Medea porta il metano anche a Tissi

Anche Tissi, comune sardo in provincia di Sassari, è stato raggiunto dal gas metano. Medea, la società del Gruppo Italgas presente in 17 dei 38 bacini nei quali è suddivisa l’isola, ha completato la conversione della rete cittadina, in precedenza alimentata a GPL, e ha messo in esercizio un deposito criogenico di gas naturale liquefatto al servizio delle condotte.

Caratteristiche dell’impianto

L’impianto ha una capacità di 30 metri cubi ed è composto da un serbatoio criogenico. Quest’ultimo contiene il gas naturale liquefatto a una temperatura di -160°C e dei vaporizzatori per riportare il gas allo stato originario. Lo completano:

  1. un’apparecchiatura per la riduzione della pressione del gas a monte dell’immissione in rete
  2. un locale di telecontrollo per la gestione in sicurezza del sito.

L’intervento effettuato dalla società ha visto anche la realizzazione del collegamento tra il nuovo deposito e le reti esistenti, attraverso la posa di un nuovo tratto di infrastruttura della lunghezza di circa un chilometro.

Sulla rete di Tissi sono presenti oltre 200 utenze attive, circa la metà delle quali ha già completato le procedure per l’allacciamento al metano. Altre hanno sottoscritto la manifestazione di interesse e sono alle fasi propedeutiche.

Questa conversione fa seguito a quelle già completate nei comuni di Putifigari (bacino 7), Berchidda e Ittireddu (bacino 9) e quella in corso a Urzulei (bacino 22).

Entro la fine di aprile, la società completerà anche la conversione delle reti di Perdasdefogu (bacino 22), Usini, Uri (bacino 7) e Ozieri (bacino 9). Per questi ultimi tre Medea sta già realizzando altrettanti depositi criogenici di GNL.

Francesca Zanninotti, amministratore delegato di Medea

«Grazie alle conversioni portate a termine e a quelle in programma nelle prossime settimane sono sempre di più le aree della Sardegna raggiunte dal gas naturale. Parallelamente, come previsto dal nostro programma di metanizzazione dell’isola, abbiamo già realizzato nei territori in concessione 815 chilometri di reti native digitali dotate di sensoristica integrata e predisposizione per il passaggio della fibra ottica».

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale 
di Servizi a Rete per essere il primo 
a conoscere le attività

 

 


Leggi anche

Con la Legge di Bilancio 2021 viene confermato il Bonus pubblicità anche per i prossimi due anni. Attraverso il credito di imposta si potrà recuperare il 50% di quanto investito in campagne pubblicitarie su quotidiani e riviste, anche online.
Prenota entro il 31 marzo la tua pianificazione per usufruire del credito d’imposta….

Leggi tutto…

Con un investimento di 3,5 milioni di euro sarà realizzata la metanizzazione della Piana Reatina, un’opera attesa dal 2012. Il progetto elaborato da Centria e approvato la scorsa estate dal Comune di Rieti è suddiviso in 4 lotti e prevede la posa di 25 km di condotte. Alla sua conclusione, prevista fra circa un anno, saranno oltre 350 i nuclei familiari ai quali sarà esteso il servizio di distribuzione….

Leggi tutto…

La sicurezza e l’affidabilità delle infrastrutture, le tecnologie digitali per la loro gestione, la distribuzione dei gas rinnovabili, la tecnologia del Power to gas. Sono diversi gli ambiti sui quali si svilupperà la collaborazione tra Italgas e Jemena, operatore energetico australiano, che gestisce 25.000 km di rete nel New South Wales. Una partnership che guarda al futuro della distribuzione gas…

Leggi tutto…

L’aggiudicazione dell’Atem Torino 1 permette alla società di dare continuità al servizio di distribuzione gas nel territorio nel quale è nata e dove opera da quasi due secoli. Soprattutto, di attivare un piano di investimenti per 330 milioni di euro, per ammodernare 340 km di rete, estendere l’infrastruttura alle aree non ancora raggiunte dal servizio, installare 250.000 smart meter di nuova generazione e dare un contributo alla decarbonizzazione del trasporto locale….

Leggi tutto…

Con l’ok da parte dell’amministrazione comunale al progetto del valore di 12,6 milioni di euro messo a punto dal gestore BA.SE si sblocca il processo per arrivare alla completa metanizzazione di Bagheria. Un iter partito nel 2006 e poi interrottosi. Un’opera attesa da anni per la quale ora il gestore potrà partecipare a bandi e ricercare finanziamenti o cofinanziamenti pubblici indispensabili per la sua realizzazione. …

Leggi tutto…