Marche Multiservizi rende più sostenibile la distribuzione gas

L’impegno verso una maggiore sostenibilità di Marche Multiservizi si estende anche al campo della distribuzione gas. Settore nel quale la multiutility opera gestendo la distribuzione in 35 comuni, attraverso una rete che si estende per più di 1437 chilometri.

Snodo centrale delle infrastrutture di distribuzione sono le cabine di decompressione. Nelle cabine il metano arriva ad alta pressione e viene sottoposto ad un delicato processo di decompressione per essere immesso in rete. Proprio su questo elemento del sistema di distribuzione la società ha deciso di intervenire per rendere più sostenibili le attività che vi si svolgono.

La sostituzione dei vecchi generatori

Marche Multiservizi ha avviato un programma di sostituzione dei vecchi generatori di calore, che forniscono l’energia termica necessaria a riscaldare il metano, prima della riduzione di pressione, con generatori a condensazione di ultima generazione e ad altissimo rendimento. Ciò consentirà di ottimizzare la produzione del calore necessario alla decompressione. In questo modo si riduce l’utilizzo di gas combustibile per l’alimentazione, con conseguente riduzione delle emissioni in atmosfera.

Parte da Fermignano la campagna

I nuovi generatori si caratterizzano anche per l‘alto livello di innovazione tecnologica del sistema elettronico che ne controlla il rendimento. Sistema che consentirà di tenere monitorati i parametri chiave dell’impianto e di ottimizzarne le prestazioni. Il primo intervento di sostituzione è stato effettuato nella cabina di Fermignano, in provincia di Pesaro e Urbino, con una spesa di 100.000 euro.

Al contempo il gestore sta provvedendo anche alla sostituzione di tutti i sistemi di misura. I vecchi contatori analogici verranno gradualmente rimpiazzati da dispositivi di nuova concezione, che forniscono informazioni puntuali e dettagliate per monitorare costantemente i consumi.

Il commento di Mauro Tiviroli, amministratore delegato di Marche Multiservizi

«La sostenibilità della nostra attività passa attraverso una serie di investimenti che riguardano tutti i servizi pubblici che eroghiamo. Il miglioramento del rendimento energetico degli impianti e la riduzione dei consumi fanno parte delle azioni messe in campo per dare il nostro contributo a combattere i cambiamenti climatici e avvicinare il territorio agli obiettivi dell’Agenda 2030».

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale 
di Servizi a Rete per essere il primo 
a conoscere le attività

 

 


Leggi anche

La società del gruppo Italgas ha completato e messo in esercizio le reti native digitali di distribuzione del metano in altri sette comuni nel Sud dell’isola: Sestu, Monastir, Guasila, Samatzai, Samassi, Piscinas e Tratalias. Di particolare rilevanza l’infrastruttura di Sestu, che sarà la principale rete di distribuzione collegata all’impianto Power to Gas per la produzione di idrogeno verde e permetterà di testare gli impieghi del gas green in ambito urbano…

Leggi tutto…

La società si è aggiudicata la gara per la distribuzione nell’ambito territoriale che comprende il capoluogo campano e i comuni di Ercolano, Portici, San Giorgio a Cremano, Torre Annunziata e Torre del Greco. Una gara del valore di 650 milioni di euro, che rafforza la presenza di 2i Rete Gas in Campania, dove già distribuisce gas a oltre 252.000 utenze e, tramite Cilento Reti Gas, sta metanizzando 31 comuni….

Leggi tutto…

Consegnati i lavori per completare la metanizzazione della cittadina in provincia di Palermo. Si tratta del primo stralcio, che riguarda i quartieri di Sant’Antonio e via Lanza, del piano di estensione dell’infrastruttura, approvato dal Comune lo scorso marzo, del valore di 12,6 milioni. A eseguire l’intervento la ditta IN.CO Edile, per conto del concessionario BA.SE….

Leggi tutto…

L’amministrazione comunale del borgo della provincia di Imperia ha pubblicato l’avviso per la progettazione, l’estensione e la gestione della rete di distribuzione del metano nel suo territorio, attualmente servito dal GPL. La concessione avrà una durata di 15 anni e il termine ultimo per la presentazione delle proposte è fisato a prossimo 30 giugno. …

Leggi tutto…

A portare il metano nel piccolo borgo del viterbese sarà 2i Rete Gas, realizzando un collegamento che permetterà di derivare il gas dall’infrastruttura presente nel vicino comune di Acquapendente. La derivazione andrà ad alimentare la rete attualmente a GPL presente a Proceno, che sarà convertita alla distribuzione del metano….

Leggi tutto…