L’automazione di processo negli impianti di depurazione in Publiacqua Spa

 

   

Simone Caffaz – Publiacqua
Daniele Romano 
– VEGA

Publiacqua spa è l’azienda che gestisce il ciclo idrico integrato nel Medio Valdarno.

Tra i 127 impianti di depurazione di acque reflue urbane gestiti dall’azienda, 95 hanno un numero di AE inferiore a 2000, mentre i restanti 32 hanno potenzialità variabile da 2000 a 600000 AE. Quasi tutti gli impianti insistono nell’area sensibile dell’Arno e partecipano al calcolo della rimozione dell’azoto su scala di bacino.

In particolare, alcuni di essi devono, per delibera della Regione Toscana, rispettare un rendimento percentuale minimo di rimozione dell’azoto sito-specifico. Per questo motivo l’azienda, negli ultimi anni, si è attivata per realizzare sistemi di automazione dei processi efficienti ed economicamente vantaggiosi con lo scopo di incrementare l’efficienza di tali impianti.

Questo studio mostra i benefici ottenuti con l’applicazione di sistemi di automazione sviluppati internamente dall’azienda in alcuni impianti di diversa potenzialità. Tali sistemi sono basati sull’utilizzo di processi ad aerazione intermittente e di sensori di misura di ultima generazione (es. ammonio, nitrato, livello, portata, ecc.) che consentono di ottimizzare anche gli impianti di trattamento delle acque reflue urbane di piccola-media scala.

 

Scopri il programma ed iscriviti cliccando qui

 


Leggi anche

L’assemblea dei soci dell’azienda che gestisce il servizio idrico nei comuni della provincia di Grosseto e in 27 di quella di Siena ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione. La carica di presidente è andata a Renai, mentre nel ruolo di amministratore delegato è stato confermato Piero Ferrari. Intanto la società è in attesa dell’ok di Arera per il prolungamento della convenzione di affidamento del servizio dal 2026 al 2031…

Leggi tutto…

Stefano Donnarumma, AD della multiutility capitolina, e Federico Testa, presidente dell’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, hanno siglato il protocollo d’intesa che dà il via alla collaborazione tra le due realtà. Obiettivo della partnership lo sviluppo di progetti sostenibili nel settore idrico e nei servizi ambientali, per i quali Enea fornirà know how e soluzioni innovative che Acea metterà in campo …

Leggi tutto…

Aggiudicato all’impresa cagliaritana InCo il maxi appalto per l’efficientamento delle reti di distribuzione a servizio dei comuni di Sorso, Sennori, Valledoria, Santa Maria Coghinas, Tergu e Viddalba. L’opera del valore di 3,6 milioni di euro prevede la sostituzione di oltre 15 chilometri delle vecchie condotte di distribuzione, ormai ammalorate, e il rifacimento degli allacci d’utenza…

Leggi tutto…

La multiutility di Mantova lo scorso anno ha registrato la miglior performance di sempre, con il valore della produzione schizzato a 276,4 milioni di euro e utili per 17,5 milioni, come attestato dal bilancio 2018, appena approvato dall’assemblea dei soci. Presentato anche il nuovo Piano industriale 2019-2023 con investimenti previsti per 250 milioni di euro, con un particolare impegno sulla sostenibilità e sulla digitalizzazione delle infrastrutture …

Leggi tutto…

Siglato dal Comune di Roma, Regione Lazio e dalla multiutility capitolina il disciplinare che rinnova fino al 2031 ad Acea Ato 2 la concessione della gestione dell’infrastruttura, che garantisce l’approvvigionamento della Capitale. Un passaggio propedeutico alla realizzazione della seconda linea dell’acquedotto, indispensabile per mettere Roma e diversi comuni della regione al riparo dalle crisi idriche …

Leggi tutto…