Iren acquisisce il gruppo San Germano e si rafforza nel settore ambiente

Il Gruppo Iren si rafforza ulteriormente nel settore ambiente. Attraverso la controllata Iren Ambiente, ha infatti perfezionato l’acquisizione dell’intera partecipazione nella società San Germano e nella sua controllata CMT, detenuta dal Gruppo Derichebourg, uno dei principali attori attivi nello stesso comparto.

San Germano, con sede a Pianezza (Torino), rappresenta un importante operatore con un forte know-how nella raccolta, trasporto rifiuti e igiene del suolo per una clientela costituita prevalentemente da soggetti pubblici. Vanta un fatturato di quasi 60 milioni di euro, conta circa 750 dipendenti e opera in oltre 150 comuni nelle regioni Piemonte, Sardegna, Emilia-Romagna e Lombardia per un portafoglio di quasi un milione di abitanti serviti e circa 250.000 tonnellate di rifiuti raccolti all’anno. CMT si occupa di raccolta, trattamento e smaltimento di carta, cartone e plastica, con un fatturato di circa 4 milioni di euro. La società ha in totale 35 dipendenti e 5 impianti, distribuiti in Piemonte (Pianezza, La Loggia, Sant’Ambrogio di Torino e Novara) e in Sardegna (Assemini).

Si tratta dunque di un’operazione strategica che, in linea con gli obiettivi definiti dal piano industriale rafforza la presenza di Gruppo Iren in due delle sue regioni di riferimento, il Piemonte e l’Emilia-Romagna, e consente di estendere l’attività a una nuova area, la Sardegna. «L’operazione favorisce il conseguimento di obiettivi di crescita industriale grazie anche all’acquisizione di maggiori capacità competitive nell’attività di raccolta, allo sviluppo delle attività di riciclaggio e a una crescita del fatturato sia nei territori di riferimento sia in nuove aree geografiche ritenute di interessante prospettiva», ha commentato l’amministratore delegato di Iren, Massimiliano Bianco.


Leggi anche

Entrato in esercizio il cogeneratore che produce energia termica ed elettrica dal biogas generato dal trattamento dei fanghi di depurazione. L’energia ottenuta dall’impianto, che ha una potenza termica di 528 KWT e una potenza elettrica di 404 KWE, viene poi interamente utilizzata per alimentare il processo dei reflui, abbattendo i costi energetici dell’azienda…

Leggi tutto…

I consigli di amministrazione delle due realtà hanno approvato il progetto di fusione che vedrà l’incorporazione in Ascopiave della società che gestisce la distribuzione gas in 32 comuni della provincia di Bergamo. L’operazione, che sarà conclusa entro il primo semestre di quest’anno, consolida la presenza del Gruppo Ascopiave in Lombardia …

Leggi tutto…

L’azienda del Gruppo Maggioli ha siglato con Vodafone un accordo che prevede il completamento della copertura della nuova rete cellulare NB-IoT su tutto il territorio nazionale. Il sistema, denominato SMAQ, in corso di installazione in alcuni zone della provincia ovest di Milano e nella provincia di Roma, consentirà ai gestori delle reti idriche di adempiere a quanto ARERA ha imposto per ottimizzare il servizio in termini di trasparenza verso il consumatore e risparmio della risorsa idrica…

Leggi tutto…

Settembre sarà un mese di grandi appuntamenti per Servizi a Rete. Le iscrizioni per partecipare alle nostre Giornate Tecniche sono già aperte…

Leggi tutto…

La relazione annuale di Arera sottolinea l’impegno della società nel garantire i più alti standard di sicurezza. L’azienda del Gruppo Estra attiva nella distribuzione del gas si segnala infatti per l’azione di ispezione sistematica della propria rete, che viene controllata interamente 3,4 all’anno a fronte di una media nazionale di 2,3, e per il basso numero di dispersioni riscontrate…

Leggi tutto…