Narcis De Carreras è il nuovo presidente di GD4S

Passaggio di consegne al vertice di Gas Distributors for Sustainability (GD4S), l’associazione che riunisce i sette principali operatori della distribuzione del gas in Europa. Dopo due anni, come da statuto, è scaduto il mandato di Paolo Gallo, amministratore delegato di Italgas, nel ruolo di presidente: a succedergli nella carica è Narcis De Carreras, amministratore delegato di NEDGIA (Spagna).
 

In prima linea nella transizione energetica

Il passaggio di consegne è avvenuto nel corso dell’Assemblea annuale di GD4S, svoltasi a Bruxelles. Nel corso dei lavori sono stati riassunti i risultati ottenuti dall’Associazione negli ultimi anni. Associazione rafforzatasi grazie all’ingresso di EdaThess, principale operatore greco della distribuzione del gas. L’azione di GD4S è cresciuta notevolmente con l’obiettivo di essere sempre in prima linea nel dibattito in seno all’Unione europea su:

  • transizione energetica
  • riduzione delle emissioni di metano
  • sector coupling
     
Le reti gas nella decarbonizzazione

Con l’adozione del White Paper, pubblicato a giugno dello scorso anno, GD4S ha sviluppato ulteriormente la propria visione strategica sul ruolo chiave delle reti del gas a supporto del processo di decarbonizzazione. Nei prossimi mesi, inoltre, è prevista la presentazione del Sustainability Charter, un documento che delinea gli impegni dell’associazione su tutte le dimensioni della sostenibilità. Parte di questo impegno è la Dichiarazione Congiunta sulla Riduzione delle Emissioni di Metano, pubblicata nel primo trimestre del 2021 e volta a esortare altri distributori gas a intraprendere azioni analoghe volte al contenimento delle emissioni climalteranti.
 

La collaborazione con le associazioni di settore

Sempre nel corso degli ultimi due anni, GD4S ha rafforzato anche il legame con altre associazioni della distribuzione gas, come

  1. Eurogas
  2. GEODE
  3. CEDEC

La collaborazione ha l’obiettivo di sottolineare alle istituzioni comunitarie la necessità di adottare adeguate misure per sfruttare appieno il potenziale del sistema di distribuzione del gas per favorire la transizione energetica. Le quattro associazioni hanno poi esteso la partnership focalizzandosi anche sullo sviluppo del mercato dell’idrogeno e andando a costituire, insieme a ENTSOG, il Prime Movers Group on Gas Quality. Infine, a fine dello scorso anno, GD4S ha aderito al progetto Ready4H2, che riunisce 92 operatori europei con lo scopo di definire il ruolo dei distributori gas nello sviluppo del mercato dell’idrogeno.
 

Il nuovo mandato

Non minori sfide attendono il nuovo presidente, Narcis De Carreras, che inizia il suo mandato in un periodo molto impegnativo per il settore del gas. In programma c’è la definizione del Gas Package dell’Unione Europea e del Regolamento sulle methane emissions, la revisione della Direttiva sul rendimento energetico degli edifici (EPBD) e la finalizzazione del pacchetto Fit for 55. Sotto il suo mandato l’Associazione punta a consolidare ulteriormente la posizione di rappresentante dei distributori gas nel dialogo con le istituzioni europee in materia di politica energetica e a fornire un contributo concreto al processo di transizione ecologica.

Altro punto del programma continuare a rafforzare l’associazione, ampliandone il numero di membri, favorendo la collaborazione tra i soci e con altre associazioni.
 

I membri di GD4S

Gli operatori della distribuzione gas sono:

 


Leggi anche

Attraverso la controllata Snam4Environment, il gruppo ha sottoscritto un accordo con Asja per acquisire un portafoglio di impianti esistenti e progetti di sviluppo nel campo del trattamento della FORSU e produzione del gas rinnovabile. L’operazione, del valore di 100 milioni di euro, rientra nella strategia di crescita di Snam nel biometano per contribuire allo sviluppo di una filiera chiave nel percorso di transizione ecologica del Paese…

Leggi tutto…

Sono entrate in esercizio le reti di distribuzione gas a servizio dei due comuni della provincia di Reggio Calabria. Le opere, completate alla fine dello scorso anno, hanno visto la posa di 18 chilometri di condotte e di 3,5 chilometri di allacciamenti per servire in totale oltre 1.200 utenze, delle quali il 90% nel territorio di Bova Marina e la parte restante in quello di Bova …

Leggi tutto…

Il Ministero della Transizione Ecologica ha dato il via libera alla valutazione di impatto ambientale per il metanodotto Val Tanaro – Valle Arroscia – Valle Impero. Il progetto prevede la costruzione di un gasdotto di 65 chilometri per collegare la rete di trasporto Energie Rete Gas in territorio piemontese e quella di Snam in Liguria, a beneficio di diversi comuni delle due regioni…

Leggi tutto…

Il Consorzio costituito da Ascopiave, Acea e Iren si è aggiudicato la gara indetta da A2A per la cessione di alcune concessioni gas ritenute non più strategiche per il Gruppo. Si tratta di asset situati in otto diverse regioni della Penisola, per un totale di 2.800 km di rete e circa 157.000 utenti serviti. Il closing dell’operazione, del valore di 126,7 milioni di euro, è previsto entro giugno…

Leggi tutto…

La piccola società, che si occupa della distribuzione gas in sei comuni del veronese, ha previsto investimenti per 1,2 milioni di euro nel triennio. Le risorse saranno utilizzate per realizzare estensioni di rete e nuove metanizzazioni nei territori serviti, la sostituzione di tratte di vecchie condotte e diversi interventi finalizzati a garantire la massima sicurezza dell’infrastruttura …

Leggi tutto…