Gruppo CAP vince il BIM&DIGITAL Awards 2022 per il progetto “sistema acquedottistico nord milano: centrale e dorsale di cornaredo”

Da anni Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, persegue una strategia di potenziamento e realizzazione di nuove reti, e di interconnessioni tra gli acquedotti comunali, per realizzare una rete diffusa sovracomunale in grado di garantire affidabilità e migliorare l’efficienza dell’erogazione del servizio di acqua potabile. Obiettivo di lungo termine è quello di pianificare l’evoluzione del territorio in cui l’azienda opera oltre i confini amministrativi, concentrandosi sulle migliori soluzioni tecniche, centralizzando la produzione della risorsa per ottenere benefici di scala.

 

Centrale di Cornaredo e dorsale

Un esempio di questo approccio virtuoso è il progetto per la realizzazione della Centrale di Cornaredo e della sua dorsale. Ipotizzato a partire dagli anni 90, è stato ripensato e sviluppato mediante software di modellazione idraulica e in funzione del coordinamento sottoservizi, delle interferenze presenti e nell’ottica di ridurre al minimo i disagi possibili alla circolazione ordinaria sulle strade interessate dall’intervento.

Obiettivo:

  1. portare acqua dal campo pozzi di Cornaredo fino a Bollate mediante tubazione dedicata
  2. distribuire la risorsa in punti strategici dei Comuni attraversati
  3. potenziare la rete del Sistema Nord Milano fino a raggiungere il Comune di Sesto San Giovanni

 

Articolato in molteplici interventi che hanno l’obiettivo di aumentare la resilienza e di ottimizzare il funzionamento degli acquedotti a Nord e a Ovest di Milano, diminuire l’impatto sociale, garantire l’approvvigionamento anche in presenza di potenziali criticità e, anche alla luce dei cambiamenti climatici in atto, disporre di un sostanzioso surplus idrico di ottima qualità, il progetto “Sistema acquedottistico nord Milano: centrale e dorsale di Cornaredo” è valso a Gruppo CAP il BIM&DIGITAL AWARD 2022, nella categoria PA e Digitalizzazione.

 

Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP spiega

Questo riconoscimento premia l’approccio che da sempre distingue l’azienda, in prima linea tanto nel processo di transizione ecologica che in quello della transizione digitale. Al centro della nostra strategia industriale c’è infatti la continua innovazione, fatta di investimenti in ricerca e sviluppo, per rispondere al meglio alle esigenze di un territorio dinamico e in continuo cambiamento. Ringraziamo quindi l’amministrazione comunale di Cornaredo per aver creduto fin dall’inizio in questo importante progetto e aver creato le condizioni per una condivisione con i cittadini”.

 

Adottando l’approccio BIM, il progetto “Sistema acquedottistico Nord Milano” risponde perfettamente ai dettami del piano di sostenibilità di Gruppo CAP, che poggia su tre principi fondamentali:

  1. Sensibili ai bisogni delle persone, per aumentare il benessere e la fiducia delle comunità servite
  2. Resilienti, negli asset, nella governance e nella gestione della risorsa idrica
  3. Innovatori, investendo costantemente in ricerca e sviluppo, tecnologia e capitale umano.

 

BIM&DIGITAL Awards

Arrivato alla sesta edizione, BIM&DIGITAL Awards è il premio che si pone l’obiettivo di raccontare lo stato dell’arte in ambito di innovazione e trasformazione digitale del settore delle costruzioni, premiando le idee e capaci di interpretare al meglio il cambiamento e promuovendo i progetti e le opere che sfruttano le innovazioni digitali (BIM e non solo) per rendere più efficace il processo di progettazione, realizzazione, gestione e manutenzione dell’ambiente costruito.

BIM è l’acronimo di Building Information Modeling (Modello di Informazioni di un Edificio) e consiste in pratica in un approccio collaborativo alla progettazione, che consente di integrare in un unico modello le informazioni utili in ogni sua fase (architettonica, strutturale, impiantistica, energetica e gestionale), consentendo così di incrementare l’efficienza dei processi ma anche la sostenibilità dei progetti.

 

Gruppo CAP

Gruppo CAP è la realtà industriale che gestisce il servizio idrico integrato sul territorio della Città metropolitana di Milano secondo il modello in house providing, cioè garantendo il controllo pubblico degli enti soci nel rispetto dei principi di trasparenza, responsabilità e partecipazione. Attraverso un know how ultradecennale e le competenze del proprio personale coniuga la natura pubblica della risorsa idrica e della sua gestione con un’organizzazione manageriale del servizio idrico in grado di realizzare investimenti sul territorio e di accrescere la conoscenza attraverso strumenti informatici. Per dimensione e patrimonio Gruppo CAP si pone tra le più importanti monoutility nel panorama nazionale. Nel 2022 si è aggiudicato il premio Top Utility Ten Years come Utility italiana più premiata negli ultimi dieci anni. 

 

 
 


Leggi anche

Portati avanti con un investimento complessivo di 4,1 milioni di euro, i lavori hanno come obiettivo di risolvere l’infrazione comunitaria che grava sulla frazione del comune di San Casciano in Val di Pesa. Concluse le opere di potenziamento del depuratore, la cui capacità di trattamento è stata portata da 1300 a 1950 ae, mentre entro fine anno saranno completate quelle sulla rete fognaria finalizzate a eliminare gli scarichi in ambiente e a estendere il servizio di raccolta dei reflui…

Leggi tutto…

Intelis™ wSource™ incorpora informazioni native, dalla quantificazione delle perdite ai profili di utilizzo, per guidarvi nel processo decisionale quotidiano. Intelis wSource di Itron è un contatore d’acqua a ultrasuoni che offre un livello di precisione ineguagliabile e funzionalità avanzate per aiutarvi a lavorare più velocemente, a proteggere le risorse idriche e a semplificare la fatturazione….

Leggi tutto…

25 km di nuove condotte, il potenziamento degli impianti di depurazione, un investimento di 16 milioni di euro, più altri 35 milioni, in 5 anni, sempre per la depurazione. Sono i numeri del grande progetto del gestore idrico per completare la rete di raccolta e collettamento dei reflui e il loro trattamento nella città della Torre. Una grande opera che permetterà di eliminare gli scarichi in ambiente e di garantire un servizio di alta qualità su tutto il territorio cittadino …

Leggi tutto…

Il progetto di Regione Lombardia CE4WE (Circular Economy For Water and Energy), recentemente concluso, che ha visto coinvolti ENI, A2A e Gruppo CAP, ha portato alla realizzazione di modelli predittivi per il monitoraggio delle acque e dei microinquinanti in esse presenti, oltre a un’innovativa tecnologia che impiega funghi per il biorisanamento delle acque reflue e dei fanghi da depurazione….

Leggi tutto…

webinar Gruppo CAP 15-12

Gruppo CAP è da sempre in prima linea nell’innovazione di processo-prodotto per conseguire obiettivi sempre migliori di sostenibilità socioeconomica ed ambientale delle proprie molteplici attività. Oggi le teorie, paradigmi e metodi della trasformazione digitale consentono di disegnare un futuro della gestione degli acquedotti supportato da strumenti informatici che siano in grado di organizzare e dare valore ai dati di campo, che, peraltro, sono sempre più numerosi grazie all’avanzamento delle tecnologie. La modellizzazione idraulica avanzata è alla base della simulazione “realistica” del comportamento idraulico degli acquedotti….

Leggi tutto…