La Commissione europea dà l’ok a Sardinia Newco


Bruxelles dice sì a Sardinia Newco. La Commissione europea ha dato il via libera alla creazione della joint venture tra Snam rete gas e Società gasdotti Italia per la gestione e la distribuzione del gas su suolo sardo. Secondo l’Antitrust comunitario l’operazione proposta «non pone problemi sotto il profilo della concorrenza», dato che le attività delle due società «non si sovrappongono».
Snam è attiva nello sviluppo e nella gestione delle infrastrutture del gas in Italia e in altri paesi europei. Società gasdotti Italia, controllata insieme dal gruppo australiano Macquarie e dal gruppo svizzero Swiss Life, è attiva nella distribuzione di gas naturale in Italia.
I due gruppi avevano notificato alla Commissione europea l’intenzione di creare la joint-venture Sardinia Newco lo scorso primo ottobre e l’esecutivo comunitario ha chiuso il dossier in anticipo sul tempo a sua disposizione, dando parere positivo.
Sardinia Newco, come si legge nella proposta di fusione, offrirà servizi di trasporto di gas fisico regolamentato ai fornitori all’ingrosso di gas che intendono rivendere il proprio gas ad altri operatori. In particolare, Sardinia Newco svilupperà, deterrà, gestirà la grande Dorsale sarda, il metanodotto che da Nord a Sud garantirà l’approvvigionamento di metano a tutta l’isola, occupandosi anche della manutenzione, ed effettuerà spedizioni fisiche e commerciali e qualsiasi altra attività necessaria a garantire la continuità e la continuità della trasmissione del gas naturale in tutta la Sardegna.


Leggi anche

Il nuovo impianto, gestito da Maserati Energia, azienda attiva nel compostaggio dei rifiuti organici, sorge nel comune della provincia di Piacenza. Immetterà in rete ogni anno 5 milioni di metri cubi di metano green ottenuto dalla frazione organica dei rifiuti solidi urbani. Una quantità di gas pulito e rinnovabile destinato all’autotrazione, equivalente a 180.000 rifornimenti per auto …

Leggi tutto…

Annunciata a fine dello scorso anno, l’operazione per un valore di 60,8 milioni di euro, riguarda l’acquisizione dal gruppo Conscoop del ramo d’azienda di Aquamet, di Isgas Energit Multiutilities e dell’intero capitale sociale di Isgastrentatrè. Società che portano in dote 19 concessioni per la distribuzione gas in Lazio, Campania, Basilicata, Calabria e Sardegna e oltre 50.000 punti di riconsegna…

Leggi tutto…

L’accordo, siglato con la maggiore utility energetica del mondo, a margine della visita del presidente del Consiglio Giuseppe Conte al primo ministro cinese Li Keqiang, riguarda lo sviluppo di possibili iniziative congiunte nella distribuzione gas e lo scambio di competenze e conoscenze. Prevista anche la promozione in Cina delle aziende italiane più innovative nel settore …

Leggi tutto…

Al centro dell’accordo la realizzazione di progetti pilota che prevedono l’impiego della tecnologia Power to Gas (P2G), un processo innovativo messo a punto da ENEA, che consente di produrre gas alternativi, come il metano sintetico e idrogeno, con l’energia elettrica generata in surplus da fonti rinnovabili. Gas che possono essere stoccati e distribuiti nelle reti gas esistenti…

Leggi tutto…

La società gestirà il servizio per i prossimi 12 anni nei 48 comuni dell’Ambito, per un totale di 190.000 utenze finali. Italgas si è aggiudicata la gara con un’offerta che prevede 200 milioni di investimenti destinati all’estensione delle reti nelle aree non ancora raggiunte dal servizio, al potenziamento e digitalizzazione delle infrastrutture e al miglioramento della qualità e sicurezza …

Leggi tutto…