Il Mise pubblica il bando per le smart grid al Sud


Il ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato il bando sulle infrastrutture elettriche per la realizzazione di reti intelligenti di distribuzione dell’energia nei territori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
Il bando si rivolge ai concessionari del servizio di distribuzione dell’energia elettrica che operano nelle aree interessate e mette a disposizione complessivamente 80 milioni di euro, a valere sul Pon (Piano operativo nazionale) Imprese e competitività 2014-2020.
I progetti devono prevedere la realizzazione di interventi di costruzione, adeguamento, efficientamento e potenziamento di infrastrutture di distribuzione o smart grid finalizzate a incrementare direttamente la quota di fabbisogno energetico coperto da generazione distribuita da fonti rinnovabili.
Per essere ammessi i progetti devono insistere su aree caratterizzate dalla disponibilità di fonti rinnovabili, sfruttabili grazie al potenziamento della rete di distribuzione dell’energia; essere dotati di una propria autonomia tecnica, in grado di consentire, in modo autosufficiente rispetto agli altri interventi, un incremento diretto della quota di fabbisogno energetico coperto da generazione distribuita. Inoltre devono avere carattere innovativo rispetto alla pianificazione elaborata dai concessionari ed essere avviati successivamente alla domanda di agevolazione e, in ogni caso, non oltre 6 mesi dalla data del decreto di concessione. Infine, devono avere una durata non superiore a 36 mesi, come da cronoprogramma di realizzazione delle opere.
Per ogni progetto l’agevolazione concessa è compresa tra 1 e 50 milioni di euro. Le domande per il bando possono essere presentate dal 15 al 30 giugno, mentre il regime di aiuti sarà operativo fino al 31 dicembre 2020.


Leggi anche

Pubblicato il nuovo bando del ministero dello Sviluppo economico a supporto degli interventi di costruzione, adeguamento, potenziamento ed efficientamento di reti intelligenti per la distribuzione di energia elettrica generata da fonti rinnovabili. Il bando è dedicato agli operatori della distribuzione elettrica di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia e ha come obiettivo di favorire l’integrazione dell’energia green nel sistema elettrico nazionale…

Leggi tutto…

È stato inaugurato il Terzo laboratorio dedicato allo sviluppo di innovazioni per la gestione sempre più intelligente della rete elettrica nazionale. Il nuovo centro, che sorge a Pero, si occuperà nello specifico di Analytics & Energy Systems, puntando a creare soluzioni smart per la gestione delle infrastrutture elettriche attraverso l’elaborazione e l’interpretazione di dati e lo sviluppo di algoritmi e strumenti avanzati di simulazione e previsione…

Leggi tutto…

La multiutility del Nord della Lombardia ha perfezionato con la Banca europea per gli investimenti un prestito, a 16 anni, a sostegno del suo Piano di investimenti 2019-2023. Le risorse serviranno a sostenere progetti nei diversi campi di attività del gruppo, dall’ambiente alle reti idriche, da quelle elettriche al teleriscaldamento, dall’illuminazione pubblica all’efficienza energetica dalle smart city alla sicurezza informatica, interessando circa 900.000 abitanti…

Leggi tutto…

Con la firma del contratto di servizio giunge a conclusione definitiva l’iter per la prima gara per la concessione del servizio fatta con il metodo degli Atem. Servizio che interessa 49 comuni della prima e seconda cintura del capoluogo piemontese per 12 anni, che Italgas si era aggiudicato lo scorso aprile con un’offerta di 200 milioni e un programma di investimenti che prevede, tra l’altro, il rinnovo di 180 km di rete e la posa di altri 150 km di nuove condotte…

Leggi tutto…

Svelato il mistero a Schiltach, in Germania, nella casa madre di Vega a proposito dell’eccezionale novità che l’azienda tedesca presenta al mercato delle utilities e non solo. Un nuovo sensore diremmo noi “senza fili”. Si chiama AuRa ed è l’autarkic radar che vive di vita propria….

Leggi tutto…