Innovazione sociale e sviluppo dei territori al Partners’ Day di Snam


Transizione energetica, innovazione e sviluppo dei territori i temi al centro dello Snam Partners’ Day 2018, l’evento svoltosi recentemente a Milano nel quale il gestore della rete gas nazionale ha incontrato i suoi stakeholder. All’iniziativa, alla quale hanno preso parte circa 500 persone, tra fornitori, clienti, dipendenti dell’azienda e istituzioni ha partecipato anche il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, accolto dal presidente di Snam Carlo Malacarne e dall’amministratore delegato Marco Alverà.
Il gruppo ha presentato tre nuove iniziative sui temi dell’innovazione e transizione energetica e dell’impresa sociale. La prima è il progetto Snamtec, nell’ambito del quale la società investirà 850 milioni di euro entro il 2022 per costruire l’azienda energetica del futuro, sempre più rinnovabile, tecnologica, digitale e aperta a legami e connessioni con imprese e territori. La seconda è la Social Supply Chain, una politica che agevola il coinvolgimento diretto delle imprese sociali nella catena di fornitura e ne favorisce l’inserimento anche in qualità di subappaltatori, attraverso dei meccanismi premianti nella valutazione delle offerte. Inoltre, nell’ambito dell’innovazione tecnologica, Snam ha presentato la nuova piattaforma di Open Innovation “Snam Up” che consentirà a ognuno di proporre nuovi progetti e sviluppare imprenditorialità e avvicinerà ancora di più l’azienda all’ecosistema delle startup.
A caratterizzare la giornata, inoltre i dibattiti intorno a due temi cardine: le politiche di sviluppo sociale dei territori, che vedono un ruolo sempre più centrale delle fondazioni e del sistema di imprese, al fianco delle istituzioni nazionali e locali, e il ruolo delle aziende come motore di crescita sostenibile delle città, grazie a iniziative di efficienza energetica e alle tecnologie per la riduzione delle emissioni.
Un ulteriore approfondimento è stato dedicato all’energia: dalle prospettive di crescita del gas naturale nel mix energetico globale alla progressiva affermazione di nuove fonti rinnovabili, come il biometano e, in prospettiva, l’idrogeno.
«Il Partners’ Day è un importante momento di dialogo e condivisione tra l’azienda e tutti i suoi stakeholder, in particolare la rete di grandi e soprattutto piccole e medie imprese italiane con le quali lavoriamo quotidianamente per dare un contributo alla crescita e allo sviluppo sostenibile del Paese – ha dichiarato l’ad di Snam, Marco Alverà -. La capacità delle imprese di fare sistema è un enorme valore aggiunto per la società e i territori. Il futuro sarà sempre più basato sulle reti. Snam ha circa 1.700 fornitori accreditati, il 90% dei quali sono pmi nazionali, gestiamo circa mille cantieri in Italia con un impatto di circa 3 miliardi l’anno sul Pil e generiamo lavoro, direttamente e indirettamente, per oltre 17.000 persone».


Leggi anche

Varese Risorse, la società del gruppo Acsm Agam che gestisce il teleriscaldamento nella città lombarda, è stata premiata per il suo impianto solare integrato nella rete di distribuzione del calore. Prima realizzazione del genere del Sud Europa, l’impianto è entrato in funzione nel 2015 e produce 450 MWh di energia termica all’anno, evitando l’emissione di 108 tonnellate di CO2…

Leggi tutto…

La società del gruppo Gas Plus, quarto produttore nazionale di gas, si è aggiudicata la gara bandita dal Comune per la vendita di Rete Gas Fidenza, la municipalizzata che si occupa della distribuzione gas nella cittadina e proprietaria della rete. Gp Infrastrutture ha vinto il bando con un’offerta di 14 milioni di euro, accompagnata da un programma di espansione dell’infrastruttura …

Leggi tutto…

L’intesa siglata tra la società del gruppo Enel e l’assessorato regionale alla Protezione civile ha come obiettivo di rafforzare la cooperazione nei casi di emergenza che coinvolgano il sistema elettrico. A questo scopo prevede attività di formazione congiunta, esercitazioni e l’ottimizzazione dei processi di comunicazione, in modo da garantire interventi rapidi, efficienti e coordinati …

Leggi tutto…

I lavori, appena avviati, hanno come obiettivo la realizzazione di una nuova condotta, dell’estensione di 1,7 chilometri, che collega il vettore Casamassima-Canosa al nuovo serbatoio in modo da potenziare l’erogazione di acqua. La condotta sarà in ghisa sferoidale, con un diametro di 300 mm, e sostituirà il vecchio collegamento in calcestruzzo armato…

Leggi tutto…

Entrato in funzione nel marzo dello scorso anno, l’impianto è un gioiello tecnologico a emissioni quasi zero. Può trattare annualmente 400.000 tonnellate di rifiuti che vengono trasformati n energia termica ed elettrica sufficiente a coprire il fabbisogno di, rispettivamente, 62.500 e 160.000 utenze. Sul suo tetto è stata realizzata una pista da sci artificiale che sarà aperta da dicembre …

Leggi tutto…