La Commissione europea dà l’ok a Sardinia Newco


Bruxelles dice sì a Sardinia Newco. La Commissione europea ha dato il via libera alla creazione della joint venture tra Snam rete gas e Società gasdotti Italia per la gestione e la distribuzione del gas su suolo sardo. Secondo l’Antitrust comunitario l’operazione proposta «non pone problemi sotto il profilo della concorrenza», dato che le attività delle due società «non si sovrappongono».
Snam è attiva nello sviluppo e nella gestione delle infrastrutture del gas in Italia e in altri paesi europei. Società gasdotti Italia, controllata insieme dal gruppo australiano Macquarie e dal gruppo svizzero Swiss Life, è attiva nella distribuzione di gas naturale in Italia.
I due gruppi avevano notificato alla Commissione europea l’intenzione di creare la joint-venture Sardinia Newco lo scorso primo ottobre e l’esecutivo comunitario ha chiuso il dossier in anticipo sul tempo a sua disposizione, dando parere positivo.
Sardinia Newco, come si legge nella proposta di fusione, offrirà servizi di trasporto di gas fisico regolamentato ai fornitori all’ingrosso di gas che intendono rivendere il proprio gas ad altri operatori. In particolare, Sardinia Newco svilupperà, deterrà, gestirà la grande Dorsale sarda, il metanodotto che da Nord a Sud garantirà l’approvvigionamento di metano a tutta l’isola, occupandosi anche della manutenzione, ed effettuerà spedizioni fisiche e commerciali e qualsiasi altra attività necessaria a garantire la continuità e la continuità della trasmissione del gas naturale in tutta la Sardegna.


Leggi anche

I risultati consolidati al 30 settembre vedono l’utile netto crescere del 6,1% a 226,4 milioni, e di quasi il 9% l’utile operativo. Sui ricavi, che ammontano a 880,7 milioni, generati soprattutto dalle attività di distribuzione gas. Nello stesso periodo sono stati investiti 349 milioni di euro, dei quali la quota maggiore per l’installazione degli smart meter: 1.386 milioni quelli posati nei 9 mesi, portando il totale a 4.283 milioni, pari al 53,2% dell’intero parco contatori …

Leggi tutto…

La multiutility, attiva nella distribuzione gas in 90 comuni veneti, sta valutando l’ipotesi di uscire dalla vendita di energia e gas per concentrarsi sul servizio di distribuzione gas. In tale strategia entrerebbe l’alleanza con Italgas, una delle possibili soluzioni allo studio, che porterebbe alla nascita di una nuova realtà locale del valore di un miliardo di euro …

Leggi tutto…

La società ha siglato un memorandum of understanding con Beijing Gas, il maggior distributore e fornitore di gas naturale in Cina. L’accordo prevede lo studio di possibili progetti da sviluppare in comune, ma rappresenta per Snam un importante porta per entrare nel mercato della seconda economia mondiale, dove la domanda di gas è prevista in crescita del 60% al 2040…

Leggi tutto…

La giunta del comune che sorge nella parte settentrionale dell’isola di Ischia ha dato il via libera al progetto di costruzione della rete di distribuzione gas. Progetto presentato da Cpl Condordia che si era aggiudicata la concessione per la metanizzazione dell’Isola nel 2010. A questo scopo la cooperativa aveva costituito la società di scopo Ischia Reti Gas, ora ceduta a Italgas…

Leggi tutto…

Hanno preso il via i lavori per portare il servizio di distribuzione del metano a San Ginese di Compito e Castelvecchio di Compito, frazioni del comune di Capannori, in provincia di Lucca. Le opere, per un investimento complessivo di un milione di euro, prevedono la posa, rispettivamente, di 3,5 e circa 2 chilometri di condotte e saranno conclusi per la fine del prossimo gennaio…

Leggi tutto…