Italgas conclude l’acquisizione di 19 concessioni nel Centro-Sud

Altra importante operazione condotta in porto da Italgas. Il maggiore operatore italiano nella distribuzione gas ha concluso oggi l’acquisizione dal gruppo Conscoop di partecipazioni e rami di azienda che comprendono ben 19 concessioni per la distribuzione del gas e oltre 50.000 punti di riconsegna concentrati nel Centro-Sud e in Sardegna.

L’operazione, annunciata alla fine dello scorso anno e dal costo di 68,6 milioni di euro, nello specifico riguarda l’acquisizione del ramo d’azienda di Aquamet, che porta in dote 9 concessioni per la distribuzione del gas naturale in altrettanti comuni del Lazio, Campania, Basilicata e Calabria, per circa 23.800 utenze servite, e del ramo di azienda di IsGas Energit Multiutilities, con le concessioni per la distribuzione gas nei comuni di Cagliari, Nuoro e Oristano, per un totale di 22.400 utenze circa, attualmente alimentate ad aria propanata. A questo si aggiunge l’acquisizione del 100% del capitale azionario di Mediterranea, a sua volta titolare di 6 concessioni per la distribuzione gas in altrettante località della provincia di Salerno, per oltre 3.600 utenze servite.

Nell’ambito dello stesso accordo, inoltre, Italgas ha perfezionato anche l’acquisto del 10% del capitale sociale di Isgastrentatrè, titolare della concessione per la distribuzione del gas nel Bacino 33 della Sardegna, che fa capo al comune di Quartu Sant’Elena (Cagliari), con circa 600 delle 18.500 utenze potenziali attualmente alimentate ad aria propanata. Tale accordo prevede l’impegno per Italgas a rilevare il restante 90% del capitale al verificarsi di alcune condizioni, tra le quali la conversione a gas naturale dell’attuale rete, con la precisazione che, qualora le condizioni non si avverino, è previsto il diritto da parte della società a rivendere e l’obbligo di Conscoop a riacquistare la quota del 10% allo stesso prezzo, pari a 300.000 euro.


Leggi anche

Il principale operatore italiano della distribuzione gas si è aggiudicato la gara per la concessione del servizio per 12 anni nel comune salernitano. Decisiva per l’assegnazione della gara l’offerta presentata da Italgas: prevede investimenti per 4 milioni di euro per estendere la rete, che attualmente si sviluppa per 40 chilometri servendo 1300 utenze, e altri investimenti per la sua digitalizzazione …

Leggi tutto…

Secondo indiscrezioni, Italgas avrebbe avanzato un’offerta per rilevare le infrastrutture dell’azienda campana, che detiene ottantadue concessioni per la distribuzione gas nel Mezzogiorno. La società non naviga in buone acque: lo scorso luglio è stata ammessa al concordato preventivo e la cessione degli asset ne eviterebbe il fallimento. Per Italgas l’operazione significherebbe il raggiungimento del target dei 250.000 nuovi punti di riconsegna …

Leggi tutto…

La società ha acquisito da Sienergas Distribuzione il ramo d’azienda relativo alle attività di distribuzione del gas naturale nel comune di Cannara, in provincia di Perugia. Rafforza così la presenza nell’Ambito Perugia 2 Sud Est, dove già opera in 12 comuni. Intanto il titolo Italgas è stato incluso, per la prima volta, nel Dow Jones Sustainability Index World, l’indice che valuta le prestazioni di sostenibilità delle maggiori imprese al mondo…

Leggi tutto…

Secondo indiscrezioni, il gestore della rete di trasporto nazionale sarebbe intenzionato a rilevare dalla società energetica americana Energy Transfer il 33% della Rover pipeline. Un gasdotto che si estende per oltre 1100 chilometri, con una capacità di 92 milioni di metri cubi al giorno, raggiungendo l’Ohio, il Michigan e la regione canadese dell’Ontario…

Leggi tutto…

La società che gestisce la distribuzione gas in quindici comuni siciliani metanizzerà anche il comune in provincia di Messina. Il progetto esecutivo approvato dall’amministrazione comunale prevede la realizzazione della rete di adduzione, proveniente dal territorio limitrofo di San Mauro Castelverde, e della rete di distribuzione per una spesa di 13,4 milioni di euro …

Leggi tutto…