Italgas acquisisce 19 concessioni nel Centro Sud e in Sardegna

Prosegue l’espansione di Italgas, che conquista sempre più spazio anche nel Centro e Sud della Penisola. Il principale operatore italiano del settore della distribuzione gas ha sottoscritto un accordo vincolante con Conscoop (Consorzio fra Cooperative di Produzione e Lavoro), consorzio che raggruppa 100 cooperative e attivo in ogni segmento del mercato delle opere pubbliche, per l’acquisto di partecipazioni e rami di azienda che comprendono ben 19 concessioni per la distribuzione del gas e oltre 50.000 punti di riconsegna concentrati nel Centro-Sud e in Sardegna.

L’accordo riguarda, in particolare, l’acquisizione del ramo di azienda di Aquamet, che comprende, tra l’altro, 9 concessioni per la distribuzione gas in altrettanti comuni del Lazio, Campania, Basilicata e Calabria, per complessive 23.800 utenze servite, e del 100% di Mediterranea, titolare di 6 concessioni per la distribuzione del gas naturale in 6 comuni della provincia di Salerno, con circa 3.600 utenze servite. A queste si aggiunge poi il ramo di azienda di Isgas Energit Multiutilities, che include le concessioni per la distribuzione del gas nei comuni sardi di Cagliari, Nuoro e Oristano, per un totale di 22.300 utenze circa, attualmente alimentate a Gpl.

La valorizzazione complessiva di queste acquisizioni è stata stabilita in circa 68,6 milioni di euro. Prezzo che al closing sarà corrisposto interamente per cassa, al netto dell’indebitamento. Inoltre, Italgas acquisirà il 10% del capitale sociale di Isgastrentatrè, titolare della concessione per la distribuzione del gas nel Bacino 33 della Sardegna, che fa capo al Comune di Quartu Sant’Elena (Cagliari), con circa 600 delle 18.500 utenze potenziali attualmente alimentate a Gpl.

 


Leggi anche

È arrivato il via libera di Bruxelles alla creazione della joint-venture tra Snam e Società gasdotti Italia, che si occuperà della costruzione e gestione della Dorsale sarda, il grande gasdotto che garantirà l’approvvigionamento di metano a tutta l’isola. L’operazione, è il giudizio dei tecnici europei, non pone problemi sotto il profilo della concorrenza…

Leggi tutto…

La società ha siglato un memorandum of understanding con Beijing Gas, il maggior distributore e fornitore di gas naturale in Cina. L’accordo prevede lo studio di possibili progetti da sviluppare in comune, ma rappresenta per Snam un importante porta per entrare nel mercato della seconda economia mondiale, dove la domanda di gas è prevista in crescita del 60% al 2040…

Leggi tutto…

La giunta del comune che sorge nella parte settentrionale dell’isola di Ischia ha dato il via libera al progetto di costruzione della rete di distribuzione gas. Progetto presentato da Cpl Condordia che si era aggiudicata la concessione per la metanizzazione dell’Isola nel 2010. A questo scopo la cooperativa aveva costituito la società di scopo Ischia Reti Gas, ora ceduta a Italgas…

Leggi tutto…

Hanno preso il via i lavori per portare il servizio di distribuzione del metano a San Ginese di Compito e Castelvecchio di Compito, frazioni del comune di Capannori, in provincia di Lucca. Le opere, per un investimento complessivo di un milione di euro, prevedono la posa, rispettivamente, di 3,5 e circa 2 chilometri di condotte e saranno conclusi per la fine del prossimo gennaio…

Leggi tutto…

Il ministero dello sviluppo economico ha pubblicato l’avvio del procedimento di vincolo per l’esproprio dei terreni che saranno attraversati dal nuovo metanodotto. Fondamentale per rendere più flessibile il sistema di trasporto gas tra est e ovest della Penisola, il progetto di Snam consentirà di mandare in pensione la vecchia infrastruttura e prevede la posa di oltre 76 chilometri di condotte…

Leggi tutto…