Gruppo CAP lancia l’app per controllare la qualità dell’acqua

Gruppo CAP diventa sempre più smart. Il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano spinge sulla digitalizzazione e, dopo aver sposato le più avanzate tecnologie per una gestione sempre più efficiente dei propri processi interni e delle sue infrastrutture, le utilizza sempre di più per offrire innovativi servizi ai propri utenti.

L’ultima novità in tal senso è l’app Acca2o, un’applicazione a disposizione di tutti i cittadini che usufruiscono del servizio che consente di monitorare tramite smartphone, e con un semplice tocco, tutti i parametri sull’acqua pubblica che esce dai rubinetti.

«La tecnologia digitale ha un ruolo fondamentale per dialogare con i cittadini in un’ottica di trasparenza e informazione puntuale – ha spiegato Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP, presentando il nuovo servizio -. Strumenti come questa app consentono di instaurare un rapporto diretto con i nostri utenti, in un’ottica di fiducia e consapevolezza del valore di questa preziosa risorsa».

Gratuita e disponibile sia per dispositivi Android sia iOs, l’app è sempre aggiornata grazie al continuo flusso di dati ed è utilizzabile in qualsiasi comune dell’hinterland di Milano. Attraverso la geolocalizzazione, permette di ottenere tutte le informazioni relative all’acquedotto, ai consumi di casa, allo stato delle fatture, ma anche di pagare le bollette e di comunicare l’autolettura. Inoltre, fornisce i dati relativi alla qualità dell’acqua che arriva nelle abitazioni, che fanno riferimento alle ultime analisi effettuate dal laboratorio di Gruppo CAP, periodicamente aggiornate, con i parametri di legge per il confronto.

Per scaricare l’app: https://www.gruppocap.it/clienti/gruppocap/servizio-clienti/scarica-l-app
Guarda il video su youtube: https://youtu.be/JrI6uJuP34o


Leggi anche

L’assemblea dei soci dell’azienda che gestisce il servizio idrico nei comuni della provincia di Grosseto e in 27 di quella di Siena ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione. La carica di presidente è andata a Renai, mentre nel ruolo di amministratore delegato è stato confermato Piero Ferrari. Intanto la società è in attesa dell’ok di Arera per il prolungamento della convenzione di affidamento del servizio dal 2026 al 2031…

Leggi tutto…

Stefano Donnarumma, AD della multiutility capitolina, e Federico Testa, presidente dell’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, hanno siglato il protocollo d’intesa che dà il via alla collaborazione tra le due realtà. Obiettivo della partnership lo sviluppo di progetti sostenibili nel settore idrico e nei servizi ambientali, per i quali Enea fornirà know how e soluzioni innovative che Acea metterà in campo …

Leggi tutto…

Aggiudicato all’impresa cagliaritana InCo il maxi appalto per l’efficientamento delle reti di distribuzione a servizio dei comuni di Sorso, Sennori, Valledoria, Santa Maria Coghinas, Tergu e Viddalba. L’opera del valore di 3,6 milioni di euro prevede la sostituzione di oltre 15 chilometri delle vecchie condotte di distribuzione, ormai ammalorate, e il rifacimento degli allacci d’utenza…

Leggi tutto…

La multiutility di Mantova lo scorso anno ha registrato la miglior performance di sempre, con il valore della produzione schizzato a 276,4 milioni di euro e utili per 17,5 milioni, come attestato dal bilancio 2018, appena approvato dall’assemblea dei soci. Presentato anche il nuovo Piano industriale 2019-2023 con investimenti previsti per 250 milioni di euro, con un particolare impegno sulla sostenibilità e sulla digitalizzazione delle infrastrutture …

Leggi tutto…

Siglato dal Comune di Roma, Regione Lazio e dalla multiutility capitolina il disciplinare che rinnova fino al 2031 ad Acea Ato 2 la concessione della gestione dell’infrastruttura, che garantisce l’approvvigionamento della Capitale. Un passaggio propedeutico alla realizzazione della seconda linea dell’acquedotto, indispensabile per mettere Roma e diversi comuni della regione al riparo dalle crisi idriche …

Leggi tutto…