Il piano di Acam Acque per le reti di La Spezia

È un impegno milionario quello in campo da Acam Acque per migliorare la qualità delle acque del Golfo di La Spezia. La società del gruppo Iren, che gestisce il servizio idrico nella città toscana e nei comuni della sua provincia, ha presentato il piano di interventi che, entro il 2020, permetterà di sistemare il sistema di raccolta e depurazione dei reflui e di risolvere diverse problematiche che interessano anche la rete di distribuzione dell’acqua potabile Piano che prevede un investimento complessivo di circa 13 milioni di euro.

Interventi che vanno a sanare situazioni nelle quali in passato non era stato possibile intervenire per mancanza di finanziamenti e che interessano in particolare l’area collinare di La Spezia, dalla frazione Canaletto a Campiglia.

Un’opera suddivisa in due parti, una dedicata al risanamento della rete idrica e l’altra all’allaccio delle reti fognarie, in modo da tutelare, rispettivamente, le zone di prelievo dell’acqua potabile e la qualità dell’acqua del golfo.

Più nello specifico, gli impegni dell’azienda prevedono 3,5 milioni di euro per la manutenzione degli impianti e 1,6 milioni per le derivazioni d’utenza. Oltre 3,6 milioni andranno poi alla realizzazione e al rinnovo di reti e impianti per le acque potabili, e circa 1,5 milioni per l’installazione di nuovi gruppi di misura.

Per quanto riguarda la raccolta e trattamento dei reflui, 760.000 euro sono destinati alla manutenzione degli impianti di depurazione, mentre 3,2 milioni alla costruzione di nuovi sistemi di trattamento o per importanti interventi di rinnovo dei sistemi già esistenti. Alla manutenzione delle reti fognarie vanno oltre 1,7 milioni e ben 3,7 serviranno per la costruzione e il rinnovo delle reti.

Tra gli impegni non è stata trascurata l’attività di ricerca delle perdite di rete per la quale l’azienda ha stanziato 600.000 euro, mentre oltre 800.000 euro sono stati destinati all’acquisto di nuove attrezzature, automezzi e altre tecnologie.


Leggi anche

Stefano Donnarumma, AD della multiutility capitolina, e Federico Testa, presidente dell’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, hanno siglato il protocollo d’intesa che dà il via alla collaborazione tra le due realtà. Obiettivo della partnership lo sviluppo di progetti sostenibili nel settore idrico e nei servizi ambientali, per i quali Enea fornirà know how e soluzioni innovative che Acea metterà in campo …

Leggi tutto…

Aggiudicato all’impresa cagliaritana InCo il maxi appalto per l’efficientamento delle reti di distribuzione a servizio dei comuni di Sorso, Sennori, Valledoria, Santa Maria Coghinas, Tergu e Viddalba. L’opera del valore di 3,6 milioni di euro prevede la sostituzione di oltre 15 chilometri delle vecchie condotte di distribuzione, ormai ammalorate, e il rifacimento degli allacci d’utenza…

Leggi tutto…

La multiutility di Mantova lo scorso anno ha registrato la miglior performance di sempre, con il valore della produzione schizzato a 276,4 milioni di euro e utili per 17,5 milioni, come attestato dal bilancio 2018, appena approvato dall’assemblea dei soci. Presentato anche il nuovo Piano industriale 2019-2023 con investimenti previsti per 250 milioni di euro, con un particolare impegno sulla sostenibilità e sulla digitalizzazione delle infrastrutture …

Leggi tutto…

Siglato dal Comune di Roma, Regione Lazio e dalla multiutility capitolina il disciplinare che rinnova fino al 2031 ad Acea Ato 2 la concessione della gestione dell’infrastruttura, che garantisce l’approvvigionamento della Capitale. Un passaggio propedeutico alla realizzazione della seconda linea dell’acquedotto, indispensabile per mettere Roma e diversi comuni della regione al riparo dalle crisi idriche …

Leggi tutto…

L’intervento ha visto l’inserimento all’interno delle condotte esistenti di un tubolare in kevlar e ha interessato un tratto di rete idrica che si estende per oltre 3 chilometri, tra le località Monticella, nel territorio di Conegliano, e Saccon, nel comune di San Vendemiano. I lavori si sono resi necessari per via dell’avanzato stato di ammaloramento delle tubazioni, soggette a frequenti rotture…

Leggi tutto…