Italgas app WorkOnSite

Italgas controlla i cantieri con un’app

Da anni ormai le utility hanno compreso l’enorme potenziale offerto dalle tecnologie digitali per gestire le più diverse operazioni che riguardano le loro attività. Uno degli esempi più avanzati in tal senso è offerto dall’innovativa app utilizzata da Italgas per gestire i controlli sui cantieri della rete di distribuzione del gas e rendere più efficienti e veloci le verifiche di conformità delle lavorazioni che vengono effettuate. Sviluppata dalla Digital Factory di Italgas, il laboratorio permanente creato per favorire l’innovazione tecnologica e culturale della stessa società, WorkOnSite, questo il nome dell’app, è stata resa disponibile sui dispositivi elettronici delle ditte che eseguono i lavori sulla rete e permette di effettuare controlli automatizzati sui lavori, controlli che possono essere condivisi in tempo reale.

Ciò grazie a un algoritmo di intelligenza artificiale che utilizza il riconoscimento delle immagini scattate sul campo per verificare in tempo reale la conformità delle lavorazioni a quanto previsto dalle specifiche di progetto. In pratica, l’impresa che lavora sul campo invia le immagini scattate in tempo reale per mostrare la corretta esecuzione dell’intervento in ogni sua fase e il sistema ne verifica la conformità.

Una soluzione fondamentale per garantire un’efficiente supervisione dei vari cantieri, soprattutto durante il periodo cruciale dell’emergenza sanitaria. Ma, più in generale, una soluzione fondamentale anche per ottenere una maggiore qualità degli interventi, in quanto i tecnici di Italgas possono monitorare da remoto e in tempo reale tutti i lavori che vengono eseguiti e in ogni momento.

Non a caso, dopo i primi test condotti alla fine di luglio dello scorso anno e il progetto pilota avviato all’inizio di questo, Italgas ha accelerato i tempi proprio durante il periodo di lockdown per dotare le sue aziende appaltatrici dell’app e per formarne il personale, in modo da essere pronti con la ripresa delle attività. E così è stato. Facendo il punto sull’impatto dell’emergenza, l’amministratore delegato di Italgas, Paolo Gallo, ha fornito anche alcuni dati sul WorkOnSite, utilizzata da 238 utilizzatori esterni, con 16.200 immagini inviate ai sistemi di Italgas.


Leggi anche

Il consorzio europeo costituito da 13 realtà attive nelle infrastrutture del gas naturale e nel gas rinnovabile di 9 Paesi, tra le quali Snam e Consorzio Italiano Biogas, ha chiesto alla commissione di introdurre nella nuova Direttiva sulle energie rinnovabili un obiettivo vincolante dell’11% di gas rinnovabili sul totale della domanda di gas al 2030. Una misura che aiuterebbe a raggiungere gli obiettivi climatici fissati dall’Unione e ad accelerare la crescita dei gas green …

Leggi tutto…

Il colosso italiano della distribuzione gas ha siglato un accordo con il Centro di Ricerca del Parco scientifico e tecnologico della Sardegna per la realizzazione di un impianto Power To Gas che utilizzerà elettricità rinnovabile per generare idrogeno e metano sintetico. L’idrogeno sarà fornito alle utenze industriali dell’isola, mentre idrogeno e metano sintetico, miscelati al gas naturale, a quelle domestiche …

Leggi tutto…

Il Gruppo fiorentino ha acquisito il 100% del capitale dell’azienda di Cesano Boscone, attiva da 25 anni nella metrologia per il gas naturale, con competenze che le permettono di coprire l’intera filiera della calibrazione e riparazione dei misuratori gas. Un’operazione che rafforza il posizionamento nel settore di V.Barbagli e che permetterà di sviluppare nuovi servizi per le utility…

Leggi tutto…

Rivoluzione nell’assetto di controllo del secondo operatore italiano nel trasporto gas. Macquarie, che aveva acquisito la società nel 2016 in consorzio con Swiss Life, ha ceduto la sua quota di partecipazioni, pari al 69,4% del capitale azionario, al fondo canadese Ontario Teachers’ Pension Plan Board che promette nuovi investimenti per la crescita …

Leggi tutto…

La società ha presentato all’amministrazione del comune in provincia di Lucca il piano per lo sviluppo dell’infrastruttura di distribuzione gas. Il progetto prevede la realizzazione, nel corso di quest’anno, di 10 chilometri di nuove condotte, tra media e bassa pressione, che permetteranno di estendere il servizio in aree del territorio ancora non raggiunte…

Leggi tutto…