Sede Inrete

Inrete rinnova la rete gas di Forlì

Inrete ha messo a punto un grande piano per l’ammodernamento dell’infrastruttura di distribuzione gas a servizio della città di Forlì. Il progetto nasce dell’accordo tra la società del Gruppo Hera che si occupa della gestione delle attività di distribuzione del gas e dell’elettricità e Unica Reti, la società patrimoniale degli asset idrico e gas dei comuni della provincia di Forlì-Cesena.

Più nello specifico, si tratta di un piano pluriennale straordinario di sostituzione delle condotte obsolete o in materiale non conforme, che la società ha messo a punto in linea con quanto stabilito dall’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera).

Questa, infatti, con la delibera n.569 dello scorso 27 dicembre ha previsto che tutti i gestori della distribuzione gas sostituiscano o risanino le porzioni di reti ormai a fine vita e in materiali non conformi, cioè non più previsti dalle norme tecniche vigenti e ritenuti pericolosi. In quest’ottica si inserisce la collaborazione fra le due realtà, con Inrete che provvederà all’esecuzione delle opere e Unica Reti che contribuirà al finanziamento dei lavori.

Lavori per oltre 50 milioni di euro

Lavori che per il territorio di Forlì interesseranno circa 120 chilometri di condotte, con un investimento complessivo stimato in oltre 50 milioni di euro, 8 dei quali saranno messi a disposizione dalla società proprietaria dell’infrastruttura. Importante anche il contributo del Comune di Forlì che provvederà a rendere snella la pianificazione degli interventi e, attraverso il confronto con i cittadini e i rappresentanti delle attività economiche, a garantire che la loro esecuzione non crei troppo disagio alla popolazione.

«Si tratta di un piano imponente e di un importante servizio di pubblica utilità che mette al centro la sicurezza del territorio e che, in questo periodo di emergenza e difficoltà del Paese, guarda già al prossimo futuro, predisponendo il terreno per un rilancio dell’economia forlivese ‒ ha commentato Gian Luca Zattini, primo cittadino di Forlì -. Il fatto che il Comune di Forlì fosse la realtà nazionale con la maggiore criticità, con circa il 20% del totale delle reti gas nazionali da risanare che insiste sul nostro territorio, ci ha spinto ad attivarci per portare avanti questo progetto essenziale per la sicurezza della collettività. Opereremo quindi nel rispetto dei ruoli di ogni parte in causa per far sì che questo sia un momento di crescita e sviluppo per tutto il territorio».


Leggi anche

I capitali raccolti, concessi da un pool di banche, saranno utilizzati per sostenere le attività nel campo del teleriscaldamento delle varie società di scopo che fanno parte di TlrNet, società controllata da Egea e dal fondo britannico iCon Infrastructure. Buona parte delle risorse è destinata al progetto del sistema di Alessandria, portato avanti da Telenergia, partecipata da Egea e dalla multiutility alessandrina Amag….

Leggi tutto…

CAP operaio

Presentato il bilancio consolidato 2019 da Gruppo CAP. Il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano registra un anno molto positivo che gli consente di scendere in campo per fronteggiare la crisi economica supportando territorio e stakeholder…

Leggi tutto…

Ripristinare la piena funzionalità statica e idraulica dell’infrastruttura, per garantire il corretto collettamento dei reflui e un più efficiente funzionamento dell’impianto di depurazione. Porre fine al problema degli allagamenti che, tra l’altro, possono arrecare danni ai raccolti e, quindi, proteggere il territorio dagli effetti dei cambiamenti climatici. Sono diversi e rilevanti gli obiettivi che Gruppo CAP intende raggiungere con il rifacimento del collettore fognario a servizio dei comuni di Liscate e Vignate. …

Leggi tutto…

Luca Dal Fabbro

Il manager, presidente della società dallo scorso anno, ha presentato le sue dimissioni. Alla base della scelta la volontà di intraprendere nuovi percorsi imprenditoriali: nello specifico, il lancio del primo fondo italiano di private equity sull’economia circolare. Il successore sarà designato nella prossima assemblea degli azionisti, convocata per il 18 giugno, nella quale verrà approvato anche il bilancio 2019…

Leggi tutto…

La centralità di questo combustibile nel processo di decarbonizzazione del Continente è sottolineata dall’ultimo elenco dei Progetti di interesse comune per la rete di interconnessione energetica europea. Progetti che possono accedere ai finanziamenti dell’Unione e che comprendono ben 32 opere che riguardano le infrastrutture gas. Di queste ben 6 sono italiane…

Leggi tutto…