Il piano di opere di Acea Ato 2 per Santa Marinella

Una nuova rete fognaria, l’ammodernamento di quella esistente e del comparto depurazione. È l’impegno assunto da Acea Ato 2 con il Comune di Santa Marinella. Impegno che il gestore del ciclo idrico del Lazio Centrale, che include anche la città di Roma, supporterà con un importante investimento: ben 9 milioni di euro

 

La fognatura per Perazzeta

Il primo di questi interventi riguarda la costruzione di una nuova rete fognaria a servizio della frazione di Perazzeta. Un’infrastruttura molto attesa dai cittadini, che permetterà di raccogliere i reflui degli insediamenti abitativi già esistenti nella zona e di quelli previsti, in quanto l’area sarà oggetto di piano di recupero da parte del Comune.

Il progetto definitivo messo a punto dai tecnici prevede la posa di 2,5 chilometri di condotte. Progetto per il quale l’amministrazione comunale ha già provveduto a indire la Conferenza dei servizi per avviare l’iter di approvazione. Non appena terminata la fase autorizzativa, si potrà completare la progettazione esecutiva e procedere verso l’assegnazione dei lavori, la cui durata è prevista in circa 13 mesi.

 

Riqualificazione delle fognature e dei depuratori

La realizzazione della nuova rete fognaria per Perazzeta non è però l’unica opera inclusa dal programma di Acea Ato 2 per questo territorio. Il gestore ha previsto infatti una serie di interventi sul comparto depurazione e sulla rete fognaria esistente. Lavori già inseriti all’interno del Programma pluriennale degli interventi approvato lo scorso dicembre dalla Conferenza dei Sindaci dell’Ato 2.

Tali opere anno come obiettivo l’ammodernamento delle infrastrutture per la raccolta e il trattamento dei reflui. Riguarderanno prevalentemente i depuratori di Santa Marinella Centro e Nord, in modo da garantire una significativa evoluzione degli impianti e una migliore performance in termini di tutela ambientale e sostenibilità. Inoltre, è prevista una riqualificazione di alcuni impianti di sollevamento, così come verranno riqualificati diverse porzioni di rete fognaria.

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale 
di Servizi a Rete per essere il primo 
a conoscere le attività

 

 


Leggi anche

Il gestore idrico del distretto Sarnese Vesuviano ha pubblicato il bando, da 6,8 milioni di euro, per il completamento della rete fognaria di Boscoreale. L’opera fa parte del piano, sviluppato con Regione Campania ed Ente Idrico Campano, per il risanamento del corso d’acqua. In questo ambito, sono stati approvati altri due interventi, per 2,4 milioni, che riguardano l’adeguamento del depuratore di Scafati e il risanamento del sistema di collettori a servizio di altri cinque comuni….

Leggi tutto…

Brescia e Bergamo non sono alleate solo come capitali della Cultura, ma anche per l’ambiente. A Paratico si sono infatti conclusi i lavori di ampliamento e ristrutturazione del depuratore intercomunale, che colletta ventisei comunità locali tra i due territori. Fra le novità più rilevanti l’ampliamento a 90mila abitanti serviti e l’impiego di nuove tecnologie….

Leggi tutto…

Iniziati i lavori per la costruzione dell’impianto, indispensabile per soddisfare i bisogni di un territorio in forte espansione. Il nuovo depuratore avrà una capacità di 8.000 abitanti equivalenti, più del doppio rispetto a quello esistente, che sarà dismesso. Sarà pronto entro la metà del prossimo anno e per la sua costruzione il gestore idrico ha previsto un investimento di 4 milioni di euro….

Leggi tutto…

Con un investimento di 16 milioni di euro, il gestore idrico ha ammodernato l’impianto che, oltre al capoluogo, serve le frazioni di Casalecci e Principina a Terra. Focus del progetto l’upgrade della linea fanghi, in modo da ridurne la quantità da smaltire in discarica. Inoltre, grazie alle altre tecnologie implementate, il sistema è stato reso autosufficiente sul piano energetico….

Leggi tutto…

Il gestore idrico sardo ha siglato i contratti con le imprese vincitrici del bando per la conduzione e manutenzione di 339 depuratori, 898 impianti di sollevamento fognari e 41 sistemi di pretrattamento. I contratti, del valore di 250 milioni di euro, prevedono anche una serie di interventi per rendere gli impianti più efficienti e sostenibili, con l’obiettivo di far compiere un ulteriore salto di qualità alla depurazione nell’isola…

Leggi tutto…