Italgas conclude l’acquisizione di 19 concessioni nel Centro-Sud

Altra importante operazione condotta in porto da Italgas. Il maggiore operatore italiano nella distribuzione gas ha concluso oggi l’acquisizione dal gruppo Conscoop di partecipazioni e rami di azienda che comprendono ben 19 concessioni per la distribuzione del gas e oltre 50.000 punti di riconsegna concentrati nel Centro-Sud e in Sardegna.

L’operazione, annunciata alla fine dello scorso anno e dal costo di 68,6 milioni di euro, nello specifico riguarda l’acquisizione del ramo d’azienda di Aquamet, che porta in dote 9 concessioni per la distribuzione del gas naturale in altrettanti comuni del Lazio, Campania, Basilicata e Calabria, per circa 23.800 utenze servite, e del ramo di azienda di IsGas Energit Multiutilities, con le concessioni per la distribuzione gas nei comuni di Cagliari, Nuoro e Oristano, per un totale di 22.400 utenze circa, attualmente alimentate ad aria propanata. A questo si aggiunge l’acquisizione del 100% del capitale azionario di Mediterranea, a sua volta titolare di 6 concessioni per la distribuzione gas in altrettante località della provincia di Salerno, per oltre 3.600 utenze servite.

Nell’ambito dello stesso accordo, inoltre, Italgas ha perfezionato anche l’acquisto del 10% del capitale sociale di Isgastrentatrè, titolare della concessione per la distribuzione del gas nel Bacino 33 della Sardegna, che fa capo al comune di Quartu Sant’Elena (Cagliari), con circa 600 delle 18.500 utenze potenziali attualmente alimentate ad aria propanata. Tale accordo prevede l’impegno per Italgas a rilevare il restante 90% del capitale al verificarsi di alcune condizioni, tra le quali la conversione a gas naturale dell’attuale rete, con la precisazione che, qualora le condizioni non si avverino, è previsto il diritto da parte della società a rivendere e l’obbligo di Conscoop a riacquistare la quota del 10% allo stesso prezzo, pari a 300.000 euro.


Leggi anche

L’AD Paolo Gallo ha presentato il nuovo Piano 2019-2025. Quattro i pilastri fondanti: sviluppo e ammodernamento della rete; digitalizzazione; sviluppo della rete di distribuzione gas in Sardegna; estensione della rete e del numero di utenze con l’acquisizione di altre realtà, in attesa che partano le gare per le concessioni …

Leggi tutto…

È della cooperativa vitivinicola di Caviro di Faenza il primo impianto per la produzione di biometano agricolo connesso alla rete di trasporto del gas di Snam. L’impianto è alimentato con i sottoprodotti del ciclo produttivo della stessa azienda e coi reflui di allevamenti della zona e può produrre biocarburante per alimentare fino a 18.000 veicoli all’anno…

Leggi tutto…

Di fronte alla sfida imposta dai cambiamenti climatici e dalla trasformazione sempre più veloce delle città, la tecnologia e la digitalizzazione svolgeranno un ruolo centrale. Negli interventi istituzionali gli specialisti di enti e utilities mostreranno come le nuove tecnologie siano indispensabili per garantire la continuità dei servizi erogati, riprogettarli e migliorarne la gestione e la qualità in funzione delle nuove esigenze e in un’ottica di sostenibilità ambientale, anche grazie a una più efficiente e capillare raccolta dati….

Leggi tutto…

L’impianto, che sarà realizzato con un investimento di 50 milioni di euro, sorgerà nel comune di Vezzano Ligure e potrà trattare circa 60.000 tonnellate/anno di rifiuti organici da raccolta differenziata, producendo 6 milioni di mc/anno di biometano, da immettere nella rete di distribuzione gas, e 14.300 tonnellate/anno di ammendante di compostato misto destinato all’agricoltura…

Leggi tutto…

Servizi a Rete TOUR 2019, 26-27 Giugno 2019 | Bologna, Spazio HERA

Durante la quinta edizione, dedicata al tema della “Digital transformation e le utility alla guida del cambiamento urbano”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Bologna in “casa HERA” per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti. Questo uno degli interventi in programma.
Scopri di più……

Leggi tutto…