Il TAP è pronto. L’Europa ha l’alternativa al gas russo

Il gasdotto Trans-Adriatico, TAP, è sostanzialmente completo. Ad annunciarlo un comunicato ufficiale della Trans Adriatic Pipeline, la società che lo ha costruito e proprietaria dell’infrastruttura. Nel comunicato, si legge infatti che il gasdotto è stato riempito di gas naturale dal confine greco-turco fino al terminale di ricezione nel sud Italia, a Melendugno, in provincia di Lecce. Ora la società sta completando i preparativi per l’avvio delle operazioni commerciali e l’offerta di capacità al mercato in coordinamento con i TSO (Transmission System Operator), ovvero i gestori delle reti di trasporto.

L’infrastruttura è lunga nel complesso circa 4000 chilometri. Gli ultimi 878 chilometri tra Grecia, Albania e Italia, compongono il TAP vero e proprio. Permetterà di far arrivare nel nostro Paese il gas naturale estratto del giacimento di Shah Deniz II, in Azerbaijan. Per il Sud Europa rappresenta un’offerta energetica alternativa al gas russo trasportato attraverso il gasdotto Nord Stream 2 di Gazprom.

Un’opera che, costituendo una parte integrante del corridoio meridionale del gas, riveste un’importanza fondamentale per il Vecchio Continente sul piano sia economico sia strategico. Difatti l’opera permette il potenziamento della sicurezza energetica, la garanzia della diversificazione dell’offerta e la realizzazione degli obbiettivi di decarbonizzazione.

Il TAP fornirà in più almeno:

  • 8 miliardi di metri cubi di gas all’Italia
  • circa 1 miliardo di metri cubi a Grecia e Bulgaria

Secondo diversi analisti, l’apertura del nuovo corridoio meridionale avrà delle ricadute in termini di prezzo sul mercato del gas europeo e consentirà anche all’Europa di liberarsi, almeno in parte, dalla dipendenza dalla Russia, che fornisce un terzo del combustibile consumato nel Continente.


Leggi anche

15 chilometri di condotte, tra fognature, rete idrica e gas, quattro anni di lavoro e un investimento complessivo di 8 milioni di euro. Sono i numeri del grande intervento di risanamento ambientale realizzato dalla multiutility nella frazione di Cesena. I lavori hanno visto la realizzazione di un collettore fognario, che recapiterà i reflui al depuratore centrale della città, e la costruzione di una dorsale di acquedotto e una di gas a servizio della zona industriale. …

Leggi tutto…

Centria ha concluso il primo lotto dei lavori per la metanizzazione di Porto Ercole. Posati di 5 chilometri di condotte che giungono fino alle porte del comune del grossetano, collegandosi alla rete di Orbetello. Questo primo tratto, dal costo di più di 670.000 euro, permetterà già di servire 130 utenze, mentre saranno ben 2000 quelle raggiunte dal servizio una volta concluso il secondo lotto con la realizzazione della rete di distribuzione per l’intero comune.

Leggi tutto…

Attivo il nuovo impianto di biogas realizzato da Acea Pinerlese presso il proprio Polo Ecologico di Pinerolo, con la società di ingegneria Hysytech. Un sistema all’avanguardia, in fase di brevetto internazionale, sia sotto il profilo tecnologico sia della sostenibilità ambientale, capace di trattare fino a 1500 Sm3/h di biogas e immettere fino a 900 Sm3/h di biometano nella rete gas nazionale. …

Leggi tutto…

Dopo l’apertura dei primi due cantieri, un nuovo intervento è pronto al via, che interesserà ben sette strade della città con la sostituzione di 1,9 chilometri di vecchie condotte. I lavori rientrano nel grande piano pluriennale di rinnovo delle reti messo a punto dall’azienda del Gruppo Hera con Unica Reti, la società proprietaria delle infrastrutture gas dei 30 comuni della provincia di Forlì-Cesena, che sarà realizzato con un investimento di circa 50 milioni di euro….

Leggi tutto…

Al via nelle prossime settimane i lavori che permetteranno di raggiungere con il servizio di distribuzione del metano la frazione Manfredonia del comune della provincia di Brindisi. Il progetto proseguirà anche nei prossimi due anni, quando partirà la seconda fase delle opere, che porteranno la rete nelle frazioni di Torretta e Palmitella. In totale saranno posati 16 chilometri di nuove condotte con un investimento di 1,6 milioni di euro …

Leggi tutto…