Gruppo Tea: 2018 da record e nuovi fondi per 250 milioni

Bilancio 2018 oltre le aspettative per Tea

Il 2018 è stato un anno da incorniciare per gruppo Tea. A dirlo i numeri del bilancio 2018 della multiutility con sede a Mantova. Il valore della produzione del gruppo ha raggiunto i 276,4 milioni di euro, con una crescita del cresce del 2,6% rispetto al 2017, ill Mol (margine operativo lordo) è migliorato dell’8% e il risultato netto consolidato ha superato i 19 milioni di euro, in aumento rispetto all’esercizio precedente. Schizzato verso l’alto anche l’utile, pari a ben 17,5 milioni di euro, il 9,5% in più sul 2017, con 6,7 milioni di euro che saranno distribuiti ai 55 Comuni soci.

 

Le ragioni del successo

Risultati significativi, i migliori da quando la società è nata, ormai 20 anni fa, ottenuti grazie a una gestione efficiente e alla crescita del numero di clienti finali, + 9% nei settori elettricità e gas rispetto al 2017, gestendo chilometri di rete gas, acqua e calore, teleriscaldando 6,6 milioni di metri cubi di immobili. Un successo, per di più all’insegna della sostenibilità: oltre il 97% del calore distribuito tramite teleriscaldamento è stato recuperato da impianti di cogenerazione ad alto rendimento. Inoltre, per quanto riguarda i servizi ambientali, sono oltre 171.000 le tonnellate di rifiuti, dei quali più dell’81% differenziati, raccolte e trattate.

 
Il nuovo Piano industriale punta sulla sostenibilità

E proprio un ulteriore impegno verso la sostenibilità e la circolarità è confermato e declinato nel nuovo Piano industriale 2019-2023, presentato all’Assemblea dei soci in occasione dell’approvazione del bilancio. Piano che prevede 250 milioni di euro di investimenti e l’assunzione di nuovo personale, oltre 110 persone. La chiusura del ciclo ambientale è un obiettivo ambizioso per il quale Tea ha stabilito interventi sia dal punto di vista educativo che impiantistico. Il gruppo Tea, inoltre, investirà circa 10 milioni di euro nei cinque anni per la digitalizzazione di reti e impianti e per rendere più snelli i processi principali che toccano i clienti.


Leggi anche

Con la realizzazione del terzo lotto dei lavori nell’area di Osmannoro, e l’eliminazione degli scarichi diretti nell’omonimo Fosso, tutti i reflui del comune fiorentino sono ora collettati al depuratore di San Colombano. L’ultimo intervento, appena concluso, è stato realizzato con un investimento di 3 milioni di euro e ha visto la posa di 6 chilometri di nuove condotte …

Leggi tutto…

L’assemblea dei soci dell’azienda che gestisce il servizio idrico nei comuni della provincia di Grosseto e in 27 di quella di Siena ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione. La carica di presidente è andata a Renai, mentre nel ruolo di amministratore delegato è stato confermato Piero Ferrari. Intanto la società è in attesa dell’ok di Arera per il prolungamento della convenzione di affidamento del servizio dal 2026 al 2031…

Leggi tutto…

Stefano Donnarumma, AD della multiutility capitolina, e Federico Testa, presidente dell’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, hanno siglato il protocollo d’intesa che dà il via alla collaborazione tra le due realtà. Obiettivo della partnership lo sviluppo di progetti sostenibili nel settore idrico e nei servizi ambientali, per i quali Enea fornirà know how e soluzioni innovative che Acea metterà in campo …

Leggi tutto…

Aggiudicato all’impresa cagliaritana InCo il maxi appalto per l’efficientamento delle reti di distribuzione a servizio dei comuni di Sorso, Sennori, Valledoria, Santa Maria Coghinas, Tergu e Viddalba. L’opera del valore di 3,6 milioni di euro prevede la sostituzione di oltre 15 chilometri delle vecchie condotte di distribuzione, ormai ammalorate, e il rifacimento degli allacci d’utenza…

Leggi tutto…

In base all’accordo con l’amministrazione comunale, la società estenderà la rete di distribuzione del metano al quartiere Farina, un’area densamente popolata che sorge nella zona Sud della città. I lavori prevedono la posa di 5 chilometri di nuove condotte, in aggiunta agli 1,5 già esistenti, che permetteranno di fornire il servizio a circa l’80% dei residenti…

Leggi tutto…