Marche Multiservizi potenzia il sistema fognario di San Costanzo

Sei chilometri di condotte da posare, cinque stazioni di sollevamento da realizzare un anno di lavori e un investimento di oltre 1,6 milioni di euro. Sono i numeri dell’intervento che Marche Multiservizi si appresta ad avviare nel comune di San Costanzo, finalizzati al collettamento dei reflui della rete fognaria.

Il primo lotto di un programma di lavori più esteso che ha come obiettivo di superare la procedura di infrazione comunitaria che grava sul comune della provincia di Pesaro e Urbino. Programma che si svilupperà in più lotti per collegare al sistema fognario gli scarichi attualmente non trattati, provenienti dagli agglomerati urbani di San Costanzo.
 

Già potenziato il depuratore

Un progetto reso possibile da un’opera conclusa qualche anno fa dalla multiutility: il potenziamento del depuratore cittadino, del quale nel 2018 è stata raddoppiata la capacità. L’impianto è stato anche reso più efficiente così da assicurare un elevato livello di tutela ambientale a garanzia di:

  1. attività commerciali
  2. stabilimenti balneari presenti nel tratto di mare nel quale vengono immesse le acque trattate

Per quanto riguarda i nuovi lavori, il progetto di questo primo lotto permetterà di collettare al depuratore i reflui della cittadina e della frazione Solfanuccio. Per farlo verranno:

  • posati 1,8 chilometri di collettori a gravità
  • posati 4.350 metri di condotte in pressione
  • realizzate 5 stazioni di sollevamento
     
Una strategia ad ampio raggio

L’intervento rientra in una strategia più ampia di Marche Multiservizi che punta a:

  1. collegare ai depuratori le zone del territorio gestito non ancora coperte dal servizio
  2. rinnovare progressivamente le vecchie condutture

Una strategia che comporta una più generale razionalizzazione dei sistemi di raccolta e trattamento dei reflui.

«La strategia che stiamo seguendo nel settore della depurazione prevede la realizzazione di più collettori e la riduzione del numero dei piccoli depuratori, andando a concentrare gli scarichi su quelli di più grandi dimensioni che garantiscono una maggiore efficienza di funzionamento e una migliore qualità depurativa – ha infatti spiegato Mauro Tiviroli, amministratore delegato della società -. Siamo in questa fase fortemente impegnati nel portare avanti gli interventi di adeguamento che procedono con gradualità, ma velocemente, sia nella vallata del Foglia che in quella del Metauro».

 


Leggi anche

Al focus sull’attività di monitoraggio della rete fognaria alla ricerca degli eventi inquinanti è dedicata la 5° tappa dell’IWS Italian Water Tour, ciclo di webinar dedicato alla divulgazione di buone pratiche sulla digitalizzazione del sistema Idrico Integrato. Trasmetteremo dalla sede di Acque Veronesi presentando, in particolare, due case history di successo della water utility ospitante e di Gruppo CAP, riguardo l’applicazione della tecnologia Kando….

Leggi tutto…

Dopo un decennio di stop, riprendono i lavori per il completamento dell’importante infrastruttura che permetterà di raccogliere e convogliare le acque bianche e nere tra la zona di via Leonardo Da Vinci fino al depuratore di Acqua dei Corsari. Una mega opera che doveva costituire l’asse del sistema fognario della città, il cui iter per la realizzazione è iniziato negli anni Sessanta, ma rimasta incompiuta…

Leggi tutto…

Servizi a Rete TOUR 2021, 22-23 settembre 2021 | Piave Servizi, Treviso

Durante la sesta edizione, dedicata al tema “Il Servizio Pubblico della distribuzione in relazione ai cambiamenti”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Codognè (TV) presso la sede di Piave Servizi per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti.
Questo uno degli interventi in programma: “Piani di riassetto e performances RQTI: il monitoraggio reti fognarie quale strumento operativo”
Per saperne di più… …

Leggi tutto…

Servizi a Rete TOUR 2021, 22-23 settembre 2021 | Piave Servizi, Treviso

Durante la sesta edizione, dedicata al tema “Il Servizio Pubblico della distribuzione in relazione ai cambiamenti”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Codognè (TV) presso la sede di Piave Servizi per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti.
Questo uno degli interventi in programma: “Gruppo CAP sulla strada della sostenibilità: progettati i primi due cantieri green”
Per saperne di più… …

Leggi tutto…

Servizi a Rete TOUR 2021, 22-23 settembre 2021 | Piave Servizi, Treviso

Durante la sesta edizione, dedicata al tema “Il Servizio Pubblico della distribuzione in relazione ai cambiamenti”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Codognè (TV) presso la sede di Piave Servizi per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti.
Questo uno degli interventi in programma: “Scelta del materiale per la realizzazione delle condotte in pressione di collegamento nell’ambito della riconfigurazione di un sistema di collettamento fognario e depurativo”
Per saperne di più… …

Leggi tutto…