Il Comune di Aosta sceglie il teleriscaldamento per i suoi edifici

Il Comune di Aosta crede nel teleriscaldamento. L’amministrazione comunale ha appena sottoscritto una nuova convenzione con Telcha, il gestore del servizio, per la fornitura di energia termica tramite teleriscaldamento agli edifici comunali.

Il costo per la fornitura relativa al 2020 è di 540.000 euro ed interessa ben 27 strutture comunali, alcune delle quali diranno addio alle caldaie convenzionali per essere allacciate alla rete.

Rete che intanto continua a estendersi. In accordo con il Comune Telcha sta infatti portando avanti nuovi lotti di lavori per potenziare l’infrastruttura in città che, nella sua configurazione finale, avrà un’estensione totale di 47 chilometri. Rete alimentata da una centrale di cogenerazione, situata a Sud della città, nell’area bonificata “Espace Aosta”, dalla potenza termica di 92 MW. La centrale, a gas metano e recupero calore di scarto industriale è alimentata da motori endotermici a gas, pompa di calore, caldaie a gas e accumulo termico. Una soluzione che permette di risparmiare annualmente circa 10.000 Tep (Tonnellate equivalenti di petrolio), evitando l’emissione in atmosfera di oltre 30.000 tonnellate di CO2. Inoltre, la centrale è anche connessa a un sistema di recupero del calore di scarto dal circuito delle acque di raffreddamento di Cogne Acciai Speciali, in modo da risparmiare combustibile e ridurre, ulteriormente, le emissioni inquinanti.


Leggi anche