Nuove risorse per il collettore sul Lago d’Idro


Nuovi fondi per completare la realizzazione del collettore dei reflui tra Anfo e Ponte Caffaro, due centri della Valle Sabbia, in provincia di Brescia, che si affacciano sul Lago d’Idro. Regione Lombardia ha infatti destinato all’Ufficio d’ambito di Brescia (Aato) 1,6 milioni di euro per il completamento dell’opera, che consentirà di eliminare gli scarichi al lago, compresi quelli del depuratore di Ponte Caffaro. Con l’entrata in funzione del collettore questo impianto sarà dismesso ed i reflui convogliati al depuratore di Sabbio Chiese.
Lo stanziamento è frutto di una somma pari a 10 milioni di euro, che la Regione ha deciso di destinare ai laghi prealpini. Anche questi fondi inizialmente avrebbero dovuto contribuire alla risoluzione del problema delle infrazioni comunitarie, ma si è deciso di fare un’eccezione.
Resta il fatto che il finanziamento copre solo una parte delle risorse necessarie per l’opera, che ammontano complessivamente a 3 milioni di euro. Spetta dunque all’Ufficio d’ambito reperire i soldi necessari, in attesa che la Regione deliberi la concessione dei fondi. Si stima che il completamento dei lavori richiederà al massimo 18 mesi.


Leggi anche

Xylem, leader mondiale nelle tecnologie per gestione dell’acqua, ha presentato alla fiera internazionale IFAT Monaco, « Xylem Vue », una piattaforma di soluzioni digitali integrate che – combinando tecnologie, sistemi e servizi intelligenti all’esperienza di oltre 100 anni nella risoluzione dei problemi legati all’acqua – consente alle utility di ottenere risultati rivoluzionari nel servizio alle loro comunità….

Leggi tutto…

Alla luce dell’aumento della popolazione e della domanda di nuove abitazioni è sempre più pressante la necessità di trovare strumenti innovativi per identificare e risolvere i problemi nelle reti fognarie e di distribuzione dell’acqua potabile. Grazie ai gemelli digitali e ai modelli di dati 3D, gli addetti al servizio clienti vengono immediatamente avvisati di eventuali anomalie all’interno della rete e possono localizzare facilmente le interruzioni dell’erogazione….

Leggi tutto…

Martedì 21 giugno, durante la live demo di 45 minuti circa organizzata in collaborazione con Servizi a Rete, l’esperto VEGA Alessio Cannizzo mostrerà come rendere sicuri i processi delle acque reflue, comprese le soluzioni ATEX più semplici.
Clicca qui per riservare il tuo posto

Leggi tutto…

Con un investimento di 5 milioni di euro, il gestore idrico ha dato il via a un importante progetto di razionalizzazione del sistema di raccolta e trattamento dei reflui in una porzione della bassa Lomellina. Il progetto prevede la posa di un nuovo collettore fognario dell’estensione di 15 chilometri a servizio di cinque centri abitati che porterà i reflui al depuratore di Sannazzaro de’ Burgondi, la cui capacità di trattamento sarà potenziata…

Leggi tutto…

La società ha concluso gli interventi di ammodernamento e potenziamento dei due impianti entrati in funzione nel 1980. Gli interventi sono stati realizzati con un investimento complessivo di 8,1 milioni di euro, dei quali 2,6 per il depuratore di Nibionno e 5,5 per quello di Valmadrera. Quest’ultimo, che già tratta i reflui di 12 comuni, è stato potenziato per accogliere anche i reflui di Oliveto Lario e della frazione Civenna del comune di Bellagio…

Leggi tutto…