Il sistema completo FITT Bluforce

Dal magazine edizione maggio/giugno

Caratteristiche, vantaggi e impieghi delle tubazioni in PVC-A, le prime con certificazione EPD

I tubi in PVC-A FITT Bluforce e FITT Bluforce RJ destinati al trasporto di fluidi in pressione in reti idriche ed acquedotti sono realizzati da FITT, primo produttore a portare in Italia la tecnologia della lega polimerica PVC-A.

Il PVC-A dove “A” sta per “alloy”, cioè lega, è costituito da due composti principali: il tradizionale PVC-U e il cloruro di polietilene (CPE). Il PVC-A racchiude in sé la resistenza del PVC-U e la duttilità del polietilene, dando origine ad un prodotto in grado di offrire:

  • estrema duttilità e quindi assenza di rottura fragile
  • significativa resistenza all’urto e ai carichi puntuali anche alle basse temperature
  • elevata resistenza alla propagazione della cricca
  • ottima tolleranza agli attacchi chimici
  • inattaccabilità dalle correnti vaganti
  • peso inferiore, a parità di diametro, rispetto ai tradizionali tubi in resina e metallo
  • vantaggiosa sezione idraulica rispetto alle tubazioni in altri materiali termoplastici.

Le caratteristiche intrinseche del PVC-A hanno portato Idrablu, l’ente gestore del servizio idrico integrato nella Val d’Ossola, a scegliere FITT Bluforce per il collegamento dell’Acquedotto di Valle Antigorio e Formazza all’Acquedotto di Domodossola. Per superare le difficoltà di posa dovute all’orografia del territorio, il sistema FITT Bluforce è stato preferito alle tubazioni metalliche saldate tra di loro, previste nel progetto iniziale. La facilità di assemblaggio dei tubi FITT Bluforce ha agevolato l’impresa edile nei tratti con pendenza maggiormente accentuata, ha permesso di evitare difficili e costose attività di saldatura e ha garantito, allo stesso tempo, un ritmo di posa sostenuto e la sicurezza idraulica dell’opera.

 

Cantiere Beuvron-en-Auge

Il sistema FITT Bluforce è realizzato con polimeri vergini e utilizza esclusivamente stabilizzanti di tipo organico (OBS) ed è pertanto esente da piombo.

È conforme a:

  1. Specifica Tecnica IIP 1.1/19 “Tubi di cloruro di polivinile modificato (PVC-A) per sistemi di tubazioni per adduzione d’acqua”
  2. D.M. 174 del 06/04/2004 (acque destinate al consumo umano)
  3. norma UNI EN 1622 – Analisi dell’acqua – determinazione della soglia di odore (TON) e soglia di sapore (TFN).

È inoltre dotato di Certificato di Conformità sanitaria (ACS), necessario in Francia per le tubazioni a contatto con l’acqua potabile (ai sensi del decreto del 29 maggio 1997 e successive modificazioni e alle circolari del Ministero della salute DGS / VS4 n° 99/217 del 12 aprile 1999 e DGS / VS4 n° 2000/232 del 27 aprile 2000). È quindi stato protagonista di un intervento a basso impatto ambientale ottenuto con un sistema di posa di minitrincea per la sostituzione di una condotta di acqua potabile nel pittoresco villaggio di Beuvron-en-Auge, situato sulla strada del sidro della Normandia.

 

Cantiere Beuvron-en-Auge

 

All’innovazione del PVC-A, FITT Bluforce RJ, dove “RJ” sta per “restraint joint, aggiunge un sistema di tenuta meccanica integrata ed inamovibile: una guarnizione a doppia camera, preinserita meccanicamente a caldo, che assicura semplicità di installazione, perfetta funzionalità ed ottimale tenuta idraulica nonché meccanica della tubazione, oltre a consentire la posa in terreni con forte pendenza o soggetti a smottamenti, senza la necessità di creare blocchi reggi spinta.

I vantaggi di FITT Bluforce RJ per i progettisti:
  • evitare complessi calcoli per la realizzazione dei blocchi reggi spinta
  • utilizzare la medesima tubazione per tratti che necessitano di tenuta meccanica e tratti che non la necessitano.
I vantaggi di FITT Bluforce RJ per l’impresa edile:
  • facilitare le operazioni di assemblaggio e posa
  • evitare la creazione di blocchi reggispinta in calcestruzzo
  • evitare le operazioni di saldatura.
I vantaggi di FITT Bluforce RJ per l’Ente Gestore:
  • riduzione dei disagi causati dall’area di cantiere
  • riduzione dell’impatto ambientale
  • possibilità di realizzare sia estensioni di rete che manutenzione su condotte già esistenti.

