Il CdA di AQP approva la procedura di gara per la progettazione della condotta sottomarina a Gallipoli

Il Consiglio di Amministrazione di Acquedotto Pugliese, nel corso dell’ultima seduta, ha deliberato l’avvio della procedura di appalto per 450 mila euro per la progettazione della condotta sottomarina a servizio dell’impianto di depurazione di Gallipoli. I tempi previsti per la progettazione definitiva sono 70 giorni.

Nella stessa seduta è stata approvata, inoltre, la procedura di gara per potenziare le reti idriche e fognarie a Talsano, nel tarantino.

Il progetto della condotta sottomarina porterà all’allontanamento delle acque depurate a circa 6,5 chilometri dalla costa e a una profondità di circa 30 metri, nel pieno rispetto e nella salvaguardia del contesto paesaggistico e naturalistico.

Per individuare la localizzazione ottimale della condotta, Acquedotto Pugliese ha commissionato uno studio meteomarino che ha tenuto conto della natura del fondale marino e, in particolare, della presenza della cosiddetta Prateria di Posidonia oceanica, che sarà oltrepassata e, in alcun modo, alterata dal passaggio della condotta.

La condotta sottomarina non rappresenta un’alternativa al riutilizzo dell’effluente depurato ma si pone come opera complementare. La portata delle acque è sottoposta a trattamenti di affinamento per il riutilizzo in agricoltura. I lavori della condotta sottomarina, per un importo complessivo di 16 milioni di euro, sono pianificati dalla Regione Puglia e finanziati con fondi POR Puglia 2014-2020.

La condotta sottomarina a Gallipoli – dichiara Simeone di Cagno Abbrescia, Presidente di Acquedotto Pugliese sarà presto realtà. Sarà realizzata nel massimo rispetto del nostro mare e nell’ottica di ottimizzare un processo che già raggiunge standard elevati di qualità.  La depurazione è una risorsa per il territorio, soprattutto grazie al riuso in agricoltura che a Gallipoli è una opportunità reale. Qui, come su tutte le coste pugliesi, lavoriamo per tutelare la qualità delle acque di balneazione. Teniamo alle nostre comunità, ai nostri mari”.

“Acquedotto Pugliese – commenta l’Amministratore Delegato di AQP, Nicola De Sanctis – è fortemente impegnata a garantire un servizio di depurazione adeguato alle esigenze dei nostri territori. Il nostro parco impiantisco è tra i più grandi ed evoluti di Italia. Importanti investimenti e progetti sono stati realizzati in questo comparto e tanti altri sono in corso di definizione. La condotta sottomarina a Gallipoli è uno di questi. La sua progettazione è la conferma di quanto siano per noi imprescindibile la salvaguardia del territorio e del nostro mare”.

Il depuratore di Gallipoli rappresenta una eccellenza nel panorama del comparto depurativo. Nell’impianto è stato installato un sistema di videosorveglianza che registra costantemente le acque in uscita. Uno strumento che garantisce il monitoraggio in tempo reale delle acque. Un ulteriore controllo della qualità delle acque è garantito da un sistema informatico dedicato.

Il Consiglio di Amministrazione di AQP nella stessa seduta ha approvato la procedura di gara per il potenziamento delle reti idriche e fognarie nell’abitato di Talsano, in provincia di Taranto. Per un importo complessivo di circa 9,5 milioni di euro, le opere consisteranno nella realizzazione di 20 chilometri di nuove condotte idriche e circa 14 chilometri di tronchi fognari. Prevista la realizzazione di un nuovo impianto di sollevamento di fogna, su via l’Ajala.


Leggi anche

Interventi Pistoia Publiacqua

Partiti i lavori per eliminare 8 scarichi diretti in ambiente nelle zone di Chiazzano, Nespolo e Le Querci e collettarne i reflui al Depuratore centrale. L’intervento prevede la posa di 8 chilometri di condotte, dei quali 5 a gravità e 3 in pressione, di 8 manufatti di sfioro e di 4 impianti di sollevamento. In contemporanea, verrà realizzata una nuova condotta di distribuzione idrica, che scorrerà in parallelo alla fognatura, per un valore totale di 6,5 milioni di euro…

Leggi tutto…

VEGA ha ampliato il portafoglio di sensori radar con una nuova serie di strumenti. I sensori basati sulla tecnologia a 80 GHz sono idonei all’impiego in applicazioni in cui il prezzo è un fattore determinante per la scelta della strumentazione, come ad es. nel settore del trattamento delle acque e delle acque reflue. Grazie alla focalizzazione precisa del segnale, forniscono valori di misura affidabili indipendentemente dagli influssi esterni….

Leggi tutto…

investimenti

Gli investimenti in infrastrutture crescono del 13% rispetto al 2018, EBITDA a quota 109 milioni. Il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano registra un anno da record che gli ha consentito di scendere in campo per fronteggiare la crisi economica supportando territorio e stakeholder. Sensibilità, Resilienza e Innovazione i punti cardine grazie ai quali l’azienda realizzerà una vera e propria rivoluzione green nel territorio puntando su economia circolare, innovazione, ricerca scientifica e digitalizzazione…

Leggi tutto…

Fognatura Mazara del Vallo

61 chilometri di condotte da posare e 9 stazioni di sollevamento da realizzare: sono i numeri dell’intervento che consentirà di dotare di un sistema di raccolta dei reflui i quartieri di Trasmazaro e a Tonnarella. Una mega opera, del valore di 13,1 milioni di euro, gestita dal Commissario straordinario unico per la depurazione, parte del piano di lavori che consentirà di far uscire la cittadina in provincia di Trapani dall’infrazione comunitaria…

Leggi tutto…

CAP operaio

Presentato il bilancio consolidato 2019 da Gruppo CAP. Il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano registra un anno molto positivo che gli consente di scendere in campo per fronteggiare la crisi economica supportando territorio e stakeholder…

Leggi tutto…