A2A

Ok al matrimonio tra A2A e Ambiente energia Brianza

Via libera alla partnership industriale tra A2A e Ambiente energia Brianza, società attiva nella distribuzione e vendita del gas, dell’energia elettrica e calore e nei servizi ambientali e che opera principalmente nei comuni della Brianza. I consigli di amministrazione dei due gruppi hanno approvato il progetto di scissione parziale di Unareti in favore di Aeb. Questo passeggio rende concreto il progetto di aggregazione territoriale che coinvolge le multiutility lombarde, dando avvio alla creazione di un nuovo soggetto industriale sul modello della multiutility dei territori.

Avviato lo scorso ottobre, il progetto prevede la scissione da parte di Unareti del ramo d’azienda costituito da 79.000 punti di riconsegna gas nelle province di Milano e Bergamo e dell’intera partecipazione nella società dedicata alle attività di illuminazione pubblica in favore di Aeb. Questa diventerà il polo di sviluppo del Gruppo A2A nel segmento dell’illuminazione pubblica, con circa 275.000 punti luce.

A completamento del percorso A2A entrerà nel capitale azionario di Aeb con una quota del 33,5%, mentre la maggioranza delle azioni resterà nelle mani dei comuni soci, ovvero i comuni della Brianza con capofila Seregno. A2A nominerà anche l’amministratore delegato della società, mentre i Comuni designeranno il presidente e il vice presidente, mantenendo di fatto un ruolo decisivo nelle decisioni strategiche. Per il perfezionamento del progetto si attende solo il via libera dell’autorità antitrust, con l’obiettivo di avviare la partnership a partire dal prossimo luglio.

Parte integrante dell’accordo è il piano industriale definito insieme da A2A e Ambiente energia Brianza, che prevede investimenti per 300 milioni di euro in 5 anni, dei quali oltre 190 milioni di euro nei territori dei comuni soci, ha tra le sue linee principali lo sviluppo organico dei business presidiati, l’aggiudicazione delle gare gas negli ambiti strategici e lo sviluppo di nuovi business, in particolare quello dell’efficienza energetica, delle smart city e dell’e-mobility.

L’aggregazione permetterà di estrarre sinergie pari al 5-10% dell’Ebitda e potrà essere strumento di ulteriore crescita esterna attraverso partnership industriali con altre utility operanti nei territori limitrofi. Inoltre, permetterà di ottenere concreti e significativi benefici industriali, quali il rafforzamento della capacità competitiva di Aeb, un migliore accesso al credito, una maggiore capacità di investimento, sinergie commerciali e operative e la condivisione di piattaforme e know-how per nuovi servizi innovativi. La nuova Aeb post aggregazione potrà contare, grazie agli apporti di A2A, su un Ebitda superiore ai 50 milioni, raggiungendo una dimensione di primo piano nel panorama nazionale.


Leggi anche

Avviata lo scorso marzo, l’operazione è stata perfezionata nei giorni scorsi con l’acquisizione da parte di Acea del 51% del capitale azionario della società che gestisce la distribuzione gas in 23 comuni della provincia dell’Aquila. A cedere le quote Alma C.I.S. e Mediterranea Energia, che ne manterranno il restante 49% e che parteciperanno alla gestione dell’infrastruttura in sinergia con Acea….

Leggi tutto…

L’opera, che la città laziale attende dal 2012, è stata presentata presso la sede del Comune da Centria, vincitrice dell’appalto espletato nello stesso anno. Il progetto, per un investimento di 3,5 milioni di euro, prevede la posa di 25 chilometri di rete a servizio della città e della Piana reatina. A breve verrà fatta la gara per affidare i lavori che dovrebbero partire entro il primo semestre del prossimo anno…

Leggi tutto…

Italgas Alghero Sardegna rete distribuzione gas

Il 3 agosto l’attivazione ufficiale del primo tratto di rete di distribuzione del gas naturale sull’Isola. Si tratta del tratto, dell’estensione di 6,5 chilometri, realizzato da Italgas a ridosso del lungomare della città. Intanto la città ha annunciato l’avvio della conversione delle reti ora alimentate a Gpl nei 36 comuni dei Bacini 7, 9 e 22, operazione che verrà completata entro la metà del 2021…

Leggi tutto…

Idrogeno Snam Hydrogen Strategy

L’idrogeno giocherà un ruolo cruciale verso l’obiettivo di carbon neutrality al 2050 dell’Unione europea. In questo contesto si colloca lo studio preliminare per la realizzazione di una rete per il trasporto del vettore realizzato da 11 gestori europei di infrastrutture di trasmissione energetica, tra i quali Snam. La rete nel 2040 potrebbe raggiungere i 23.000 km di estensione, per lo più costituiti da condotte gas già esistenti, e la sua costruzione richiederebbe un investimento tra i 27 e i 64 miliardi di euro …

Leggi tutto…

Italgas app WorkOnSite

WorkOnSite è l’innovativa app sviluppata dalla Digital Factory di Italgas per gestire i controlli sui cantieri della rete gas e rendere più efficienti e veloci le verifiche di conformità delle lavorazioni che vengono effettuate. Il tutto grazie a un algoritmo di intelligenza artificiale che utilizza il riconoscimento delle immagini inviate dai tecnici delle imprese esecutrici per accertare la corrispondenza dei lavori alle specifiche di progetto…

Leggi tutto…