La scelta del GRUPPO HERA per il potenziamento della rete idrica di Bagnacavallo (RA): tecnologia no dig e tubazioni in lega polimerica antisfilamento

 

   

Andrea Mazzi – GRUPPO HERA
Nicola Melotti – FITT Spa

 

A seguito del verificarsi di criticità nell’erogazione idrica in una parte del Comune di Bagnacavallo, HERAtech s.r.l. ha sviluppato un progetto di potenziamento delle rete, optando per l’utilizzo di modalità no-dig. La soluzione individuata di una TOC con tubazione in lega polimerica con giunto antisfilamento presenta vantaggi in termini di impatto sulla viabilità, movimentazione del materiale, velocità di posa.

 

Scopri il programma ed iscriviti cliccando qui

 


Leggi anche

Risanamento del Collettore Sud: Seregno come Berlino. In azione un bypass fognario aereo di quali 300 metri. Lavori già al 25%

Leggi tutto…

La società ha avviato l’intervento per la sostituzione di un tratto di condotta fognaria a valle di uno scolmatore. I lavori prevedono anche l’attraversamento della strada provinciale 342 dove, per non bloccare il traffico veicolare, la nuova condotta sarà posata con la tecnica dello spingitubo. Le opere, che prevedono anche la costruzione di un nuovo scolmatore, saranno concluse in 90 giorni …

Leggi tutto…

L’azienda ha avviato una serie di verifiche lungo il tratto di rete che scorre nei pressi del fiume Lambro, nel cuore della città, dopo una segnalazione di Legambiente in merito alla presenza di rivoli maleodoranti. Al termine della videoispezione si procederà con la progettazione dell’intervento che sarà eseguito con la tecnica del relining per ridurre al minimo l’impatto su un’area ad alta frequentazione …

Leggi tutto…

L’intervento interessa un tratto di condotte in cemento-amianto della lunghezza di 1,4 chilometri che scorre sotto via Munerati, nella zona nord della città. Una porzione di rete in grave stato di ammaloramento causa di continui disagi alla sede stradale, ai residenti e alle attività dell’area. I lavori saranno realizzati in 90 giorni con un investimento di 680.000 euro…

Leggi tutto…

L’azienda, che gestisce il ciclo idrico nel territorio del Consiglio di Bacino “Veneto Orientale”, ha optato per la tecnica del relining strutturale per la riabilitazione di 3 km di condotte che collegano San Vendemiano e Conegliano. Una tecnica che, oltre a ridurre i disagi per la viabilità, grazie alla sua flessibilità, si presta alla perfezione per la riqualificazione di tratti molto lunghi, con curve e pressioni elevate come in questo caso …

Leggi tutto…