IWS: Una rete per fare impresa


I temi che abbiamo voluto trattare in questa edizione di H2O sono quelli indicati da ARERA e sono i macroindicatori che vanno dall’M1 all’M6 e che riguardano tutto ciò che comporta l’ottimizzazione della risorsa idrica: dalla riduzione delle perdite fino alla garanzia del servizio al cittadino, al monitoraggio dei parametri di qualità fino all’attenzione alle reti fognarie per evitare le esondazioni, piuttosto che il contenimento della produzione di fanghi e la garanzia che l’acqua d’uscita dai depuratori sia ampiamente depurata. Questi sei macroindicatori sono i temi che abbiamo affrontato nel corso della due giorni dei nostri Seminari”, ha commentato Franco Masenello, socio fondatore B.M. Tecnologie Industriali | 2f Water Venture e coordinatore rete d’impresa IWS.

I rappresentanti delle maggiori water utilities italiane ed estere si sono dati appuntamento ai Seminari IWS per approfondire competenze, tecnologie di processo e progettazione per un servizio idrico integrato sempre più attento ed efficiente. Ad avvalorare le tematiche illustrate nell’arco delle due giornate, il rilascio da parte del Consiglio Nazionale degli Ingegneri dei crediti formativi distinti per giornata di presenza. Nel corso della prima giornata, le Utility presenti si sono confrontate su differenti ambiti: Acqualatina SpA ha illustrato i benefici nel monitoraggio quali e quantitativo delle reti fognarie. MM SpA ha condiviso la ricerca
delle portate anomale delle fognature della città di Milano. Tea Acque ha presentato un piano per la gestione delle acque per la città di Mantova. Sul fronte distrettualizzazione della rete idraulica, Gruppo CAP e AcegasApsAmga hanno presentato i risultati ottenuti effettuando un’analisi e ricerca delle perdite idriche. Hera ha invece posto l’attenzione sull’importanza della sostenibilità presentando il progetto WRRFs (Water Resource Recovery Facilities).

Nella seconda giornata dei Seminari IWS, Gruppo CAP e Piave Servizi hanno posto l’attenzione sull’importanza dell’utilizzo dell’Early Warning System applicato alla rete acquedottistica, mentre MM SpA ha illustrato i benefici del monitoraggio permanente nell’impianto di depurazione di Milano San Rocco. Accanto alle tematiche di gestione e programmazione sono state affrontate anche tematiche finanziarie ponendo l’attenzione sul caso “Idrobond” presentato dall’ideatore il dott. Francesco Pareti. 

Anche i dati affluenza e presenza ai Seminari IWS sono soddisfacenti. Per una due giorni di incontri l’affluenza complessiva è stata di circa 300 partecipanti, altamente profilati ed interessati a conoscere, condividere e confrontarsi sulla gestione di un sistema idrico sempre più integrato che deve tener conto delle reti acqua, fognatura, depurazione e potabilizzazione.


Leggi anche

Gruppo CAP avvia il monitoraggio in continuo della rete fognaria con la nuova tecnologia Kando, in grado di farsi sentinella del territorio: attraverso un sistema di sonde è infatti capace di prevenire l’inquinamento e individuare gli scarichi illeciti, permettendo, in caso di necessità, la messa in atto delle misure di verifica e controllo….

Leggi tutto…

Posa prima pietra dei lavori di potenziamento da parte di Hera del sistema fognario della Darsena di Ravenna

L’opera del valore complessivo di 8 milioni di euro ha come obiettivo di garantire la sicurezza dell’area della Darsena e il miglioramento ambientale del Candiano, il canale navigabile che collega la città al mare. Suddiviso i tre stralci, prevede la realizzazione di un nuovo collettore, di diverse tratte di fognatura, di impianti di sollevamento e di due vasche di prima pioggia. Parte dei lavori saranno realizzati con la tecnologia senza scavo della trivellazione orizzontale controllata …

Leggi tutto…

Approvazione bilancio 2019 acquevenete

L’Assemblea dei soci ha approvato il bilancio dell’esercizio 2019, chiuso con un valore della produzione di circa 88 milioni di euro e un margine operativo lordo del 29,8%. Importante anche il volume degli investimenti, pari a 30 milioni, dedicati all’efficientamento delle infrastrutture e al miglioramento del servizio, mentre è di 65 milioni di euro il valore economico distribuito agli stakeholder…

Leggi tutto…

Segui i due appuntamenti della serie 25 giugno e 2 luglio: in entrambi una dimostrazione pratica dell’utilizzo e dell’efficacia dei sensori

 
In un contesto in cui i processi produttivi diventano sempre più complessi, è necessario che le tecniche di misura impiegate per il controllo e la sorveglianza dei processi, siano più semplici ed intuitive possibili….

Leggi tutto…

Logo Lario Reti Holding

La società ha chiuso il bilancio relativo allo scorso anno con ricavi pari a 52,4 milioni e utili per oltre 6 milioni. Gli investimenti realizzati sono stati pari a 24,1 milioni, circa pari alla metà rispetto ai tre anni precedenti, e hanno permesso di realizzare alcuni importanti interventi, come il revamping del depuratore di Lecco, lo sdoppiamento della rete fognaria di Oliveto Lario, e l’adeguamento dell’impianto di Ballabio…

Leggi tutto…