Italgas e Grdf rafforzano la collaborazione nella distribuzione gas

La collaborazione tra Italgas e Grdf punta sulla condivisione delle conoscenze

Cresce la collaborazione nella distribuzione gas tra Italgas e Grdf, i due principali operatori del settore, rispettivamente, in Italia e Francia. I due numeri uno delle società, ovvero Paolo Gallo per Italgas ed Edouard Sauvage per Grdf, hanno sottoscritto un memorandum of understanding per rafforzare la partnership nello sviluppo di attività congiunte e lo scambio di conoscenze ed esperienze nella gestione delle reti.

L’intesa, siglata in apertura del secondo Forum dell’Energia Francia-Italia, svoltosi presso l’Ambasciata d’Italia in Francia, si basa su un’intensa attività di condivisione di conoscenze di soluzioni e metodi applicati al settore della distribuzione del gas naturale. In particolare, gli ambiti di riferimento sono lo sviluppo delle reti, la digitalizzazione delle infrastrutture e lo smart metering, la sicurezza della rete, l’attività di regolazione e i processi di connessione alla rete.

Compresi nell’accordo di collaborazione anche l’incremento del biometano, la ricerca, sviluppo e innovazione delle tecnologie power-to-gas, l’iniezione di idrogeno nelle reti e lo sviluppo della mobilità sostenibile a metano/biometano.

Incontri e scambi di personale per migliorare la gestione delle reti gas

Molti i metodi previsti per la condivisione di esperienze: tra gli altri, l’organizzazione di consultazioni bilaterali, workshop tecnici e missioni di learning experience, ricorrendo anche alla Digital factory Italgas. Attività che porteranno allo scambio di personale tecnico e di middle manager per favorire l’apprendimento diretto di soluzioni e metodi applicati nella gestione dei rispettivi sistemi distributivi.

Insieme per affrontare la transizione energetica

«Questo accordo apre la strada a importanti prospettive di crescita del nostro settore, chiamato a svolgere un ruolo chiave nel processo di decarbonizzazione dell’economia – ha sottolineato l’amministratore delegato di Italgas, Paolo Gallo. Insieme favoriremo lo sviluppo di tecnologie utili a trasformare le modalità di gestione delle reti rendendo il nostro lavoro sempre più efficiente e migliorando la qualità e la sicurezza del servizio fornito alle comunità».

In perfetta sintonia Edouard Sauvage. «Lo sviluppo del gas rinnovabile è una vera sfida per la transizione energetica – ha commentato il Ceo di Grdf. Grdf crede nella forza delle partnership e questo accordo, siglato tra due leader europei della distribuzione gas, ci permetterà di lavorare verso soluzioni innovative, in particolare nel campo dello sviluppo del gas naturale rinnovabile, dell’economia circolare e dell’innovazione».


Leggi anche

 
Gruppo CAP, Città Metropolitana di Milano, ATO e Kyoto Club ne parlano in un convegno in via Vivaio il 3 dicembre….

Leggi tutto…

Il sistema sperimentale, realizzato nel sito di Herambiente, raffina il biogas generato dalla bio-decomposizione della frazione organica dei rifiuti di discarica in “metano verde”. Il biogas così ottenuto viene utilizzato per alimentare parte della flotta di autobus del servizio pubblico cittadino. L’impianto fa parte del progetto Biomether Life finanziato dalla Commissione europea e da Regione Emilia-Romagna…

Leggi tutto…

L’evento ha riunito le testimonianze delle istituzioni, tra cui Regione Lombardia, e dei più importanti player del settore per ragionare sul ruolo dei termovalorizzatori nello sviluppo delle politiche ambientali dei nostri territori. Partendo dalla Biopiattaforma di Sesto San Giovanni…

Leggi tutto…

Proseguono le iniziative dell’innovativa piattaforma di ricerca per la gestione del sistema idrico integrato. Gruppo CAP riunisce tutti i più importanti attori dell’innovazione, della ricerca e dello sviluppo del settore per pianificare i prossimi passi. Networking e approccio multidisciplinare per 8 aziende nel settore, 1 istituto di ricerca, 2 università lombarde. Living lab per la sperimentazione, gli impianti di depurazione di San Giuliano Est, San Giuliano Ovest e di Bresso Niguarda….

Leggi tutto…

La multiutility ha siglato un contratto preliminare con Entsorga Fin per acquisire la sua controllata che gestisce un impianto di compostaggio e di digestione aerobica a Santhià, in provincia di Vercelli. Il sito può trattare 26.000 tonnellate annue di forsu, ma è già autorizzato a incrementare la sua capacità fino a 50.000 tonnellate, producendo 2,6 milioni di mc di biometano all’anno…

Leggi tutto…