Master in Tutela e gestione della risorsa idrica

300 ore di formazione, con il supporto di docenti altamente qualificati, hanno caratterizzato il percorso interdisciplinare del Master in Tutela e gestione della risorsa idrica (I livello). La prima edizione, organizzata dai professori Roberta Agnoletto e Marco Olivi dell’ateneo di Ca’ Foscari, ha coinvolto i dipendenti delle aziende aggregate in Viveracqua e di altre utilities, oltre ai giovani desiderosi di approcciarsi al settore.



 

“Questo è un traguardo importante – Ha affermato Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto, nel suo messaggio di congratulazioni ai diplomandi e alle diplomande – che ha accresciuto il vostro bagaglio di competenze nella Tutela e gestione della risorsa idrica. Un ambito che necessita di politiche di razionalizzazione, programmazione e gestione sempre più puntuali e ponderate



 

Al settore idrico occorre un approccio industriale in grado di integrare innovazione, programmazione e investimenti – ha commentato Monica Manto, Presidente di Viveracqua – e ciò si raggiunge con professionisti che abbiano a cuore la finalità del servizio. Con il sostegno al Master dell’Università di Venezia, abbiamo avuto la possibilità di contribuire a formare le sensibilità necessarie a svolgere questo affascinante mestiere




 


Leggi anche

Bureau Veritas ha insignito acquevenete del riconoscimento “Responsibility Award”, a conferma dell’approccio responsabile ai tre pilastri della gestione aziendale, Qualità, Ambiente e Responsabilità Sociale d’Impresa. Un impegno che ha portato il gestore negli anni al conseguimento di importanti certificazioni: UNI EN ISO 9001:2015, UNI ISO 45001:2018 e UNI EN ISO 14001:2015….

Leggi tutto…

Il gestore idrico della provincia di Belluno ha presentato il piano industriale 2024-2026, che prevede investimenti per circa 130 euro all’anno per abitante nel triennio. Gran parte delle risorse andrà in ambito depurazione e fognature, dove l’azienda sta realizzando e potenziando diversi impianti in tutto il territorio. Quest’anno entrano nel vivo le opere per l’abbattimento delle perdite idriche, finanziate per oltre 20 milioni con fondi PNRR, e prenderà forma il progetto di fusione con Bim Infrastrutture….

Leggi tutto…

Prende il via in questi giorni il cantiere di Acquedotto del Fiora per la bonifica di un tratto di condotta idrica, lunga più di un chilometro, ubicata in località Colle Malamerenda a Siena. Per l’opera è stato previsto un investimento di oltre 127mila euro da parte del Gestore….

Leggi tutto…

Il gestore idrico della Basilicata ha siglato un Protocollo d’intesa con il GSE che mira a favorire la sostenibilità delle infrastrutture, attraverso interventi di efficientamento energetico e lo sfruttamento delle fonti rinnovabili. L’obiettivo è migliorare l’autonomia energetica del sistema, in modo da liberare risorse da investire per elevare ulteriormente la qualità del ciclo idrico in tutto il territorio….

Leggi tutto…

Proseguono i lavori di ATS nel Comune di Farra di Soligo, con un nuovo cantiere che attraverserà Via Canonica ed un tratto di Via Treviset lungo la Strada Provinciale. Il Gestore ha pianificato in quest’area un investimento di 250 mila euro, allo scopo di sostituire le tubature idropotabili datate e di allacciare alla rete della fognatura cento nuove famiglie. …

Leggi tutto…