Il Comune di Cinisello Balsamo acquista la rete gas

Il Comune di Cinisello Balsamo è diventato proprietario degli impianti urbani di distribuzione gas. La decisione dell’amministrazione comunale è stata approvata dalla giunta che in una recente delibera ha anche stabilito il valore complessivo di reti e impianti da riconoscere come rimborso alla società affidataria del servizio. Società rappresentata da 2i Rete Gas, secondo operatore nazionale nella distribuzione gas, il cui contratto di concessione è scaduto.
 

Il servizio ora passa a Unareti

Valore che è stato fissato pari a 8,1 milioni di euro. La cifra costituisce il rimborso dovuto alla società concessionaria del servizio per gli impianti e le migliorie alla rete realizzati dal 2006, anno di sottoscrizione del contratto, alla data di subentro del nuovo gestore. Il nuovo gestore è rappresentato da Unareti che si è aggiudicata la gara per la gestione nell’Atem Milano 1.

Una gara del valore di 1,3 miliardi, il secondo per importanza economica dopo quello di Roma, che oltre il capoluogo lombardo comprende diversi comuni del suo hinterland: Baranzate, Bollate, Corsico, Novate Milanese, Sesto San Giovanni e, appunto, Cinisello Balsamo. Gara che tra l’altro la società del gruppo A2A si era aggiudicata proprio superando al fotofinish 2i Rete Gas, grazie ai 5 punti in più per l’offerta tecnica, a parità di giudizio sull’offerta economica.  
 

Un investimento per il Comune

Per il Comune di Cinisello Balsamo l’acquisto rappresenta un investimento. Ciò grazie ai circa 2 milioni l’anno di introiti per la concessione del servizio che l’ente incasserà per tutta la durata della concessione, ovvero 12 anni. Ma non solo. «Siamo di fronte a un’operazione davvero importante – ha commentato il sindaco di Cinisello, Giacomo Ghilardi. Una scelta di campo e un passo in avanti rispetto alle politiche del passato che mette al riparo da contenziosi che potrebbero verificarsi a seguito dell’avvicendarsi dei concessionari. La nostra amministrazione, infatti, sta ancora scontando il peso di un contenzioso relativo agli anni che vanno dal 1975 al 2005».

 


Leggi anche

Frutto della collaborazione tra Assolombarda, H2IT e LE2C, la nuova piattaforma si pone come obiettivo di favorire l’incontro e la collaborazione tra le imprese lombarde e il mondo della ricerca per supportare lo sviluppo della filiera italiana dell’idrogeno. Un punto di incontro per continuare a crescere in un settore che giocherà un ruolo decisivo nel futuro energetico europeo…

Leggi tutto…

Gli investimenti tecnici realizzati dal gestore della distribuzione gas di 101 comuni toscani hanno sfiorato i 70 milioni di euro lo scorso anno, in aumento di ben il 16% rispetto al 2020. Risorse impegnate, in particolare, per metanizzare nuove porzioni di territorio e accelerare il processo di digitalizzazione delle infrastrutture, aspetto strategico per aprire la rete alla distribuzione dei gas rinnovabili…

Leggi tutto…

L’associazione che riunisce i sette maggiori distributori gas ha presentato il suo Sustainability Charter, il documento che definisce l’approccio e l’impegno dei membri al tema della sostenibilità. Articolato su 9 obiettivi, il documento rappresenta la prima tappa di un percorso green con i quali gli operatori della distribuzione si pongono come attori chiave nel processo di transizione energetico dell’Unione Europea …

Leggi tutto…

Monitorare da remoto la pressione di esercizio nelle reti di distribuzione del gas, con un dispositivo ATEX semplice e di facile installazione, in comunicazione con una piattaforma di gestione web e smartphone. È questa la soluzione IoT brevettata da ONYAX, che conta installazioni in tutto il territorio nazionale. Un’attività di digitalizzazione che mira all’analisi predittiva e alla sicurezza degli impianti. …

Leggi tutto…

Al via in questo mese di febbraio i lavori per potenziare l’infrastruttura di distribuzione nel comune della provincia di Lucca. Interessata dall’opera la zona di San Pietro in Campo, che sarà finalmente metanizzata con la posa di oltre 1,3 chilometri di condotte. Alla rete saranno allacciate circa una quarantina di utenze, tra le quali diverse attività produttive per le quali l’arrivo del servizio rappresenta una leva di sviluppo…

Leggi tutto…