La tecnologia del Deep Penetrating Capillary (DPC) per la riparazione di fessure e per la protezione del calcestruzzo dei manufatti dell’Impianto di Depurazione di Aprilia in Via del Campo

Andrea Saivano
Responsabile Servizio Ingegneria, Acqualatina Spa
Guido Cometto
Amministratore Delegato, Supershield Italia

 

L’appalto per i lavori di adeguamento al D.lgs 152/06 e potenziamento dell’ID di Aprilia in via del Campo contemplava una serie di interventi volti al ripristino delle funzionalità operative del depuratore, tra cui l’impermeabilizzazione di manufatti in c.a. (vasche del comparto biologico e disinfezione) interessati da fenomeni fessurativi.

Sebbene l’originaria progettazione prevedesse l’esecuzione delle opere mediante la posa di uno strato impermeabile costituito di resine poliuretaniche, epossidiche e plastiche, armate con teli di lana di vetro; in conseguenza del recepimento dell’offerta migliorativa proposta dall’impresa esecutrice, si è addivenuti all’utilizzo del prodotto MULTISEAL, che si basa sul sistema di impermeabilizzazione “Deep Penetrating Capillary” della Supershield Italia S.r.l.

L’innovativa tecnologia cristallizzante della Supershield consiste in un trattamento chimico delle superfici in c.a. (il prodotto viene spruzzato previa pulizia della parete) che penetra in profondità, le risana, le impermeabilizza e le protegge dalle aggressioni chimiche, sigillando i pori, i capillari e le microfratture, con una formazione aghiforme insolubile.

I componenti dell’innovativo prodotto impermeabilizzante reagiscono chimicamente con i coprodotti della idratazione del cemento formando all’interno dei pori una struttura cristallina aghiforme che diventa parte integrante della massa del calcestruzzo, rendendolo impermeabile.

Aspetti di particolare apprezzamento nell’utilizzo della tecnologia del Deep Penetrating Capillary (DPC) per la protezione del calcestruzzo e la riparazione di crepe superficiali su manufatti in c.a., sono:
  • la semplicità di applicazione
  • una notevole contrazione dei tempi di esecuzione delle impermeabilizzazioni rispetto alle normali tecnologie
  • il trattamento delle superfici anche se non perfettamente asciutte
  • l’incremento di durabilità dei manufatti trattati

Infine, le fessure di maggior dimensione sono state riparate con le malte cristallizzanti della Supershield Italia srl, mediante un ciclo di applicazione denominato “Supershield crack repair”.

 


 

 

 

 

 

 

 


Leggi anche

Aggiudicata la gara per l’eliminazione degli scarichi di acque nere provenienti da alcune zone della città nel canale e il loro convogliamento a depurazione. Il bando pubblicato da Invitalia, centrale di committenza per la Struttura Commissario Unico per la Depurazione, prevede la posa di 3 chilometri di condotte, delle quali 900 metri con la tecnica no-dig del microtunnelling….

Leggi tutto…

Arrivata la prima tranche da 96,7 milioni di risorse stanziate dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per i lavori di ripristino delle infrastrutture distrutte dall’alluvione che ha colpito le province di Pesaro e Urbino e di Ancona lo scorso settembre. Il gestore idrico ha avviato l’iter per partire con i primi cantieri del valore di 5,1 milioni in cinque comuni. I lavori prevedono il rifacimento di tratti di rete idrica, fognaria e interventi sui depuratori….

Leggi tutto…

Sostenibilità, economia circolare, transizione ecologica ed energetica, tutela della risorsa i cardini del nuovo piano 2023-2025, il cui valore supera di quasi un quarto quello del triennio precedente. Ben 26 milioni sono destinati alla depurazione e 8 all’innovazione per la quale un ruolo di primo piano giocherà l’Agile Academy, la business school fondata con Gruppo Acea …

Leggi tutto…

Grazie a un finanziamento di 5 milioni del PNRR, la multiutility installerà negli impianti di trattamento dei reflui a servizio della città 7 bioessiccatori. Si tratta di una tecnologia innovativa che utilizza il calore che si genera dalle reazioni biologiche che avvengono spontaneamente nei fanghi per la loro essicazione. Una soluzione a basso impatto, che abbatte i consumi di energia e del 50% il volume dei fanghi…

Leggi tutto…

Ha un valore di 3,3 milioni di euro l’intervento per l’adeguamento e il potenziamento dell’impianto a servizio del comune della provincia di Messina. Un’opera ambientale fondamentale per consentire l’uscita della cittadina dalla procedura di infrazione comunitaria. E per dare nuovo slancio allo sviluppo di un territorio che vanta un importante patrimonio artistico e naturalistico …

Leggi tutto…