Gruppo Tea: 2018 da record e nuovi fondi per 250 milioni

Bilancio 2018 oltre le aspettative per Tea

Il 2018 è stato un anno da incorniciare per gruppo Tea. A dirlo i numeri del bilancio 2018 della multiutility con sede a Mantova. Il valore della produzione del gruppo ha raggiunto i 276,4 milioni di euro, con una crescita del cresce del 2,6% rispetto al 2017, ill Mol (margine operativo lordo) è migliorato dell’8% e il risultato netto consolidato ha superato i 19 milioni di euro, in aumento rispetto all’esercizio precedente. Schizzato verso l’alto anche l’utile, pari a ben 17,5 milioni di euro, il 9,5% in più sul 2017, con 6,7 milioni di euro che saranno distribuiti ai 55 Comuni soci.

 

Le ragioni del successo

Risultati significativi, i migliori da quando la società è nata, ormai 20 anni fa, ottenuti grazie a una gestione efficiente e alla crescita del numero di clienti finali, + 9% nei settori elettricità e gas rispetto al 2017, gestendo chilometri di rete gas, acqua e calore, teleriscaldando 6,6 milioni di metri cubi di immobili. Un successo, per di più all’insegna della sostenibilità: oltre il 97% del calore distribuito tramite teleriscaldamento è stato recuperato da impianti di cogenerazione ad alto rendimento. Inoltre, per quanto riguarda i servizi ambientali, sono oltre 171.000 le tonnellate di rifiuti, dei quali più dell’81% differenziati, raccolte e trattate.

 
Il nuovo Piano industriale punta sulla sostenibilità

E proprio un ulteriore impegno verso la sostenibilità e la circolarità è confermato e declinato nel nuovo Piano industriale 2019-2023, presentato all’Assemblea dei soci in occasione dell’approvazione del bilancio. Piano che prevede 250 milioni di euro di investimenti e l’assunzione di nuovo personale, oltre 110 persone. La chiusura del ciclo ambientale è un obiettivo ambizioso per il quale Tea ha stabilito interventi sia dal punto di vista educativo che impiantistico. Il gruppo Tea, inoltre, investirà circa 10 milioni di euro nei cinque anni per la digitalizzazione di reti e impianti e per rendere più snelli i processi principali che toccano i clienti.


Leggi anche

Superano i 600 milioni di euro gli investimenti previsti dall’accordo di programma siglato tra le tre realtà per rendere la rete elettrica più sicura, efficiente e sostenibile. Tra i principali progetti, il nuovo collegamento tra Sicilia-Sardegna-Continente, la realizzazione di due nuovi elettrodotti nell’isola e il riassetto della rete di Palermo, Catania e Messina …

Leggi tutto…

Il progetto, incluso nella convenzione sottoscritta tra il Comune e la società, prevede la sostituzione di oltre 36.000 punti luce esistenti con nuove lampade al led, 764 punti di prelievo dell’energia elettrica, delle 753 lanterne semaforiche e dei 55 impianti di funzionamento semaforico. A questo si aggiunge l’installazione di 2000 nuovi impianti abilitati per funzioni di smart city. La durata della concessione è di nove anni per un valore di oltre 32 milioni di euro…

Leggi tutto…

La società francese si è aggiudicata la gara, pubblicata lo scorso ottobre, per la gestione e il rinnovo del servizio di illuminazione pubblica nella città toscana. Il bando del Comune prevedeva la concessione del servizio per 10 anni e il rinnovo di ben 6300 punti luce, per un importo base di oltre 7,3 milioni di euro …

Leggi tutto…

L’intervento ha visto la posa di 5,5 km di linea interrata e il rinnovo di un tratto di rete aerea dell’estensione di un chilometro ed è stato realizzato con un investimento di un milione di euro. Rientra nelle opere del Progetto Resilienza che la società porta avanti in Toscana per rendere il sistema elettrico più resistente, automatizzato ed efficiente…

Leggi tutto…

Dalla fine dello scorso anno, ben 1200 i vecchi punti luce sostituiti con nuove lampade a led dalla società del Gruppo Hera nell’ambito del progetto di riqualificazione dell’illuminazione cittadina. E con ottimi risultati: più di 380.000 kWh di energia elettrica risparmiata e oltre 200 tonnellate di CO2 in meno emesse in atmosfera. Entro fine estate saranno sostituite ulteriori 300 lampade, e altre 1200 nel primo semestre del 2020…

Leggi tutto…