Italgas conclude la metanizzazione di Bova e Bova Marina

Dall’inizio di quest’anno, anche i cittadini dei comuni di Bova e Bova Marina, in provincia di Reggio Calabria, possono beneficiare dei vantaggi del gas naturale.

Italgas ha infatti completato la realizzazione e messo in esercizio le reti di distribuzione del metano a servizio di questi territori. Un’opera attesa da tempo e ora diventata realtà grazie all’accordo e alla collaborazione tra il colosso nazionale della distribuzione gas e le amministrazioni dei due comuni. Un intervento che permette a circa 1.200 famiglie residenti di essere stabilmente approvvigionate da una fonte energetica sicura, economica e sostenibile come il metano.


L’infrastruttura

La realizzazione dell’infrastruttura ha visto la posa di oltre 18 chilometri di condotte. A queste si aggiungono circa 3,5 chilometri di allacciamenti interrati per il collegamento alla rete cittadina delle utenze. Utenze distribuite per oltre il 90% nel territorio di Bova Marina e per la parte restante in quello di Bova. Tutte le utenze sono state dotate di misuratori intelligenti di ultima generazione, in grado di consentire, tra le varie funzioni, la lettura in tempo reale dei consumi.


Avanza la metanizzazione della provincia di Reggio Calabria

Con l’intervento di metanizzazione di Bova e Bova Marina, Italgas prosegue nel suo impegno a fianco delle comunità e dei territori per incrementare ulteriormente la qualità del servizio e rendere sempre più sicure, estese e flessibili le reti in gestione. La metanizzazione dei due nuovi territori si aggiunge alle opere analoghe che la società ha realizzato negli scorsi mesi in altri comuni della città metropolitana di Reggio Calabria. Nello specifico si tratta di Cardeto, delle frazioni San Lorenzo Marina e Chorio del comune di San Lorenzo e di Bagaladi. Opere con le quali l’azienda porta avanti lo sviluppo dell’infrastruttura gas nella regione.

 


Leggi anche

L’amministratore delegato di NEDGIA (Spagna) è il nuovo presidente della Gas Distributors for Sustainability, l’Associazione che riunisce i sette principali operatori della distribuzione del gas in Europa. Succede nella carica a Paolo Gallo, AD di Italgas. Il neopresidente lavorerà per consolidare il ruolo di GD4S nel dialogo con le istituzioni europee in materia di politica energetica e mettere a punto nuove iniziative per il processo di transizione ecologica….

Leggi tutto…

La multiutility partecipata dai comuni del Monferrato ha presentato il progetto per portare il servizio di distribuzione del metano alle aree della cittadina non ancora raggiunte. I lavori, suddivisi in tre lotti, prenderanno il via nella seconda parte dell’anno e vedranno in totale la posa di oltre 5,3 chilometri di condotte per un investimento di circa 2 milioni di euro …

Leggi tutto…

La società del Gruppo Italgas ha completato il passaggio dal GPL al gas naturale per i comuni di Tortolì, Girasole, Loceri e Talana, in provincia di Nuoro, convertendo 84 chilometri di rete. Sale così a 34 il totale dei comuni convertiti in tutta l’isola, su 36 previsti dal programma. Programma che sarà concluso in primavera quando avverrà la conversione di Gairo Taquisara e Cardedu …

Leggi tutto…

Attraverso la controllata Snam4Environment, il gruppo ha sottoscritto un accordo con Asja per acquisire un portafoglio di impianti esistenti e progetti di sviluppo nel campo del trattamento della FORSU e produzione del gas rinnovabile. L’operazione, del valore di 100 milioni di euro, rientra nella strategia di crescita di Snam nel biometano per contribuire allo sviluppo di una filiera chiave nel percorso di transizione ecologica del Paese…

Leggi tutto…

Il Ministero della Transizione Ecologica ha dato il via libera alla valutazione di impatto ambientale per il metanodotto Val Tanaro – Valle Arroscia – Valle Impero. Il progetto prevede la costruzione di un gasdotto di 65 chilometri per collegare la rete di trasporto Energie Rete Gas in territorio piemontese e quella di Snam in Liguria, a beneficio di diversi comuni delle due regioni…

Leggi tutto…