Iren acquisisce Territorio e Risorse e si rafforza nel biometano

Si rafforza la presenza del Gruppo Iren nel settore degli impianti per il recupero della frazione organica dei rifiuti e la produzione di biometano. La multiutility ha infatti siglato un contratto preliminare con la società Entsorga Fin, specializzata nello sviluppo di soluzioni per il trattamento dei rifiuti e la produzione di combustibili alternativi e nella gestione degli impianti, per l’acquisto del 100% del capitale sociale di Territorio e Risorse, azienda che ha realizzato e gestisce un impianto di compostaggio e di digestione aerobica nel Comune di Santhià, in provincia di Vercelli.

Si tratta di un impianto attualmente autorizzato per il trattamento di rifiuti fino a 36.000 tonnellate annue di cui 26.000 di forsu (frazione organica del rifiuto solido urbano) e 10.000 di rifiuti vegetali. Capacità che può essere ulteriormente incrementata, offrendo quindi ottime possibilità di sviluppo, in quanto la società ha già ottenuto l’autorizzazione all’ampliamento dell’impianto, che prevede un aumento della potenzialità di trattamento a 50.000 tonnellate annue, delle quali 40.000 di forsu e 10.000 di rifiuti vegetali.

L’operazione avrà un costo di circa 6,5 milioni di euro, mentre la spesa per il potenziamento del sito richiederà un investimento aggiuntivo di circa 10 milioni di euro e consentirà all’impianto di raggiungere un Ebitda (utili prima degli interessi, delle imposte, del deprezzamento e degli ammortamenti) di circa 2,5 milioni di euro, garantendo una produzione di 2,6 milioni di m3 di biometano.

«L’acquisizione di Territorio e Risorse si inquadra in un disegno di integrazione verticale dell’attuale attività del Gruppo Iren nel campo del recupero della frazione organica proveniente da raccolta differenziata domestica in modo compatibile con il fabbisogno impiantistico del Gruppo previsto all’interno del vigente Piano Industriale Iren 2019-2023, ha commentato Massimiliano Bianco, amministratore delegato di Gruppo Iren. Più nello specifico, nel Piano di valorizzazione e recupero della componente umida del rifiuto con produzione di biometano in Piemonte, in continuità con analoghi investimenti in corso di realizzazione e autorizzazione nei territori di riferimento».


Leggi anche

Aggiudicato all’impresa cagliaritana InCo il maxi appalto per l’efficientamento delle reti di distribuzione a servizio dei comuni di Sorso, Sennori, Valledoria, Santa Maria Coghinas, Tergu e Viddalba. L’opera del valore di 3,6 milioni di euro prevede la sostituzione di oltre 15 chilometri delle vecchie condotte di distribuzione, ormai ammalorate, e il rifacimento degli allacci d’utenza…

Leggi tutto…

In base all’accordo con l’amministrazione comunale, la società estenderà la rete di distribuzione del metano al quartiere Farina, un’area densamente popolata che sorge nella zona Sud della città. I lavori prevedono la posa di 5 chilometri di nuove condotte, in aggiunta agli 1,5 già esistenti, che permetteranno di fornire il servizio a circa l’80% dei residenti…

Leggi tutto…

La multiutility di Mantova lo scorso anno ha registrato la miglior performance di sempre, con il valore della produzione schizzato a 276,4 milioni di euro e utili per 17,5 milioni, come attestato dal bilancio 2018, appena approvato dall’assemblea dei soci. Presentato anche il nuovo Piano industriale 2019-2023 con investimenti previsti per 250 milioni di euro, con un particolare impegno sulla sostenibilità e sulla digitalizzazione delle infrastrutture …

Leggi tutto…

Benché il processo di saldatura ad elettrofusione, per grandi e piccoli raccordi, si basi sullo stesso principio, dobbiamo riconoscere che gestire un manicotto di diametro 63 mm non è come gestirne uno di diametro 1.000 mm o più……

Leggi tutto…

L’Azienda RITMO S.P.A. fondata nel 1979 da Renzo Bortoli, ha offerto agli oltre 100 dipendenti una serata di festa con una cena all’aperto, musica e cabaret. Una cornice incantevole per una foto ricordo, ma soprattutto per gioire e ricordare tanti aneddoti. …

Leggi tutto…