Italgas e Grdf rafforzano la collaborazione nella distribuzione gas

La collaborazione tra Italgas e Grdf punta sulla condivisione delle conoscenze

Cresce la collaborazione nella distribuzione gas tra Italgas e Grdf, i due principali operatori del settore, rispettivamente, in Italia e Francia. I due numeri uno delle società, ovvero Paolo Gallo per Italgas ed Edouard Sauvage per Grdf, hanno sottoscritto un memorandum of understanding per rafforzare la partnership nello sviluppo di attività congiunte e lo scambio di conoscenze ed esperienze nella gestione delle reti.

L’intesa, siglata in apertura del secondo Forum dell’Energia Francia-Italia, svoltosi presso l’Ambasciata d’Italia in Francia, si basa su un’intensa attività di condivisione di conoscenze di soluzioni e metodi applicati al settore della distribuzione del gas naturale. In particolare, gli ambiti di riferimento sono lo sviluppo delle reti, la digitalizzazione delle infrastrutture e lo smart metering, la sicurezza della rete, l’attività di regolazione e i processi di connessione alla rete.

Compresi nell’accordo di collaborazione anche l’incremento del biometano, la ricerca, sviluppo e innovazione delle tecnologie power-to-gas, l’iniezione di idrogeno nelle reti e lo sviluppo della mobilità sostenibile a metano/biometano.

Incontri e scambi di personale per migliorare la gestione delle reti gas

Molti i metodi previsti per la condivisione di esperienze: tra gli altri, l’organizzazione di consultazioni bilaterali, workshop tecnici e missioni di learning experience, ricorrendo anche alla Digital factory Italgas. Attività che porteranno allo scambio di personale tecnico e di middle manager per favorire l’apprendimento diretto di soluzioni e metodi applicati nella gestione dei rispettivi sistemi distributivi.

Insieme per affrontare la transizione energetica

«Questo accordo apre la strada a importanti prospettive di crescita del nostro settore, chiamato a svolgere un ruolo chiave nel processo di decarbonizzazione dell’economia – ha sottolineato l’amministratore delegato di Italgas, Paolo Gallo. Insieme favoriremo lo sviluppo di tecnologie utili a trasformare le modalità di gestione delle reti rendendo il nostro lavoro sempre più efficiente e migliorando la qualità e la sicurezza del servizio fornito alle comunità».

In perfetta sintonia Edouard Sauvage. «Lo sviluppo del gas rinnovabile è una vera sfida per la transizione energetica – ha commentato il Ceo di Grdf. Grdf crede nella forza delle partnership e questo accordo, siglato tra due leader europei della distribuzione gas, ci permetterà di lavorare verso soluzioni innovative, in particolare nel campo dello sviluppo del gas naturale rinnovabile, dell’economia circolare e dell’innovazione».


Leggi anche

Il documento 361/2018/R/gas illustra gli orientamenti dell’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente in merito alle nuove direttive per la connessione degli impianti di biometano alle reti gas e riguardo l’incentivazione del biometano. Gli interessati hanno tempo per esprimere le loro osservazioni e proposte fino al 30 luglio …

Leggi tutto…

Ieri è ricorso il primo anniversario della sperimentazione sulla Panda a metano alimentata esclusivamente con il biometano prodotto dall’impianto per la depurazione delle acque reflue del Gruppo CAP a Bresso-Niguarda (Milano). Infatti, il 14 marzo 2017 al Mirafiori Motor Village di Torino, Elisa Boscherini (responsabile di Institutional Relations di FCA per l’area EMEA) consegnò la vettura ad Alessandro Russo, presidente di Gruppo CAP. …

Leggi tutto…

Partite le opere per dotare la cittadina in provincia di Salerno di una rete di distribuzione del metano. A occuparsi del progetto, finanziato interamente con fondi Cipe e di Regione Campania per oltre 10 milioni di euro, è la società avellinese che già gestisce il servizio in altri 16 centri campani…

Leggi tutto…

La multiutility ha presentato il Bilancio di sostenibilità relativo alla città e alla sua provincia nel 2016. In calo le emissioni di CO2 del 5%, grazie in particolare al termovalorizzatore che alimenta la rete del calore. Della stessa percentuale cresce la ricchezza distribuita sul territorio, che ha toccato i 263 milioni di euro, mentre ammontano a 161 milioni gli investimenti nel ciclo idrico previsti al 2020…

Leggi tutto…

L’azienda poserà circa 620 metri di condotte per allacciare due tratti di infrastruttura già esistente. L’intervento riguarda la zona industriale del comune barese, dove negli scorsi mesi era stata realizzata la rete di distribuzione, non ancora entrata in servizio per problemi legati alle pressioni di esercizio che le nuove opere risolveranno definitivamente …

Leggi tutto…