La Cina investe 95 miliardi di euro per la rete elettrica rurale


La Cina investirà 700 miliardi di yuan, corrispondenti a circa 95 miliardi di euro, per l’ammodernamento della rete elettrica delle ampie zone rurali del Paese. Lo ha comunicato il governo cinese. L’opera, è stato sottolineato in un comunicato del Consiglio di Stato presieduto dal primo ministro Li Keqiang, “solleciterà la partecipazione degli investitori privati sotto un meccanismo commerciale”.

Al centro del progetto ci sono le aree più povere del Paese, le vecchie basi rivoluzionarie e le regioni occidentali, più arretrate nello sviluppo rispetto alle zone costiere.
Il governo cinese ha promesso, inoltre, una piena copertura nei villaggi, in modo da poter soddisfare le esigenze di contadini e imprenditori agricoli, soprattutto per quanto riguarda l’energia necessaria per la lavorazione dei prodotti agro-alimentari e l’e-commerce. Nelle aree occidentali, i lavori di ammodernamento della rete verranno compiuti il prima possibile, ha annunciato infine il governo.

La copertura della rete elettrica dell’intero territorio cinese da parte della State grid Corporation of China, il maggiore gruppo di distribuzione di elettricità di tutta la Cina, è stata completata solo da pochi mesi, dopo l’annuncio lo scorso anno dell’inizio dei lavori nelle ultime aree tibetane che ancora non disponevano di energia elettrica.


Leggi anche

La Regione ha approvato un bando finalizzato ad efficientare e ammodernare gli impianti di pubblica illuminazione. Il bando si rivolge esclusivamente ai comuni con una popolazione fino a 5.000 abitanti e mette a disposizione in totale 15 milioni di euro. Gli interventi ammessi devono essere realizzati, collaudati e rendicontati entro il 30 novembre 2023…

Leggi tutto…

La società sta concludendo la prima parte delle opere finalizzate a dotare la cittadina bergamasca di un nuovo sistema di teleriscaldamento. Il progetto, da 5 milioni di euro, prevede la costruzione di una nuova centrale di cogenerazione ad alta efficienza, il rifacimento della rete di distribuzione del calore esistente e la sua estensione per almeno altri 6 chilometri per servire nuove zone….

Leggi tutto…

Sono 31 i Comuni che hanno aderito al grande progetto di rinnovamento dell’illuminazione pubblica promosso dalla Comunità Montana di Valle Sabbia. Un piano, da 46 milioni di investimento in 16 anni, che, partendo dalla riqualificazione degli impianti, porterà all’implementazione di innovativi servizi di smart city. A realizzarlo sarà Citelum, tra le maggiori realtà internazionali del settore…

Leggi tutto…

Iniziato l’iter autorizzativo per la linea Santa Teresa-Tempio-Buddusò, un nuovo elettrodotto da realizzare nel Nord della Sardegna e funzionale al fabbisogno estivo e alla decabonizzazione dell’isola. Insieme alla rete, che si svilupperà per 90 km, attraversando otto comuni della Gallura, saranno realizzate due stazioni elettriche, con un investimento di 65 milioni di euro….

Leggi tutto…

La multiutility ha approvato il piano industriale 2021-2024, che ha nella sostenibilità e nel miglioramento e nell’evoluzione dei servizi i suoi focus. Tra i principali target l’incremento della generazione di energia rinnovabile, l’ulteriore sviluppo del teleriscaldamento a Verona e Vicenza, la digitalizzazione delle reti gas ed elettriche. Senza dimenticare lo sviluppo dei servizi ambientali in un’ottica di energia circolare….

Leggi tutto…