Italgas continua a crescere nei primi nove mesi dell’anno


Utili e ricavi in crescita per Italgas nei primi nove mesi dell’anno. Il gruppo guidato da Paolo Gallo ha visto l’utile netto crescere del 6,1% a 226,4 milioni di euro, mentre l’utile operativo (Ebit) si è attestato a 333,9 milioni, in aumento dell’8,9% rispetto al corrispondente periodo del 2017. In rialzo anche il margine operativo lordo (Ebitda) che tocca quota 629,2 milioni, in aumento di 51,3 milioni (+8,9%). Positivi anche i ricavi totali che ammontano a 880,7 milioni (+5,5%) generati, soprattutto, alle attività di distribuzione gas (858,6 milioni).
Numeri in linea con gli obiettivi del Piano Industriale 2018-2024, così come in linea con il programma sono gli investimenti, che per i primi nove mesi di quest’anno sono stati pari a 349,1 milioni di euro.
Una quota rilevante degli investimenti ha riguardato il piano di installazione degli smart meter in sostituzione dei misuratori tradizionali. Considerando anche le società partecipate non consolidate, nel periodo considerato ne sono stati installati 1.386 milioni, dei quali 1,258 milioni in sostituzione di misuratori tradizionali, portando il totale a 4.283 milioni, pari al 53,2% dell’intero parco contatori. L’installazione degli smart meter, che la società prevede di completare entro i primi mesi del 2020, è parte del progetto più complessivo di digitalizzazione della rete, per il quale sono stati già avviati circa 50 progetti pilota su tutto il territorio nazionale.
Con oltre 67.000 chilometri di rete gestiti e 7,5 milioni di punti di riconsegna (Pdr) serviti in 1.709 concessioni, Italgas si conferma principale operatore italiano della distribuzione gas, con una quota di mercato che supera il 34%, e di terzo operatore in Europa per numero di Pdr gestiti.


Leggi anche

In occasione della recente edizione di H20 a Bologna, Benassi ha ricevuto un premio a livello nazionale grazie all’utilizzo dell’innovativo Saertex Liner Gas

Leggi tutto…

Un milione di euro è l’investimento della società del Gruppo Ascopiave per ampliare l’infrastruttura di distribuzione del metano nel comune del trevigiano. I lavori prenderanno il via all’inizio del prossimo anno e vedranno la posa di 4 chilometri di nuove condotte. Saranno seguiti da un ulteriore intervento che vedrà la costruzione di altri 6 chilometri di rete entro il prossimo giugno…

Leggi tutto…

Comincia da Pescara l‘avventura della multiutility capitolina nel settore gas. La società ha siglato un accordo con Alma Cis e Mediterranea Energia Soc per l’acquisire il 51% del capitale di Pescara distribuzione gas, azienda che gestisce la distribuzione gas nella città abruzzese e proprietaria insieme al comune dell’infrastruttura che conta 375 chilometri di rete e 62.000 punti di riconsegna …

Leggi tutto…

È la stima del Comune di Ferrara che sta mettendo a punto il documento per la gara di affidamento al gestore unico del servizio di distribuzione gas in città e in 23 comuni della sua provincia. Circa 360.000 gli abitanti serviti dall’infrastruttura, costituita da più di 3000 chilometri di rete, con 182.825 punti di riconsegna attivi e 338 milioni di metri cubi distribuiti all’anno…

Leggi tutto…

Pubblicato il bando di gara per individuare il partner industriale che acquisirà la proprietà di Rete Gas Fidenza, la società pubblica che gestisce il servizio di distribuzione gas e proprietaria della rete. La base d’asta è di 10,5 milioni di euro e il termine ultimo per la presentazione dell’offerta è il prossimo 24 ottobre…

Leggi tutto…