Italgas e Grdf rafforzano la collaborazione nella distribuzione gas

La collaborazione tra Italgas e Grdf punta sulla condivisione delle conoscenze

Cresce la collaborazione nella distribuzione gas tra Italgas e Grdf, i due principali operatori del settore, rispettivamente, in Italia e Francia. I due numeri uno delle società, ovvero Paolo Gallo per Italgas ed Edouard Sauvage per Grdf, hanno sottoscritto un memorandum of understanding per rafforzare la partnership nello sviluppo di attività congiunte e lo scambio di conoscenze ed esperienze nella gestione delle reti.

L’intesa, siglata in apertura del secondo Forum dell’Energia Francia-Italia, svoltosi presso l’Ambasciata d’Italia in Francia, si basa su un’intensa attività di condivisione di conoscenze di soluzioni e metodi applicati al settore della distribuzione del gas naturale. In particolare, gli ambiti di riferimento sono lo sviluppo delle reti, la digitalizzazione delle infrastrutture e lo smart metering, la sicurezza della rete, l’attività di regolazione e i processi di connessione alla rete.

Compresi nell’accordo di collaborazione anche l’incremento del biometano, la ricerca, sviluppo e innovazione delle tecnologie power-to-gas, l’iniezione di idrogeno nelle reti e lo sviluppo della mobilità sostenibile a metano/biometano.

Incontri e scambi di personale per migliorare la gestione delle reti gas

Molti i metodi previsti per la condivisione di esperienze: tra gli altri, l’organizzazione di consultazioni bilaterali, workshop tecnici e missioni di learning experience, ricorrendo anche alla Digital factory Italgas. Attività che porteranno allo scambio di personale tecnico e di middle manager per favorire l’apprendimento diretto di soluzioni e metodi applicati nella gestione dei rispettivi sistemi distributivi.

Insieme per affrontare la transizione energetica

«Questo accordo apre la strada a importanti prospettive di crescita del nostro settore, chiamato a svolgere un ruolo chiave nel processo di decarbonizzazione dell’economia – ha sottolineato l’amministratore delegato di Italgas, Paolo Gallo. Insieme favoriremo lo sviluppo di tecnologie utili a trasformare le modalità di gestione delle reti rendendo il nostro lavoro sempre più efficiente e migliorando la qualità e la sicurezza del servizio fornito alle comunità».

In perfetta sintonia Edouard Sauvage. «Lo sviluppo del gas rinnovabile è una vera sfida per la transizione energetica – ha commentato il Ceo di Grdf. Grdf crede nella forza delle partnership e questo accordo, siglato tra due leader europei della distribuzione gas, ci permetterà di lavorare verso soluzioni innovative, in particolare nel campo dello sviluppo del gas naturale rinnovabile, dell’economia circolare e dell’innovazione».


Leggi anche

Appuntamento lunedì 8 luglio allo Spazio Arte di Sesto San Giovanni con l’incontro aperto al pubblico che inaugura il nuovo step del percorso di coinvolgimento degli stakeholder locali. L’evento sarà l’occasione per presentare i comitati dei cittadini, i Residential Advisory Board, organismi che avranno il compito di rappresentare un organo consultivo, di monitoraggio e di scambio informazioni nell’ambito di tutte le scelte e le fasi del progetto. …

Leggi tutto…

Il sito sorge a Sant’Agata Bolognese, alle porte di Bologna, ed è il primo di questo tipo realizzato in Italia da una multiutility. Dotato di tecnologie all’avanguardia, ha richiesto un investimento di 37 milioni di euro ed è in grado di trattare annualmente 135.000 tonnellate di rifiuti organici da raccolta differenziata e dalla pulizia del verde producendo 7,5 milioni di metri cubi di combustibile rinnovabile al 100%…

Leggi tutto…

Anche quest’anno Gruppo CAP sarà presente a Ecomondo, per presentare i progetti e le sperimentazioni più recenti e per rendere trasparenti e tangibili i risultati che si possono raggiungere in termini di innovazione per la tutela dell’ambiente. Alla fiera leader della circular e green economy, lo stand di Gruppo CAP è nel padiglione D1 – Global Water Expo – corsia 2, stand 34

Leggi tutto…

Sorge a Rende, comune del cosentino, nel sito di Calabra Maceri, azienda specializzata nel recupero e smaltimento dei rifiuti urbani. Cuore dell’impianto è il biodigestore, frutto di due anni di ricerca, in grado di trasformare 40.000 tonnellate annue di rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata in 4,5 milioni di metri cubi di biometano …

Leggi tutto…

Alla 22a edizione di Ecomondo, l’evento leader in Europa per l’economia circolare organizzato da Italian Exhibition Group (6-9 novembre alla Fiera di Rimini), riflettori sul biometano: un mercato dal forte potenziale di sviluppo grazie anche agli incentivi messi sul tavolo – 4,7 milioni di euro – dopo l’approvazione, lo scorso 2 marzo, del decreto ministeriale che ha posto le basi per favorire l’utilizzo delle fonti rinnovabili (biocarburanti) nel settore dei trasporti, ulteriore step di una transizione energetica dai combustibili fossili ormai inarrestabile.

Leggi tutto…