Italgas inizia la gestione della distribuzione a Castel San Giorgio

Firmato il contratto di servizio tra Italgas e l’amministrazione comunale di Castel San Giorgio, che segna l’avvio della gestione da parte della società della distribuzione gas nella cittadina del salernitano. Italgas si è aggiudicata la gara per la concessione di 12 anni con un’offerta di 4 milioni di investimenti.

Estensione della rete di distribuzione

Italgas, infatti, oltre ad acquisire la gestione dei 38 chilometri di rete preesistente al servizio di oltre 1300 utenze, realizzerà una serie di estensioni della rete di distribuzione. Queste ulteriori 8 chilometri di condotte permetteranno ad altre 400 famiglie di beneficiare di una fonte energetica sicura, economica e sostenibile come il metano.

Smart metering

Inoltre, la società provvederà a sostituire i contatori attualmente installati con misuratori intelligenti di ultima generazione (smart meter) in grado di consentire, tra le altre funzioni, la lettura in tempo reale dei consumi.

Importanti anche i benefici previsti per la qualità del servizio e la sicurezza delle reti. Italgas, infatti, introdurrà nella gestione dell’attività alcune tecnologie all’avanguardia:

  • Picarro Surveyor, impiegata per le attività di monitoraggio delle reti
  • WorkOnSite, utilizzata per il controllo da remoto dei cantieri
Tecnologia Picarro Surveyor nel dettaglio

Più in dettaglio, Picarro è un sistema che utilizza una sofisticata sensing technology denominata CRDS (Cavity Ring-Down Spectroscopy). Rispetto alle tecnologie tradizionali, Picarro offre importanti vantaggi in termini di rapidità di svolgimento delle attività di monitoraggio e di ampiezza delle aree sottoposte a controllo per la rilevazione dell’eventuale presenza di gas nell’aria. Il sistema è montato a bordo di speciali autoveicoli, equipaggiati anche con apparecchiature che rilevano velocità e direzione del vento, controllano periodicamente la rete cittadina allo scopo di individuare con sempre maggiore tempestività e precisione eventuali dispersioni.

Tecnologia WorkOnSite nel dettaglio

WorkOnSite è invece l’applicazione sviluppata totalmente in-house nella Digital Factory di Italgas. Essa permette di rendere sempre più efficienti e rapide le verifiche di conformità dei cantieri da remoto. Tali verifiche, un tempo realizzate con moduli cartacei, oggi sono automatizzate, digitali e avvengono in tempo reale. Ciò è possibile grazie ad un algoritmo di intelligenza artificiale, integrato nell’applicazione, che sfrutta il riconoscimento delle immagini.

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale
di Servizi a Rete per essere il primo a conoscere le attività

 

 


Leggi anche

Nasce il RAB, organo autonomo e indipendente che garantirà la condivisione delle informazioni, il dialogo e il confronto sulle attività della Biopiattaforma, la struttura carbon neutral dedicata all’economia circolare che riunirà il termovalorizzatore e il depuratore di Sesto San Giovanni….

Leggi tutto…

Ijinus produce logger funzionanti a batteria, dal piccolo ingombro, dotati di trasmissione dati su più piattaforme, resistenti a condizioni estreme, semplici da usarsi. Cavalli di battaglia sono: i misuratori di livello a batteria, nati per lavorare in fognatura e con un software brevettato per leggere con precisione e non avere problemi con eventuali ostacoli nel cono degli Ultra Suoni; i sensori di tracimazione o overflow….

Leggi tutto…

Stefano Donnarumma Terna

L’assemblea dei soci ha rinnovato il consiglio di amministrazione, tra l’altro ampliato nel numero, del gestore della rete elettrica nazionale. Donnarumma, dimessosi da Acea, è il nuovo amministratore delegato e direttore generale della società, mentre Bosetti è stata eletta alla presidenza. Succedono, rispettivamente, a Luigi Ferraris e Catia Bastioli, e resteranno in carica fino al 2022 …

Leggi tutto…

La centralità di questo combustibile nel processo di decarbonizzazione del Continente è sottolineata dall’ultimo elenco dei Progetti di interesse comune per la rete di interconnessione energetica europea. Progetti che possono accedere ai finanziamenti dell’Unione e che comprendono ben 32 opere che riguardano le infrastrutture gas. Di queste ben 6 sono italiane…

Leggi tutto…

In attesa che si completi la riforma del servizio con l’affidamento delle gestioni, Regioni Calabria ha scelto Sorical, la società che gestisce i grandi sistemi di adduzione regionale, per realizzare il programma di interventi di efficientamento e ingegnerizzazione delle reti di distribuzione. Il progetto interessa circa quaranta comuni ed è sostenuto da un investimento di 68 milioni di euro…

Leggi tutto…