Paolo Gallo è il nuovo presidente di GD4S

È Paolo Gallo, amministratore delegato di Italgas, il nuovo presidente di Gas Distributors for Sustainability (GD4S). L’associazione con sede a Bruxelles riunisce i sei maggiori operatori del settore della distribuzione del gas in Europa: oltre a Italgas, Distrigaz Sud Rețele (Romania), Galp Gás Natural Distribuição (Portogallo), GRDF (Francia), Nedgia (Spagna) e Gas Network (Eire). Realtà che nel complesso servono 27,4 milioni di utenti, equivalenti al 20% del mercato del gas dell’Unione europea.

La nomina è giunta durante l’ultima assemblea generale annuale dell’associazione, che si è svolta nella capitale belga, alla quale ha partecipato anche la direttrice generale Energia della Commissione europea, Ditte Juul Jørgensen.

Nel corso dei lavori, i CEO delle società hanno illustrato il punto di vista dell’associazione in merito al ruolo chiave delle reti del gas per il raggiungimento dell’obiettivo di neutralità climatica da parte dell’Unione europea. L’associazione ha infatti assunto l’impegno a decarbonizzare il sistema energetico europeo entro il 2050 e a liberare il potenziale dei gas rinnovabili e delle reti del gas. Sono stati anche approfonditi gli intendimenti e le prossime iniziative legislative della Commissione in materia di emissioni climalteranti, strategia digitale, economia circolare e mobilità sostenibile e il loro impatto sul mercato del gas, in attuazione del Green Deal europeo, annunciato dalla presidente Von der Leyen.

Durante l’incontro, Jørgensen ha riconosciuto l’importanza del ruolo del gas nel processo di transizione verso un’economia de-carbonizzata e le potenzialità del biometano e dell’idrogeno distribuiti attraverso le reti gas. Ha inoltre sottolineato l’impegno della sua direzione nello sviluppo di iniziative in tal senso e a lavorare con GD4S nell’ambito dei processi di transizione energetica in corso.


Leggi anche

Le due società, tra i principali operatori della distribuzione gas in Italia e Francia, hanno siglato una partnership per lo scambio di esperienze nella gestione delle reti. Diversi i temi sui quali collaboreranno, dallo sviluppo e digitalizzazione delle infrastrutture alla sicurezza, dal potenziamento del biometano alla ricerca sulle tecnologie power-to-gas, dall’iniezione di idrogeno nelle reti alla mobilità sostenibile a metano/biometano.

Leggi tutto…

Il gestore della rete gas nazionale ha ottenuto un finanziamento di 25 milioni di euro dalla Banca europea per gli investimenti per alcuni progetti nel campo della mobilità sostenibile a gas e biometano. Le risorse serviranno a realizzare 101 stazioni di rifornimento di gas naturale compresso e 9 di gas liquefatto e compresso in tutta Italia…

Leggi tutto…

Sarà in esercizio per la prossima stagione termica il cogeneratore che BrianzAcque sta realizzando nel depuratore di San Rocco. L’impianto, dal costo di 4,3 milioni di euro, produrrà elettricità per alimentare i macchinari a servizio dello stesso depuratore, ed energia termica per la rete di teleriscaldamento di Acsm Agam. Un ciclo virtuoso che eviterà l’emissione in atmosfera di 3000 tonnellate di CO2 all’anno …

Leggi tutto…

Appuntamento lunedì 8 luglio allo Spazio Arte di Sesto San Giovanni con l’incontro aperto al pubblico che inaugura il nuovo step del percorso di coinvolgimento degli stakeholder locali. L’evento sarà l’occasione per presentare i comitati dei cittadini, i Residential Advisory Board, organismi che avranno il compito di rappresentare un organo consultivo, di monitoraggio e di scambio informazioni nell’ambito di tutte le scelte e le fasi del progetto. …

Leggi tutto…

Il sito sorge a Sant’Agata Bolognese, alle porte di Bologna, ed è il primo di questo tipo realizzato in Italia da una multiutility. Dotato di tecnologie all’avanguardia, ha richiesto un investimento di 37 milioni di euro ed è in grado di trattare annualmente 135.000 tonnellate di rifiuti organici da raccolta differenziata e dalla pulizia del verde producendo 7,5 milioni di metri cubi di combustibile rinnovabile al 100%…

Leggi tutto…