Hera: tutto pronto per l’attraversamento del canale Candiano a Ravenna con la Toc

Si appresta a prendere il via l’attraversamento del canale Candiano, intervento parte del più imponente piano di potenziamento del sistema fognario dell’area della Darsena di Ravenna progettato da Hera

Nello specifico, l’intervento prevede la posa di un tubo fognario in polietilene della lunghezza di circa 250 metri che attraverserà il canale a una profondità di circa 24 metri dalla superficie. La sua realizzazione sarà eseguita con la tecnologia Toc (Trivellazione orizzontale controllata), una tecnica di posa senza scavo nella quale Gruppo Hera ha sviluppato una notevole esperienza, e che consente di posare condotte anche di grande diametro in modo rapido e sicuro, limitando l’impatto nella zona di intervento. Intervento che sarà completato dalla posa, questa con la tradizionale tecnica dello scavo a cielo aperto, di una condotta fognaria in Pvc della lunghezza di 1,5 chilometri che congiungerà l’attraversamento del canale alle condotte presenti presso la linea ferroviaria e che conferiscono i reflui al depuratore di Ravenna.

L’attraversamento è parte dei lavori che interessano l’area sinistra del Candiano, una delle tre zone nelle quali è stato suddiviso il progetto finalizzato sia all’incremento della sicurezza idraulica sia al miglioramento ambientale dell’intera zona. Oltre alla realizzazione di nuovi tratti di rete e di sollevamenti fognari e al risanamento del canale, si procederà anche alla posa dei portacavi della fibra ottica per il cablaggio della sponda a sud della Darsena.

I lavori, la cui conclusione è prevista per la fine del prossimo anno, verranno realizzati con una spesa complessiva di 8 milioni di euro, oltre 7 dei quali finanziati dal Fondo per lo sviluppo e la coesione e per la parte restante da Romagna Acque.

Le altre due zone di intervento sulla destra del Candiano interessano i comparti Cmc e Pirano. Per quanto riguarda il primo, è prevista la realizzazione di un sollevamento di acque meteoriche, con potenzialità di 1800 litri/sec, del relativo collettore di 130 metri e dell’opera di scarico a canale. L’intervento sarà completato dalla posa, in via Zara e nell’area Cmc, di un nuovo collettore di fognatura bianca che recapiterà nell’impianto idrovoro e, sempre in area Cmc, di una vasca di prima pioggia e di sollevamento dedicato.

Nel comparto Pirano, invece, verranno realizzati un collettore di fognatura bianca e nuovi tratti di fognatura bianca e nera in via Pirano. Sarà realizzato inoltre un impianto idrovoro, della portata di 8.100 litri/sec e la relativa condotta in uscita, uno scolmatore per dividere le acque bianche dalle nere, un impianto di sollevamento dei reflui con tubazione dedicata. Completano l’intervento una vasca di prima pioggia in area “ex Ravenna Cementi”, e la posa di 1 km di cavidotti per il cablaggio della fibra ottica dell’area.


Leggi anche

È la tecnologia no-dig della Trivellazione Orizzontale Controllata la soluzione scelta dal gestore idrico del Lazio meridionale per rinnovare parte della rete di distribuzione dell’acqua a servizio della città in provincia di Latina. I lavori vedranno la posa di 1,5 chilometri di rete principale e di 2 chilometri di condotte di distribuzione e saranno realizzati in 6 mesi….

Leggi tutto…

L’intervento di riqualificazione interessa un tratto di 2 chilometri del sistema di collettamento dei reflui che passa sotto due delle principali arterie della città, viale Stucchi e viale delle Industrie. Per effettuarlo, il gestore idrico ha scelto la tecnica no-dig del relining, in modo da minimizzare l’impatto sulle tante attività economiche dell’area. I lavori andranno avanti per 3/5 mesi e saranno realizzati con un investimento di 3,6 milioni di euro…

Leggi tutto…

Servizi a Rete TOUR 2020, 28-29 Ottobre 2020 | Piave Servizi, Treviso

Durante la sesta edizione, dedicata al tema “Il Servizio Pubblico della distribuzione in relazione ai cambiamenti”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Codognè (TV) presso la sede di Piave Servizi per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti.
Questo uno degli interventi in programma: “Il risanamento di condotte tramite i giunti di riparazione in due pezzi senza interruzione del servizio”
Per saperne di più…

Leggi tutto…

BrianzAcque sceglie il no-dig. L’intervento, che riguarda la porzione di rete che scorre sotto una traversa della trafficata SP 174, prenderà il via il prossimo ottobre e sarà concluso in meno di un mese. Sarà effettuato con la tecnica del relining, in modo da evitare di chiudere una carreggiata al traffico e altri disagi ai cittadini, con un investimento di circa 200.000 euro.

Leggi tutto…

Il problema delle perdite nelle reti idriche è una delle sfide principali per i gestori idrici integrati ed è oggetto di forte attenzione per tutti i cittadini ed i policy maker. Per rispondere a tali esigenze sono state sviluppate tecnologie innovative che permettono sia di individuare le perdite idriche che di valutare lo stato delle tubazioni, e nuove tecnologie no-dig per riparare le perdite in modo massivo….

Leggi tutto…