Padania Acque installa gli smart meter in provincia di Cremona


Nel segno dell’innovazione la nuova campagna avviata da Padania Acque nell’intero territorio della provincia di Cremona. Il gestore del servizio idrico ha previsto infatti l’installazione di 2000 contatori elettronici in tutti i comuni. Si comincia da Soresina, dove sono stati già effettuati i primi sopralluoghi nel quartiere di San Francesco e nella zona “logistica-ospedale”, per poi procedere con la sostituzione di circa 400 contatori meccanici. Contemporaneamente, Padania Acque proseguirà con le attività di monitoraggio e di ottimizzazione delle reti idriche, a partire dall’individuazione di 20 acquedotti a copertura dell’intera provincia per la posa di sensori di pressione, uno ogni 2 km di rete circa, e di portata nei punti nevralgici della rete di 2.200 km che attraversa il territorio. L’installazione di questi strumenti consentirà una precisa valutazione dei consumi, il controllo analitico del sistema idrico, permettendo così l’ottimizzazione del funzionamento degli impianti e la riduzione di eventuali perdite di rete. A questo si aggiunge l’efficientamento energetico con considerevoli risparmi sui consumi di energia elettrica, stimati intorno al 6% rispetto agli attuali costi.

 

 


Leggi anche

Lo scorso 24 gennaio 2018, presso l’Aula Magna del Campus Bovisa del Politecnico di Milano, l’Energy e Strategy Group ha presentato al nutrito pubblico presente in sala il primo Water Management Report, relativo all’anno 2017, un’analisi sul tema della gestione dell’acqua da parte di tutti gli operatori del settore: l’Autorità di Regolazione per Energia e Reti e Ambiente, gli enti di governo d’ambito, i gestori di rete e le imprese…

Leggi tutto…

È quanto contenuto nel Piano industriale, presentato ai comuni soci dal presidente dell’azienda, Vincenzo Colle. Le risorse andranno a finanziare principalmente interventi nel campo della depurazione, ma il 40% è destinato alla manutenzione delle reti idriche. Previste azioni anche per il contenimento dei costi di gestione che garantiranno risparmi per 3,5 milioni di euro l’anno …

Leggi tutto…

I lavori, del valore di 2 milioni di euro, riguardano il potenziamento dell’impianto, la cui capacità di trattamento sarà portata a 9.730 abitanti equivalenti. L’intervento fa parte del piano di ammodernamento della depurazione della provincia di Foggia, dove l’azienda ha investito negli ultimi tre anni oltre 17 milioni e ha in programma opere al 2021 per oltre 33 milioni …

Leggi tutto…

L’azienda sostituirà le tre adduttrici sul Ponte Mussolini, che garantiscono l’approvvigionamento idrico di Grosseto, con sette nuove condotte che saranno posate sotto l’alveo del fiume. L’intervento, dal costo complessivo di 1,2 milioni di euro, sarà effettuato con la tecnica della trivellazione orizzontale controllata e metterà al riparo le condotte da eventuali ondate di piena …

Leggi tutto…

La conferenza dei servizi ha approvato il progetto per la posa di una nuova tratta della rete che fornisce acqua potabile alla cittadina e alcuni comuni limitrofi. Il nuovo acquedotto si estenderà per 15 chilometri e sarà realizzato con condotte in ghisa sferoidale che vanno a sostituire la vecchia infrastruttura, costruita negli anni Settanta e che ora presenta un notevole livello di dispersioni …

Leggi tutto…