L’Oro liquido di Milano | Rassegna dei primi canali storici d’Europa realizzato da Milano prima del Cinquecento


Milano possiede il più antico patrimonio di Canali Storici d’Europa, inizialmente scavati per la difesa di Milano e del suo territorio e successivamente utilizzati per l’irrigazione, la forza motrice, e per la navigazione interna, esemplari per tutte le città europee, citati, rilevati o osservati da Leonardo da Vinci durante la sua prima permanenza in città (1482-1499).
Il Convegno promosso dall’Associazione Amici per i Navigli ha ottenuto il riconoscimento “2018 Anno europeo del Patrimonio Culturale” essendo il primo atto dell’iniziativa diretta a fare di Milano il “Centro Europeo dei Canali Storici”, in coerenza con lo slogan ufficiale europeo “Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro”.
Riconoscere il valore culturale della Cerchia dei Navigli, del Naviglio di via Vallone e del Naviglio della Martesana significa rigenerare il patrimonio dei Navigli di Milano, avvalorare la riapertura dei Navigli, reidentificare la città che per prima in Europa ha trasformato un fossato difensivo in un canale mercantile.
Programma e iscrizioni al Convegno: http://www.serviziarete.it/loro-liquido-di-milano/


Leggi anche

La società, che gestisce le risorse idriche calabresi, ha completato i collegamenti idraulici che consentiranno di estendere la distribuzione dell’acqua di alta qualità custodita dall’invaso costruito sull’Aspromonte anche nel cuore della città dello Stretto. Ultimo tassello di un’opera che i reggini hanno atteso per 50 anni …

Leggi tutto…

Il comune della provincia di Cagliari, che ha un livello di perdite di rete del 50%, rientra tra i primi trenta interessati da progetto Reti intelligenti, che punta ad abbattere la dispersione dell’acqua distribuita attraverso l’ingegnerizzazione delle infrastrutture. La società ha già completato il monitoraggio della rete cittadina e ora si appresta a dividerla in distretti per procedere con l’analisi delle criticità rilevate e i conseguenti interventi …

Leggi tutto…

La multiutility capitolina ha aggiornato il piano 2018-2022: gli investimenti crescono di 900 milioni di euro rispetto al documento precedente salendo a 4 miliardi. Risorse che saranno destinate principalmente al miglioramento della qualità ed efficienza del servizio idrico, circa 250 milioni, al rafforzamento della resilienza delle reti elettriche (250 milioni) e alla crescita della generazione rinnovabile…

Leggi tutto…

L’impianto, che sorge in località Pantano e serve buona parte della città dei Sassi, è oggetto di una serie di interventi per incrementarne la capacità di trattamento a 34.000 abitanti equivalenti, dagli attuali 28.000, e migliorarne l’efficienza nel processo dei reflui. L’ammodernamento del depuratore sarà concluso entro luglio con un investimento complessivo di 4,8 milioni di euro …

Leggi tutto…

Avviato un nuovo tratto di rete appena posata nell’ambito dei lavori di sostituzione dell’intero anello primario di distribuzione a servizio della città. Un’opera, che la società sta realizzando con un investimento di 2,5 milioni di euro, indispensabile per porre fine al problema delle perdite idriche dell’infrastruttura che raggiungono anche livelli superiori al 60%. …

Leggi tutto…