In attesa della gara, 2i Rete gas estende la rete gas di Trani

Due anni fa sembrava che la gara per individuare il concessionario della distribuzione gas nella provincia di Barletta Andria Trani dovesse partire a breve. Da allora, invece, non è successo niente, o quasi. Lo scorso giugno, nell’ambito della conferenza dei servizi promossa dal commissario straordinario del Comune di Andria, capofila, sono state riavviate le procedure amministrative di competenza di ogni singolo comune, relative alla fase della raccolta degli atti propedeutici alla gara. I tempi, però, non saranno brevi, in quanto si ipotizza occorrano tra i 12 e i 18 mesi per il loro completamento. In attesa del bando, i comuni (Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa, Margherita, Minervino, San Ferdinando, Spinazzola, Trani e Trinitapoli) possono continuare ad affidare il servizio in proroga agli attuali gestori.

A occuparsi del servizio a Trani è 2i Rete gas, che in accordo con il Comune, sta procedendo all’ampliamento della rete di distribuzione. Dopo la prima proroga, ottenuta nel 2017, la società aveva provveduto alla realizzazione delle reti in via Martiri di Palermo e nelle strade adiacenti, opera che ha visto la posa di oltre 7 chilometri di condotte, completando così la metanizzazione del quartiere di Capirro. Ora, a seguito della nuova proroga, 2i Rete gas ha fatto sapere all’amministrazione comunale di volere provvedere a un ulteriore potenziamento dell’infrastruttura, realizzando due nuovi tronchi in via Papa Giovanni XXIII e San Martino.

Opere, come quelle precedenti, che 2i Rete gas realizzerà a proprie spese e che saranno di esclusiva proprietà della stessa società, rientrando quindi nella valorizzazione determinata dalle norme in vigore nel momento in cui non dovesse aggiudicarsi la gara per la concessione.


Leggi anche

Si è svolto presso il Comune di Cisano sul Neva l’incontro per fare il punto sul piano di metanizzazione che interessa anche i comuni di Zuccarello, Castelbianco e Nasino, tutti in provincia di Savona. Energie Rete Gas ha già ottenuto le autorizzazioni per la costruzione della dorsale e ora tocca ai comuni definire il progetto delle reti di distribuzione, mentre in un secondo momento sarà la provincia di Savona a bandire la gara per la gestione del servizio …

Leggi tutto…

Il principale operatore italiano della distribuzione gas si è aggiudicato la gara per la concessione del servizio per 12 anni nel comune salernitano. Decisiva per l’assegnazione della gara l’offerta presentata da Italgas: prevede investimenti per 4 milioni di euro per estendere la rete, che attualmente si sviluppa per 40 chilometri servendo 1300 utenze, e altri investimenti per la sua digitalizzazione …

Leggi tutto…

I bandi riguardano il potenziamento delle reti idriche e fognarie e degli impianti di depurazione; prevedono, inoltre, investimenti in innovazione. Tra gli interventi più significativi il progetto Smart Meter, con i primi 240.000 misuratori da installare nelle province di Taranto e Brindisi, per un importo a base d’asta di 21,2 milioni di euro, e i lavori di manutenzione straordinaria all’impianto di sollevamento fogna di Torre del Diavolo, alla periferia Sud di Bari …

Leggi tutto…

Suddivisa in quattro lotti, l’opera interessa una condotta di 11 chilometri che sorge nella frazione di Grosseto e ha subito rotture frequenti per la sua vetustà. Il primo lotto, già concluso, ha visto il rinnovo di 4,3 chilometri di rete, mentre ora è andato in gara il secondo stralcio, del valore di 1,7 milioni relativo a una tratta di oltre 3,3 chilometri…

Leggi tutto…

Secondo indiscrezioni, il gestore della rete di trasporto nazionale sarebbe intenzionato a rilevare dalla società energetica americana Energy Transfer il 33% della Rover pipeline. Un gasdotto che si estende per oltre 1100 chilometri, con una capacità di 92 milioni di metri cubi al giorno, raggiungendo l’Ohio, il Michigan e la regione canadese dell’Ontario…

Leggi tutto…