Gruppo CAP lancia l’app per controllare la qualità dell’acqua

Gruppo CAP diventa sempre più smart. Il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano spinge sulla digitalizzazione e, dopo aver sposato le più avanzate tecnologie per una gestione sempre più efficiente dei propri processi interni e delle sue infrastrutture, le utilizza sempre di più per offrire innovativi servizi ai propri utenti.

L’ultima novità in tal senso è l’app Acca2o, un’applicazione a disposizione di tutti i cittadini che usufruiscono del servizio che consente di monitorare tramite smartphone, e con un semplice tocco, tutti i parametri sull’acqua pubblica che esce dai rubinetti.

«La tecnologia digitale ha un ruolo fondamentale per dialogare con i cittadini in un’ottica di trasparenza e informazione puntuale – ha spiegato Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP, presentando il nuovo servizio -. Strumenti come questa app consentono di instaurare un rapporto diretto con i nostri utenti, in un’ottica di fiducia e consapevolezza del valore di questa preziosa risorsa».

Gratuita e disponibile sia per dispositivi Android sia iOs, l’app è sempre aggiornata grazie al continuo flusso di dati ed è utilizzabile in qualsiasi comune dell’hinterland di Milano. Attraverso la geolocalizzazione, permette di ottenere tutte le informazioni relative all’acquedotto, ai consumi di casa, allo stato delle fatture, ma anche di pagare le bollette e di comunicare l’autolettura. Inoltre, fornisce i dati relativi alla qualità dell’acqua che arriva nelle abitazioni, che fanno riferimento alle ultime analisi effettuate dal laboratorio di Gruppo CAP, periodicamente aggiornate, con i parametri di legge per il confronto.

Per scaricare l’app: https://www.gruppocap.it/clienti/gruppocap/servizio-clienti/scarica-l-app
Guarda il video su youtube: https://youtu.be/JrI6uJuP34o


Leggi anche

La società, che gestisce le risorse idriche calabresi, ha completato i collegamenti idraulici che consentiranno di estendere la distribuzione dell’acqua di alta qualità custodita dall’invaso costruito sull’Aspromonte anche nel cuore della città dello Stretto. Ultimo tassello di un’opera che i reggini hanno atteso per 50 anni …

Leggi tutto…

Il comune della provincia di Cagliari, che ha un livello di perdite di rete del 50%, rientra tra i primi trenta interessati da progetto Reti intelligenti, che punta ad abbattere la dispersione dell’acqua distribuita attraverso l’ingegnerizzazione delle infrastrutture. La società ha già completato il monitoraggio della rete cittadina e ora si appresta a dividerla in distretti per procedere con l’analisi delle criticità rilevate e i conseguenti interventi …

Leggi tutto…

La multiutility capitolina ha aggiornato il piano 2018-2022: gli investimenti crescono di 900 milioni di euro rispetto al documento precedente salendo a 4 miliardi. Risorse che saranno destinate principalmente al miglioramento della qualità ed efficienza del servizio idrico, circa 250 milioni, al rafforzamento della resilienza delle reti elettriche (250 milioni) e alla crescita della generazione rinnovabile…

Leggi tutto…

L’impianto, che sorge in località Pantano e serve buona parte della città dei Sassi, è oggetto di una serie di interventi per incrementarne la capacità di trattamento a 34.000 abitanti equivalenti, dagli attuali 28.000, e migliorarne l’efficienza nel processo dei reflui. L’ammodernamento del depuratore sarà concluso entro luglio con un investimento complessivo di 4,8 milioni di euro …

Leggi tutto…

Avviato un nuovo tratto di rete appena posata nell’ambito dei lavori di sostituzione dell’intero anello primario di distribuzione a servizio della città. Un’opera, che la società sta realizzando con un investimento di 2,5 milioni di euro, indispensabile per porre fine al problema delle perdite idriche dell’infrastruttura che raggiungono anche livelli superiori al 60%. …

Leggi tutto…