diversi interventi che puntano, rispettivamente, a migliorare la qualità della distribuzione dell’acqua potabile e a completare l’infrastruttura di raccolta delle acque reflue.

Interventi sulle reti idriche: cantiere di Oscato

Per quanto riguarda le reti idriche, due i cantieri avviati nel comune di Mercato San Severino dal gestore del ciclo idrico dell’ambito Sarnese-Vesuviano. Il primo interessa la località Oscato e consiste nella posa di nuove condotte in ghisa sferoidale per circa 300 metri. A questo si aggiunge la costruzione di una camera di manovra con all’interno una idrovalvola che permetterà di effettuare la regolazione idrica della località Oscato, migliorando così il servizio non solo in questa frazione, ma anche nelle località Corticelle e Monticelli.

Interventi sulle reti idriche: cantiere di via Campi

Il secondo cantiere interessa invece via Campi, dove saranno posati circa 2,3 chilometri di nuove tubazioni. L’intervento che la società sta realizzando in sinergia con la Provincia di Salerno consentirà di migliorare la distribuzione dell’acqua nella stessa strada, ma anche di potenziare il servizio idrico nella località Corticelle, un’area particolarmente in quota rispetto al resto del territorio comunale, ponendo fine al problema della bassa pressione. I due cantieri verranno realizzati con un investimento complessivo di circa 600.000 euro.

Interventi sulle reti fognarie

Sempre in collaborazione con la provincia di Salerno la società sta eseguendo anche le opere sulle reti fognarie. Opere che riguardano il completamento della rete e che si inseriscono nell’ambito del più vasto progetto P.O.R. Campania Risanamento ambientale dei corpi idrici superficiali della provincia di Salerno, finalizzato al corretto collettamento dei reflui e al loro recapito a depurazione. I lavori al momento sono partiti da due strade del centro di Mercato San Severino. Saranno poi estesi alla frazione Sant’Eustachio per completare l’intero schema dell’infrastruttura fognaria. Con questo intervento dunque il servizio di raccolta dei reflui verrà esteso all’intero territorio comunale, verranno inoltre rifunzionalizzate le condotte esistenti e ricostruiti e riabilitati i recapiti. In questo modo Gori chiuderà ed eliminerà definitivamente tutti gli scarichi superficiali in ambiente, con un grande beneficio sotto il profilo igienico e ambientale.


Leggi anche

L’intervento progettato da Amap prevede la posa di 3,3 chilometri di nuove condotte per aggirare il tratto dell’infrastruttura gravemente danneggiato da una frana. L’opera, dal costo di oltre 5 milioni di euro, permetterà di ripristinare l’originaria portata della dorsale che approvvigiona la città di Palermo con l’acqua attinta alla sorgente delle Madonie …

Leggi tutto…

RS Ravetti Service ha messo a disposizione di HERA le proprie attrezzature e competenze in un intervento di rinnovo della rete idrica a Bentivoglio (BO) su una condotta di DN 600. I servizi forniti da RS Ravetti Service sono stati fondamentali per portare a termine i lavori in tempi rapidi e senza interrompere la fornitura di acqua potabile ai 50.000 utenti dell’area interessata…

Leggi tutto…

L’infrastruttura, realizzata negli anni Cinquanta e che si estende per 16,1 km, da tempo è soggetta a frequenti rotture, arrecando notevoli disservizi alle utenze di Nuoro e del limitrofo comune di Mamoiada. Per eliminarli il gestore idrico sardo ha dato il via a un cospicuo intervento che comprende il relining di un tratto di un km in centro città e la sostituzione di 2 km di condotte fuori dall’area urbana…

Leggi tutto…

La cifra rappresenta un nuovo record per il gestore del servizio idrico dei comuni della provincia di Monza e Brianza. La maggior parte, 20 milioni, è destinata al comparto fognatura, per interventi strategici di estensione della rete e opere di prevenzione di potenziali effetti legati ai cambiamenti climatici. Circa 12 i milioni dedicati al settore acquedotto, per dare il via a un importante piano di sostituzione di misuratori e condotte …

Leggi tutto…

È stato presentato il progetto della nuova adduttrice che garantirà la continuità del servizio idrico alla città di Ascoli Piceno e alla bassa valle del Tronto. Il nuovo acquedotto sostituirà quello esistente, risalente agli anni Cinquanta, le cui vulnerabilità sono state fortemente accentuate dagli eventi sismici del 2016 e 2017. Per la sua costruzione l’investimento previsto è di 35,1 milioni di euro…

Leggi tutto…