Pavia Acque: interventi per 5,5 milioni sulle reti di Vigevano

È in corso di approvazione presso l’’Azienda Speciale Ufficio d’Ambito e Pavia Acque il progetto esecutivo per gli interventi sulle reti fognarie e acquedottistiche che interesseranno diverse tratte della rete fognaria e acquedottistica del territorio del comune di Vigevano (Pavia).

Opere, per un importo complessivo di 5,5 milioni di euro, che prenderanno il via a breve, e che nascono da una felice collaborazione tra l’amministrazione comunale, l’Ufficio d’Ambito e il gestore del servizio idrico. Il comune nel 2017 aveva dato mandato ad Asm Vigevano e Lomellina, che dopo il conferimento delle reti e della gestione a Pavia Acque nel 2014 ora svolge le attività tecniche sul territorio, di elaborare una serie di progetti che permettessero di risolvere le principali criticità presenti nella cittadina. A ottobre dello scorso anno, fu siglato il contratto tra Asm Vigevano e Lomellina e Pavia Acque che ha previsto lavori per un totale di circa 7 milioni di euro.

Nel corso di questi mesi, Asm Vigevano e Lomellina hanno sviluppato questi progetti, mandando in approvazione all’Azienda Speciale Ufficio d’Ambito e Pavia Acque, il primo gruppo di lavori per l’importo, appunto, di circa 5,5 milioni di euro. Attualmente Asm ha in corso la validazione di progetti per ulteriori 2 milioni che riguardano gli altri tratti di infrastrutture sempre comprese nel contratto stipulato con Pavia Acque.

«Sono molto soddisfatto di questa ottima sinergia tra Asm di Vigevano, Pavia Acque e Ufficio d’Ambito, che consentirà a Vigevano di vedere concretizzati nel 2019 investimenti straordinari, necessari a potenziare la quantità di servizi in favore dei cittadini, e la qualità ambientale», ha commentato il primo cittadino di Vigevano, Andrea Sala.


Leggi anche

L’innovativa soluzione integrata, che è stata presentata durante due seminari in Sicilia nei comuni di Pozzallo e Giarre a dirigenti pubblici, assessori e a gestori privati degli acquedotti, coniuga i software gestionali e web di Sikuel alle soluzioni tecnologiche di telelettura di APKAPPA, completando l’offerta con il servizio di riscossione coattiva di Maggioli Tributi….

Leggi tutto…

Si chiama WaLoRe il programma messo a punto dai tecnici del gestore idrico lucano per migliorare la gestione della ricerca delle perdite idriche, aiutando a utilizzare al meglio le risorse per la manutenzione delle condotte. Uno strumento con il quale l’azienda ha effettuato negli ultimi sei mesi dello scorso anno oltre 1200 interventi con ottimi risultati …

Leggi tutto…

In occasione del convegno “L’industria che verrà. Sensibile, resiliente, capace di innovare. Come cambia il panorama industriale di fronte ai nuovi scenari economici, sociali, tecnologici e ambientali”, Gruppo CAP presenta un ambizioso piano che guarda al 2033, per far fronte alle sfide dei cambiamenti globali secondo tre aree di intervento per rispondere concretamente alle sfide di sostenibilità attuali e future….

Leggi tutto…

Il gestore idrico del Basso Valdarno ha presentato il piano definitivo di ammodernamento e potenziamento dell’impianto Schiavone, a servizio del comune fiorentino. I lavori mirano ad ammodernare e potenziare il depuratore, la cui capacità di trattamento sarà portata a 6000 ae, dagli attuali 3000, con un investimento di 2 milioni di euro. Contestualmente la società avvierà la riorganizzazione della rete fognaria con una spesa aggiuntiva di 3 milioni…

Leggi tutto…

La società, che gestisce le risorse idriche calabresi, ha completato i collegamenti idraulici che consentiranno di estendere la distribuzione dell’acqua di alta qualità custodita dall’invaso costruito sull’Aspromonte anche nel cuore della città dello Stretto. Ultimo tassello di un’opera che i reggini hanno atteso per 50 anni …

Leggi tutto…