Il teleriscaldamento solare sul tetto del mondo

Il teleriscaldamento arriva sul tetto del mondo. Arcon-Sunmark Large-Scale Solar Systems Integration, joint-venture tra la cinese Jiangsu Sunrain e la danese Arcon-Sunmark, ha completato e messo in servizio un impianto di distribuzione del calore alimentato a energia solare a servizio della città di Langkazi, che sorge sull’altopiano tibetano a 4.600 metri sul livello del mare. 

La parte di alimentazione del sistema, che copre il 90% del fabbisogno di calore della città, è costituito da un campo solare con 22.000 metri quadri di collettori solari ed è dotato anche di una fossa di stoccaggio di 15.000 metri cubi, per consentire di immagazzinare l’energia in modo che possa essere utilizzata quando richiesto. A distribuire il calore provvede una rete di distribuzione lunga ben 25 chilometri alla quale sono collegate oltre 82.000 metri quadri di abitazioni.

«Questo è un progetto pionieristico nell’ambito delle energie rinnovabili in generale e del teleriscaldamento solare in particolare. I cittadini di Langkazi hanno ora una delle forniture di riscaldamento più pulite al mondo – ha commentato Aaron Feng Gao, amministratore delegato di Arcon-Sunmark Large-Scale Solar Systems Integration-. Siamo orgogliosi di aver fatto parte di questo progetto che dimostra ciò che la collaborazione tra le due realtà può realizzare. Speriamo di avviare nuovi progetti nel corso di quest’anno»

La realizzazione del sistema è stata completata in tempi molto brevi, solo 9 mesi, nonostante le diverse difficoltà che l’impresa ha comportato. A partire dalla posizione dove sorge la città, una zona remota dell’altipiano tibetano, che ha creato non poche difficoltà per l’approvvigionamento dei materiali. Nei prossimi mesi gli specialisti di Arcon-Sunmark addestreranno il personale del comune locale a gestire il sistema, ma fino ad allora la joint venture sarà responsabile di tutte le attività.


Leggi anche

Completata e collaudata la rete di distribuzione del calore a servizio del borgo che sorge sulle colline metallifere senesi. Ad alimentarla un pozzo geotermico di Enel Green Power che garantisce una potenza di 5 MW termici sufficiente a fornire calore alle 400 utenze del centro storico. Realizzata con un investimento di 5,6 milioni di euro, l’infrastruttura è gestita da Geo Energy Service

Leggi tutto…

La società veneta, specializzata nella produzione di energia da biomasse, ha acquistato da Engie il sistema di teleriscaldamento a servizio di Sellero, Novelle e Cedegolo, in provincia di Brescia. Il sistema è costituito da una centrale di cogenerazione alimentata con legno vergine da filiera corta e da una rete che si estende per 21 chilometri…

Leggi tutto…

La Scuola Orsolina28 è un luogo dedicato alla danza e alla gioia e libertà che la danza trasmette. Tutto è organizzato per vivere un’esperienza di condivisione a contatto con la natura: il Glamping interno alla tenuta è un’“accomodation” dotato di tende geodetiche permanenti con tutti i comfort. Ogni tenda ha a disposizione un bagno con wc, lavabo, doccia, acqua calda e sistema di riscaldamento….

Leggi tutto…

Grazie all’accordo tra le due società, dal 2021 il 30% dell’energia termica che alimenta la rete a servizio nel comune della provincia di Milano proverrà dall’impianto di termovalorizzazione dei rifiuti di BEA a Desio. Lo sviluppo del servizio prevede un investimento congiunto di 5 milioni di euro e comporta la realizzazione di un’interconnessione di circa 1 km dalla rete di BEA alla centrale ENGIE. Garantirà un ulteriore abbattimento delle emissioni inquinanti del 30%…

Leggi tutto…

La società ha acquisito la partecipazione residua del precedente gestore Giemme Gestione Multiservice, e ora è il gestore unico del servizio nel comune lombardo. La rete di teleriscaldamento di Cinisello serve 18.000 abitanti, fornendo circa 50 GWh termici all’anno, garantendo una riduzione di oltre il 25% di emissioni di CO2 e NOx rispetto alle tradizionali caldaie…

Leggi tutto…