Nuova luce per la Provincia di Brescia


È entrato nella fase operativa il Progetto provinciale Rete di illuminazione pubblica (Rip) della Provincia di Brescia. Avviato nel 2015 per sostenere le amministrazioni del territorio nel miglioramento dell’efficienza energetica dei propri impianti di illuminazione pubblica, ha come obiettivo la riduzione dei consumi e l’abbattimento dell’inquinamento luminoso, in linea con le politiche energetiche europee.
Partner di questo percorso è Engie Italia, che provvederà a portare avanti i lavori nei 21 comuni bresciani. Lavori che prevedono l’ammodernamento della rete di pubblica illuminazione con la sostituzione di oltre 23.000 corpi illuminanti con la nuova tecnologia led, a copertura del 90% del territorio, e la realizzazione di 70 km di nuove linee elettriche e cavidotti, consentendo un notevole risparmio energetico e un abbattimento delle emissioni inquinanti equivalenti alla mancata circolazione di circa 700 veicoli nel territorio provinciale.
Il progetto comporta anche gestione, esercizio, manutenzione ordinaria, programmata e straordinaria, fornitura di energia e contestuale diffusione di servizi tecnologici integrati. Obiettivo più generale è infatti riqualificare e rendere “smart” il territorio. A questo scopo saranno realizzati diversi interventi in ottica smart city, come l’installazione di unità wi-fi, videocamere e centraline meteo, accompagnati da un servizio al cittadino attivo 24 ore al giorno per la raccolta delle segnalazioni di problemi e malfunzionamenti.


Leggi anche

L’elettrodotto consentirà di migliorare l’affidabilità della rete di trasmissione sia nella penisola sorrentina sia nell’isola. Il progetto prevede la posa di 19 km di cavi, dei quali 16 sottomarini, e la costruzione di una nuova stazione elettrica. Nei punti di approdo su entrambe le sponde, il cavo sarà installato con la tecnica del drilling, per non danneggiare la prateria di posidonia del fondale…

Leggi tutto…

Il simbolico traguardo è stato tagliato con il cantiere di Città Sant’Angelo, in provincia di Pescara, dove la società ha realizzato un’infrastruttura costituita da oltre 35 chilometri di cavi in fibra ottica che collegano 29 armadi stradali, garantendo una copertura con la banda ultralarga di oltre 4500 unità immobiliari. Il costo dei lavori è stato di 500.000 euro. …

Leggi tutto…

Si tratta del nuovo collegamento elettrico tra Toscana, Sardegna e Corsica, che il gestore della rete elettrica nazionale realizzerà con un investimento di oltre 520 milioni di euro. Un’opera di interesse comunitario resa necessaria per rafforzare l’attuale collegamento, il Sa.Co. I 2, realizzato negli anni Sessanta e ormai obsoleto…

Leggi tutto…

Concluso il Progetto Carini, il piano di interventi che ha interessato una vasta area della provincia di Palermo, realizzato con un investimento di 3,5 milioni di euro. Ammodernati oltre 40 km di rete elettrica e 90 cabine secondarie, per un telecontrollo più evoluto dell’infrastruttura, e realizzato un nuovo Centro satellite, un impianto in media tensione, che migliora la distribuzione elettrica…

Leggi tutto…

Già attiva in tutto il territorio nazionale, la rete di trasporto è costituita da 6300 km di fibra ottica ed è in grado di raggiungere una velocità di 400 Gigabit per secondo. Realizzata con apparati di ultima generazione, permetterà di offrire agli operatori nuovi servizi e di rispondere ai crescenti volumi di traffico generati dalle applicazioni più avanzate che la rete a banda ultralarga abilita …

Leggi tutto…