La Cyber Security a servizio del Telecontrollo nel Servizio Idrico Integrato

 

   

Andrea Macario – ACDA
Luca Berardi 
– Lacroix Sofrel

Il sistema di telecontrollo di ACDA, dalle connessioni RTC al GPRS. Come valutare i rischi del Cloud? Occorre effettuare un Cyber Security Positioning. Illustrazione del percorso effettuato da ACDA, dalla valutazione all’adozione di sistemi idonei a garantire la sicurezza dei dati trasmessi nel sistema di telecontrollo aziendale.

Breve presentazione dell’Azienda Cuneese Dell’ Acqua (ACDA spa), illustrazione del proprio sistema di telecontrollo nato all’inizio degli anni 2000 ed in continua evoluzione attraverso i mutati sistemi di telecomunicazione: dalle connessioni RTC passando per il GSM ed arrivando al GPRS. Con il cloud emergono numerose possibilità ma anche diversi rischi legati alla Cyber Security; occorre quindi capire come si collocano i nostri sistemi di telecontrollo effettuando un Cyber Security Positioning. Illustrazione del percorso effettuato da ACDA: dalla valutazione all’adozione di sistemi idonei a garantire la sicurezza dei dati trasmessi nel sistema di telecontrollo aziendale tra cui RTU in grado di dialogare solo con sistemi riconosciuti e autenticati da un sistema centrale di certificazione.

 

Scopri il programma ed iscriviti cliccando qui

 


Leggi anche

ARERA, il mercato, i clienti chiedono ai gestori dei servizi idrici integrati di adottare soluzioni utili a ottimizzare la lettura dei consumi registrati dai contatori acqua per motivi diversi ma tutti di primaria importanza: ad es. il monitoraggio sul corretto utilizzo, stimolazione all’uso consapevole, fatturazione puntuale….

Leggi tutto…

L’assemblea dei soci del gestore idrico sardo ha approvato il bilancio relativo allo scorso anno, che segna un ulteriore passo nel processo di consolidamento della società. Insieme al fatturato, crescono i ricavi, su del 7,4%, che superano quota 270 milioni, e il margine operativo di esercizio, positivo per 86 milioni. Scendono invece i costi di esercizio, rispetto ai livelli del 2002, e i reclami …

Leggi tutto…

È la ricetta emersa dal convegno organizzato a Matera da Utilitalia e Acquedotto lucano per garantire l’approvvigionamento idrico sicuro nel Mezzogiorno, dove le criticità legate ai cambiamenti climatici vanno a sommarsi agli storici ritardi infrastrutturali. Aspetti sui quali i gestori si stanno muovendo, con gli investimenti annui pro-capite saliti a 65 euro per abitante, a fronte dei 55 euro del Centro-Nord, e una spesa di 2 euro per abitante in tecnologie digitali…

Leggi tutto…

Proseguono le iniziative dell’innovativa piattaforma di ricerca per la gestione del sistema idrico integrato. Gruppo CAP riunisce tutti i più importanti attori dell’innovazione, della ricerca e dello sviluppo del settore per pianificare i prossimi passi. Networking e approccio multidisciplinare per 8 aziende nel settore, 1 istituto di ricerca, 2 università lombarde. Living lab per la sperimentazione, gli impianti di depurazione di San Giuliano Est, San Giuliano Ovest e di Bresso Niguarda….

Leggi tutto…

Investimenti in crescita del 10% nel nuovo piano industriale. Iren destinerà i due terzi ai servizi regolati, in particolare l’idrico, per potenziare, ammodernare e digitalizzare le infrastrutture. La parte restante pari a 1,3 miliardi di euro sarà riservata alla crescita dimensionale del Gruppo: nel settore ambientale, con lo sviluppo di impianti di selezione e trattamento; nel teleriscaldamento, con l’estensione delle reti; nel gas …

Leggi tutto…