Nuovo grande teleriscaldamento solare in costruzione in Germania

Una volta completato sarà il secondo più grande sistema di teleriscaldamento solare realizzato finora in Germania. Si tratta del nuovo impianto che l’azienda danese Arcon-Sunmark specialista del settore del riscaldamento solare sta realizzando a Bernburg, in Sassonia, per conto dell’utility dell’energia Stadtwerke Bernburg.  

L’impianto, la cui costruzione dovrebbe essere conclusa per il prossimo novembre, sarà costituito da 632 collettori solari, posati su una superficie di 7938 metri quadri, in grado di garantire una produzione annua pari a 2300 MWh termici. Energia pulita che alimenterà la rete di teleriscaldamento.

«Stadtwerke Bernburg è nota per essere una dei pionieri nella riduzione delle emissioni di CO2 investendo in energie rinnovabili – ha commentato Thomas Karst, CEO di Arcon-Sunmark -. Siamo orgogliosi di essere stati scelti come partner per questo progetto. Il riscaldamento solare su larga scala è una delle tecnologie di energia rinnovabile più efficaci ed economiche, e la popolazione di Bernburg beneficerà di questo investimento per molti anni a venire».

Il progetto a Bernburg è il terzo che Arcon-Sunmark sta portando avanti in Germania quest’anno. A maggio l’azienda ha avviato la costruzione di un sistema da 3,3 MW ad Halle e a luglio è partita la costruzione a Ludwigsburg del più grande sistema di teleriscaldamento solare su larga scala del Paese, con una capacità di picco di 9,6 MW.

Ma diversi altri progetti sono attualmente in fase di definizione in Germania e in Europa centrale. Nel maggio dello scorso anno un progetto pionieristico di teleriscaldamento su larga scala nel quartiere berlinese di Köpenick è stato realizzato da Arcon-Sunmark per Vattenfall, progetto che ha attirato l’attenzione da parte delle utility energetiche e dei politici di tutto il Paese.

«Il sistema di Köpenick è stato un punto di svolta per noi nel mercato tedesco – ha aggiunto Karst -. In Germania l’interesse generale per il riscaldamento solare su larga scala è vivo da molti anni, ma ora questa generica attenzione si è trasformata in qualcosa di concreto portando allo sviluppo di progetti reali».


Leggi anche