Iren: finanziamento dalla CEB per il teleriscaldamento di Torino

Ammonta a 80 milioni di euro il finanziamento sottoscritto da Gruppo Iren con la Banca di Sviluppo del Consiglio d’Europa (CEB). Le nuove risorse in arrivo saranno utilizzate dalla multiutility per lo sviluppo della rete di teleriscaldamento nell’area metropolitana di Torino. La nuova operazione rinnova la collaborazione già in atto tra la CEB e Iren nel settore della sostenibilità ambientale. Già due anni fa, infatti, la multiutility aveva ottenuto un prestito dello stesso importo per efficientare le infrastrutture idriche a Genova e Parma.
 

Il piano per l’area metropolitana torinese

Il prestito erogato da CEB andrà a coprire il 40% degli investimenti previsti dalla multiutility nel periodo 2021-2025 sul sistema di teleriscaldamento di Torino. Una somma pari in totale a 198 milioni di euro.

Iren ha infatti in programma di completare ed estendere il servizio in nuove zone dell’area della città metropolitana di Torino, con l’allacciamento di nuove utenze. Inoltre, punta a migliorare l’efficienza operativa e la flessibilità della rete torinese attraverso la completa integrazione degli asset gestiti nell’area metropolitana e ad aumentarne la resilienza rinnovando le parti più datate.

Il programma di opere prevede anche la realizzazione di nuovi sistemi di accumulo, come quello realizzato ed entrato in esercizio nel quartiere Mirafiori Nord.
 

13 milioni di nuove volumetrie teleriscaldate

Questi giocano un ruolo strategico per consentire di massimizzare lo sfruttamento del calore prodotto in cogenerazione:

  • riducendo le emissioni di CO2
  • migliorando la qualità dell’aria
  • incrementando il risparmio di energia primaria utilizzata

Interventi che, secondo la multiutility, permettono di aumentare di circa 13 milioni di metri cubi le volumetrie teleriscaldate, sviluppare 156 km di nuova rete e rinnovarne circa 13 km di quella esistente.

Opere che nel complesso contribuiranno alla riduzione dell’inquinamento atmosferico delle aree urbane interessate e al raggiungimento del target fissato da Iren di ridurre le emissioni di CO2 del 40% entro il 2030.
 

Investire nella sostenibilità

«Questo prestito rafforzerà la struttura finanziaria di Iren per quanto riguarda la finanza sostenibile, che oggi rappresenta circa il 64% del nostro debito totale ha spiegato l’amministratore delegato e direttore generale di Iren Gianni Vittorio ArmaniGli investimenti dedicati all’estensione della rete di teleriscaldamento massimizzeranno l’utilizzo del calore prodotto in cogenerazione, riducendo le emissioni di CO2, aumentando il risparmio energetico e migliorando la qualità dell’aria nell’area metropolitana di Torino».

 


Leggi anche

Uponor ha creato un concept rivoluzionario: l’isolante VIP (Vacuum Insulation Panel) abbinato alle tubazioni preisolate Ecoflex offre riduzione delle perdite di calore fino al 60%, eccezionale flessibilità, diametri ridotti e risparmio dei tempi di installazione fino al 20%. Ecoflex Thermo VIP per reti di teleriscaldamento, riscaldamento e raffrescamento. Ecoflex Aqua VIP per distribuzione di acqua calda sanitaria e di ricircolo….

Leggi tutto…

La società ha acquisito la rete a servizio della cittadina alle porte di Milano, portando a 15 le infrastrutture di teleriscaldamento gestite in Italia. La rete di Corsico si estende per 6 chilometri ed è alimentata da una centrale a metano e fornisce calore al quartiere Burgo e ad alcuni stabili del centro. ENGIE ne ha previsto la sua estensione, per sfruttarne tutto il potenziale di distribuzione del calore….

Leggi tutto…

La multiutility ha approvato il piano industriale 2021-2024, che ha nella sostenibilità e nel miglioramento e nell’evoluzione dei servizi i suoi focus. Tra i principali target l’incremento della generazione di energia rinnovabile, l’ulteriore sviluppo del teleriscaldamento a Verona e Vicenza, la digitalizzazione delle reti gas ed elettriche. Senza dimenticare lo sviluppo dei servizi ambientali in un’ottica di energia circolare….

Leggi tutto…

Con la Legge di Bilancio 2021 viene confermato il Bonus pubblicità anche per i prossimi due anni. Attraverso il credito di imposta si potrà recuperare il 50% di quanto investito in campagne pubblicitarie su quotidiani e riviste, anche online.
Prenota entro il 31 marzo la tua pianificazione per usufruire del credito d’imposta….

Leggi tutto…

Nel bilancio previsionale l’amministrazione comunale ha previsto un investimento tra i 2 e 3 milioni di euro per la realizzazione del secondo lotto dell’opera. La rete raggiungerà così le nuove aree del borgo senese e la frazione di Belforte. Entrata in esercizio nell’autunno del 2019, l’infrastruttura gestita da Geo Energy Service è alimentata da un pozzo geotermico di Enel Green Power e serve al momento oltre 150 utenze. …

Leggi tutto…