FITT Bluforce RJ è inoltre una soluzione ideale per applicazioni con tecnologie trenchless, come accaduto nell’intervento del Consorzio Acque del Delta Ferrarese per la sostituzione di una tubazione in cemento amianto ammalorata. Considerate la tipologia di terreno e la necessità di intersecare in più punti la S.P. 28, il C.A.D.F. ha optato per la trivellazione orizzontale controllata. L’estrema facilità di assemblaggio del giunto antisfilamento, che garantisce altissime resistenze alla trazione, la capacità di movimentare le tubazioni senza l’ausilio di macchinari e la possibilità di accoppiare le barre di 6 metri di FITT Bluforce RJ contemporaneamente al tiro, hanno permesso al cantiere di procedere velocemente, senza arrecare alcun disagio alla circolazione sulla S.P. 28.

FITT Bluforce è anche la prima piattaforma di prodotto in PVC-A a poter vantare il marchio EPD® in Europa, la dichiarazione ambientale di prodotto che fornisce dati certificati sul ciclo di vita dei prodotti, secondo gli standard internazionali ISO 14025 e EN 15804:2012+A2:2019. La gamma FITT Bluforce fornisce agli Enti gestori ed ai liberi professionisti una scelta completa di soluzioni per le reti infrastrutturali corredate da informazioni certificate sull’impronta ambientale del prodotto.

FITT Bluforce e FITT Bluforce RJ rispettano i requisiti per gli acquisti verdi delle Pubbliche Amministrazioni (Green Public Procurement) e quanto stabilito nei Criteri Ambientali Minimi (CAM) per il settore delle costruzioni e della manutenzione di strade ed edifici.

Con l’introduzione delle curve ad ampio raggio antisfilamento, le tubazioni per acquedottistica FITT Bluforce diventano oggi sistema completo.

La nuova curva antisfilamento con classe di pressione PN16 è in grado di compiere un ampio raggio di curvatura di 45° e 90°: una soluzione che semplifica le operazioni di calcolo dei progettisti, che garantisce una posa rapida e sicura e che limita l’impatto ambientale e sociale del cantiere.

Inoltre, il sistema di guarnizione Bulldog® delle curve ad ampio raggio antisfilamento permette di realizzare condotte senza la creazione di blocchi reggi spinta, e di agevolare la posa su terreni caratterizzati da forti pendenze o da fenomeni di smottamento.
La gamma delle curve antisfilamento in PVC-A con classe di pressione PN16 è disponibile nei diametri: 90, 110, 160 e 200, ma la gamma può arrivare, su richiesta, fino al diametro 400.

Grazie alla nuova curva antisfilamento, FITT introduce un sistema completo che risponde efficacemente alle esigenze di enti gestori del sistema idrico integrato, progettisti e imprese edili.

 


 


Leggi anche

Servizi a Rete TOUR 2021, 22-23 settembre 2021 | Piave Servizi, Treviso

Durante la sesta edizione, dedicata al tema “Il Servizio Pubblico della distribuzione in relazione ai cambiamenti”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Codognè (TV) presso la sede di Piave Servizi per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti.
Questo uno degli interventi in programma: “Il risanamento di condotte tramite i giunti di riparazione in due pezzi senza interruzione del servizio”
Per saperne di più… …

Leggi tutto…

La divisione trenchless dell’impresa Benassi Srl termina con successo in Sardegna la riabilitazione con tecnologia hose lining di un’adduttrice idrica DN500 in cemento amianto, per una lunghezza complessiva oltre 6 km, all’interno della valle del Temo: impervia zona protetta da vincoli ambientali e priva di viabilità pubblica di accesso. Determinante nella scelta di intervento con tecnologie no-dig, l’orografia della valle lungo la quale si snoda il tracciato della condotta, capace di rendere difficoltose le operazioni di riparazione e praticamente impossibile la pianificazione di un intervento di manutenzione con tecniche tradizionali….

Leggi tutto…

La divisione trenchless Benassi Srl porta a compimento con successo il proseguo degli interventi di riabilitazione sulla condotta in pressione a servizio dell’impianto pluvirriguo “Quartier del Piave”, in località Vidor (TV), effettuati mediante tecnica senza scavo UV-CIPP….

Leggi tutto…

no-dig

Stando ai dati, la percentuale di condotte deteriorate su piano nazionale è talmente alta da generare percentuali di perdite di rete così ampie che i gestori non possono più soprassedere a tale questione. A causa dell’invecchiamento, di scarsi interventi manutentivi e di vecchie tecniche costruttive, le condotte perdono la loro efficienza funzionale. A tal proposito si rende dunque inderogabile l’intervento per riabilitare vecchie condotte che altrimenti degenererebbero in rotture, collassamenti e ostruzioni delle stesse. Come intervenire dunque per contenere tali criticità? Le tecnologie no-dig sono una soluzione….

Leggi tutto…

La tecnologia no-dig sarà utilizzata dalla multiutility per completare la bonifica del tratto di rete tra le frazioni di Trasanni e Schieti di Urbino. L’intervento costituisce il terzo lotto dei lavori di potenziamento del collegamento dell’acquedotto con i comuni della Valle del Foglia. I lavori saranno completati entro metà agosto e renderanno la rete più efficiente….

Leggi tutto…