In dirittura d’arrivo l’accordo Acea Open Fiber per la banda larga a Roma


Se ancora non si può parlare di accordo raggiunto, le trattative di certo sono a buon punto. Si tratta dell’intesa tra Acea e Open Fiber per lo sviluppo della banda larga a Roma. A parlarne il neo amministratore delegato della multiutility capitolina Stefano Donnarumma, in occasione della presentazione dei risultati dei primi nove mesi dell’anno del gruppo. «Siamo ancora nella fase del Memorandum of understanding con Open Fiber. Auspichiamo di siglare un accordo entro il 28 novembre, la data in cui presenteremo il piano strategico del gruppo», ha dichiarato il manager. Che ha spiegato anche l’interesse dell’azienda verso la banda larga. «Acea si aspetta che lo sviluppo della banda larga possa anche dare un contributo allo sviluppo della seconda generazione della misura digitale e al rafforzamento della rete di bassa tensione», ha spiegato. Il gruppo intende esplorare la possibilità di servizi aggiuntivi rispetto alla mera commodity che può favorire lo sviluppo della banda larga. «Gli effetti che ci aspettiamo e sui quali stiamo lavorando non riguardano solo il mero utilizzo delle nostre infrastrutture per la cablatura. Siamo concentrati agli sviluppi futuri ma anche alla gestione e al controllo dei nostri impianti», ha concluso Donnarumma.


Leggi anche

Obiettivo del bando è lo sviluppo di reti intelligenti integrate con soluzioni Ict che aiutino a migliorare l’efficienza delle infrastrutture elettriche di distribuzione presenti sul territorio lucano. Aperta ai titolari delle reti di distribuzione, la gara prevede un finanziamento non inferiore a 1 milione per progetto. Il termine ultimo per presentare la candidatura è il 15 settembre…

Leggi tutto…

L’amministratore comunale ha presentato un progetto per rendere più efficiente il sistema di illuminazione della città del valore di 5 milioni di euro, da finanziare in gran parte, circa 3,8 milioni, con fondi europei. Prevede la sostituzione di 5000 corpi illuminanti del centro storico con nuove lampade a Led e di 135 quadri elettrici…

Leggi tutto…

La società ha attivato il nuovo impianto in media tensione realizzato per migliorare e stabilizzare la distribuzione elettrica nella fascia jonica della provincia di Reggio Calabria. Telecontrollato dal Centro operativo di Catanzaro e collegato alla rete elettrica attraverso 7 nuove linee di media tensione, lunghe in totale circa 7 km, è stato realizzato con un investimento di 900.000 euro…

Leggi tutto…

Circa 4 milioni di euro per rendere l’infrastruttura elettrica più efficiente, smart e sostenibile. È il programma di attività appena lanciato dal gestore della rete di distribuzione nei comuni delle Alpi vicentine, che prevede la rimozione di circa 300 tralicci, l’interramento di 30 km di linee elettriche aree di media tensione e l’installazione di sistemi intelligenti di telecontrollo e telegestione in più di 150 cabine elettriche secondarie…

Leggi tutto…

Posato e già in funzione il nuovo cavo interrato a 132.000 volt della lunghezza di 14 chilometri, dei quali 10 sottomarini, a servizio della città. Già avviati i lavori anche per il secondo tratto la cui conclusione è prevista entro fine anno. L’opera, che ha come obiettivo rendere la rete elettrica più sicura e sostenibile, eliminando la vecchia linea aerea, ha richiesto un investimento complessivo di 55 milioni di euro …

Leggi tutto…